Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2020 | 13a tappa: Châtel-Guyon > Puy Mary Cantal
#1
Venerdì 11 settembre 2020

13a Tappa
Châtel-Guyon - Puy Mary Cantal
(191 km)



Altimetria




 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Paruzzo
#2
Tappa molto mossa, sarà difficile controllare una fuga ben assortita
 
Rispondi
#3
Qua Roglic DEVE muoversi.

Gli ultimi due chilometri sono roba sua, in sostanza questa è una salitina in cima alla quale ci hanno messo un San Luca.
 
Rispondi
#4
Prima parte di tappa corsa veramente forte con diversi tentativi di fuga, velocità media che sfiora i 40 orari.

Ai - 109 Km questa è la situazione:

Valentin Madouas, poco dietro Carthy 

a 45"
Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Daniel Martínez and Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Romain Sicard (Total Direct Energie)   Rémi Cavagna and Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation) and Marc Soler (Movistar)

a 6'40" il gruppo
 
Rispondi
#5
Caduto Bardet.
 
Rispondi
#6
Ma anche Quintana?


Addirittura dicono Mollema ritirato
 
Rispondi
#7
Si, l'Arkea conferma.
 
Rispondi
#8
Nel gruppo è ancora presente Sam Bennett Blink
 
Rispondi
#9
Anche Schachmann è un gran bel corridore, considerando anche cosa gli è successo neanche un mese fa.

Sta crescendo ogni stagione sempre di più.
 
Rispondi
#10
Soler il misericordioso... corre malissimo
 
Rispondi
#11
Comunque Schachmann in salita ha perso da Soler che era scoppiato, occhio che non è finita.


Si staccano Bardet e Ghiom Marten
 
Rispondi
#12
È tornato il solito Bardet.
 
Rispondi
#13
Ineos no sense ancora una volta
 
Rispondi
#14
Ritmo maestoso di Roglic nell'ultimo km, Pogacar tignoso nel stargli alla ruota.
 
Rispondi
#15
Doveva essere la tappa di Roglic e Ricciport ed è stata la tappa di Roglic e Ricciport.

Bernal andrà meglio su altre salite, questa non era roba per colombiani.
 
Rispondi
#16
La cosa che fa impressione di Rogla e' la compostezza in sella, anche su pendenze come quelle degli ultimi 2 km sembrava un tutt'uno con la bici
 
Rispondi
#17
Non capisco perché Ineos si mette ad alzare il ritmo, bah
 
Rispondi
#18
Mi aspettavo perdesse meno ma sicuramente era scontato che perdesse qualcosa oggi. Su 'ste salite in stile Vuelta Roglic ha proprio un altro passo.
 
Rispondi
#19
Tour di Slovenia?
Non mi dispiace. I RoglaPoga sono la LuLa del ciclismo! Occhiolino
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Morris
#20
Non sta facendo un brutto Tour Enric Mas, il quale, alla fine, dovrebbe portare a casa la top-10.

Certo, non è un fuoriclasse, ma si sapeva sia prima che dopo il secondo posto alla Vuelta 2018.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)