Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2020 | 19a tappa: Bourg-en-Bresse > Champagnole
#1
Venerdì 18 settembre 2020

19a Tappa
Bourg-en-Bresse - Champagnole
(160 km)



Altimetria



 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Paruzzo
#2
Ci starebbe Sagan...

Solo che non so se la Bora ha voglia e forza per replicare il grande lavoro fatto in questo Tour e poi mai concretizzato dello slovacco.

Il terreno per staccare un Bennett fiaccato dalle montagne penso ci sia
 
Rispondi
#3
Cavagna fuga solitaria con 3' sul gruppo. Che tristezza le fughe in questo Tour  Triste


Comunque gran bel motore per il francese (Rémi Cavagna's average so far - with the help of the tail wind - is 56km/h!) faccio il tifo per lui  Sisi
 
Rispondi
#4
Quanto mi sta sui maroni vedere 15 corridori che evadono dal gruppo, raggiungono quelli davanti e poi si guardano facendosi riprendere dal plotone.
Ma che sta succedendo in gruppo in questi anni ? Nessuno che ha più fame, nessuna seconda o terza linea che prova a trovare la vittoria della vita.
 
Rispondi
#5
Adesso se ne sono andati una dozzina di atleti con in mezzo Bennett, Sagan e Trentin tra gli altri. Vantaggio già di 2 minuti e mezzo, se la giocano questi.
 
Rispondi
#6
Luke Rowe (Ineos), Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), Oliver Naesen (Ag2r La Mondiale), Sam Bennett and Dries Devenyns (Deceuninck-Quick Step), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Greg van Avermaet and Matteo Trentin (CCC Team), Jack Bauer and Luka Mezgec (Mitchelton-Scott), Nikias Arndt and Soren Kragh Andersen (Team Sunweb) with 25km to go. Three chasers: Edvald Boasson Hagen (NTT), Bryan Coquard (B&B) and Hugo Hofstetter (Israel). Peloton led by Lotto-Soudal at 2'30''.
 
Rispondi
#7
Secondo voi come la perde Sagan oggi?
 
Rispondi
#8
Che meraviglia di corridore Soren Kragh.
 
Rispondi
#9
Bravo GVA che si sacrifica per Tren....ah no..
 
Rispondi
#10
Che imbarazzo Van Avermaet.
 
Rispondi
#11
Grandissimo bis di Soren Kragh Andersen Applausi
 
Rispondi
#12
(18-09-2020, 05:10 PM)Jussi Veikkanen Ha scritto: Bravo GVA che si sacrifica per Tren....ah no..

io sarò anche di parte ma a me sembra che abbia sbagliato tutto... trentin attacca in salita e ci può ancora stare perché comunque ha dato una discreta botta e non hanno chiuso facilmente ... però se a quel punto GVA non ne ha per partire in contropiede o seguire SKA il meglio che può fare è mettersi davanti e tenere alto il ritmo.

Viene da chiedersi come un corridore così egocentrico sia riuscito a convincere altri ciclisti a fargli da gregario
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di cyclingchronicles
#13
No ma infatti, non dico che avrebbe dovuto tirare pancia a terra perchè comunque nel gruppo c'erano Bennett e Sagan, ma se quando Kragh è partito (in modo abbastanza fagianesco) tieni alto il ritmo è più facile trovare l'accordo e chiudere subito. Tra l'altro la CCC ha solo un podio di tappa in questo Tour, vai a giocartela almeno.
O dato che non vuoi fare da gregario e nel gruppo ne hai almeno 5 più veloci non farti fregare in quel modo dal danese e prova qualcosa tu.
 
Rispondi
#14
Bravissimo Soren

Ma io voglio capire perchè, per esporsi a figure da cioccolatai Bennett e Sagan (ma ci aggiungo anche Mezgec e Trentin), sono andati in fuga invece di far tirare la squadra per arrivare allo sprint? Che poi non gli sto dando nemmeno la croce addosso perchè si sa che per i più marcati è difficile vincere dalla fuga quando sei 1 vs 1, ma proprio per questo non erano più alte le chance di vincere in volata?
 
Rispondi
#15
Non metterei Bennett sullo stesso piano di Sagan, però.
 
Rispondi
#16
Beh però Sagan nell'ultima volata vera fatta a questo Tour ha fatto secondo a pochi mm da Ewan, battendo Bennett.

Non è affatto il più veloce del gruppo ma aveva comunque più possibilità allo sprint che in gruppetti così dove si sa che tutti corrono contro i più veloci.
 
Rispondi
#17
Intendevo proprio l'opposto Asd

E' Sagan che deve vincere, Bennett decide come muoversi a seconda di quello che fa Sagan.
 
Rispondi
#18
La maglia verde era già vinta da giorni, questa marcatura a uomo era semplicemente stucchevole. Per Bennett sarebbe stato meglio provare a vincere una seconda tappa. A maggior ragione perchè è una vera occasione persa perchè Sam in questo Tour ha raccolto meno di quello che il suo spunto veloce gli permetteva di vincere.
 
Rispondi
#19
Non sono d'accordo.

E' chiaramente più lento di Ewan e anche di Van Aert. Inoltre, può anche perdere da un Sagan, da un Bol o da un Kristoff.

Bennett è questo qua, non è un fenomeno. Ha la peculiarità di trovarsi bene su arrivi particolari, ma in volate standard è a stento tra i primi cinque al mondo. Se oggi Sagan andava via e vinceva la tappa, la lotta per la maglia verde si riapriva. Ha deciso di tenerla chiusa e non vedo come lo si possa criticare. E' Sam Bennett, ma quando gli ricapita?

L'anno scorso alla Vuelta, con quella non concorrenza là, ha portato a casa due tappe, di cui una con arrivo, sostanzialmente, in salita e ha perso il confronto con Jakobsen 23enne.
 
Rispondi
#20
Per me Bennett ha corso bene. Quando ha seguito Sagan ho avuto qualche dubbio che potesse tenerne il passo in un eventuale attacco ma quando il loro gruppetto è diventato numeroso ormai era fatta. E la maglia verde per chi non ha il talento di Sagan è un traguardo prestigioso.
Sagan aveva l'obbligo di attaccare ma non l'ha fatto (magari mancava la gamba), ancora una volta ha sprecato il lavoro della squadra
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)