Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de l'Avenir 2018
#1
Presentato oggi il percorso: http://www.cicloweb.it/2018/04/18/presen...e-lavenir/

La tappa di 35 km manco la commento.

La cronosquadre può fare malissimo, invece.
 
Rispondi
#2
Altrimetrie

[Immagine: Profil%20E1%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E2%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E3%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E4%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E5%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E6%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E7%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E8%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E9%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]

[Immagine: Profil%20E10%20-%20Tour%20de%20lAvenir%202018.jpg]
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Luciano Pagliarini
#3
Quella di 35 km quindi e' singola tappa? Non semi-tappa?
 
Rispondi
#4
Tappa normale....la fanno al posto del giorno di riposo.
 
Rispondi
#5
La copertura TV come sarà? Sul sito leggo "diretta eurosport" ma poi su eurosport non lo vedo in programmazione (forse fanno solo qualche tappa come l'anno scorso?)

P.S. Sono sparite le altimetrie qui sul topic
 
Rispondi
#6
Io ho capito che faranno vedere le ultime due tappe
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Gerro
#7
Favoriti Avenir

***** Ivan Ramiro Sosa
**** Brandon McNulty, Tadej Pogacar
*** Stephen Williams, Marc Hirschi, Aleksander Vlasov
** Joao Almeida, Robert Stannard, Kevin Inkelaar, Alejandro Osorio, Jonas Vingegaard, Mark Donovan
* Cristian Munoz, Harm Vanhoucke, Remy Rochas, Julian Mertens, Thomas Vereecken, Viktor Verschaeve, Hafetab Weldu, Jonas Gregaard Wilsly, Jefferson Cepeda, Nando Barcelo, Clement Champoussin, Marlon Gaillard, Andrea Bagioli, Samuele Battistella, Alessandro Covi, Alessandro Monaco, Michael Ries, Andreas Leknessund, Tobias Foss, Nikolay Cherkasov, Joseph Areruya

Sosa favorito d'obbligo dopo aver vinto addirittura la Vuelta a Burgos. In salita è il numero ed è superiore al Bernal visto l'anno scorso. Tuttavia è corridore un po' più fragile dell'ex compagno e, dunque, è a forte rischio imboscata in tutte le tappe semplici.

McNulty e Pogacar sono i due corridori migliori al via insieme al colombiano imho. Tuttavia entrambi hanno dimostrato di trovarsi particolarmente a loro agio su chilometraggi ben diversi da quelli di 3/4 delle tappe di montagna che vedremo all'Avenir, dunque le minifrazioni che ci aspettano (una di 30 km e due di 80) potrebbero essere un discreto problema per loro.

Al contrario in tappe di questo tipo vedo particolarmente bene corridori esplosivi come Hirschi e soprattutto Williams i quali potrebbero giocarsi, quantomeno, il podio.

Vlasov, da vincitore del Giro, non va, ovviamente, sottovalutato. Però la corsa rosa era una gara estremamente diversa, per gente solida e con esperienza. In questo Avenir servono altre caratteristiche, lui in parte pure le ha, ma di certo non è in grado di farsi quei 10 minuti a tutta sulla salita finale come Sosa o come Williams.

Sia Almeida che Stannard, da buoni cronoman, sono due che potrebbero trovarsi a loro agio in questo Avenir....al contrario, temo, di Inkelaar che al GVDA è andato fortissimo nelle frazioni di 160 km e ha perso la corsa in quella di 110.

Donovan lo teniamo in considerazione per gli ottimi risultati ottenuti nel 2018, ma arriva da una stagione distruttiva e chissà se ha ancora benzina nel serbatoio.

Vingegaard peccato non averlo visto all'opera al GVDA dopo la vittoria nella cronoscalata. Alla Corsa della Pace fu super. Certo l'Avenir ha il doppio delle tappe.

Osorio abbiamo visto al Giro di che pasta è fatto. Tuttavia dubito che la Colombia non lo sacrificherà per Sosa.

In ultima fila fritto misto di gente che ha ottenuto buoni risultati nelle corse a tappe quest'anno, con l'aggiunta di gente come Foss e Vanhoucke che ha fatto bei risultati in passato. Ho messo pure Cepeda perché mi fido di Faxnico.

A margine mi sento di dire che il percorso fa proprio schifo e il risultato finale, vista la lunghezza delle tappe di montagna, andrà preso con le pinze.

Passando a Capodarco: ho visto che El Gouzi ha chiuso in top-10 (unico primo anno).....per me questo diventa molto forte. Mi piace molto di più di Mark Donovan.
 
Rispondi


[+] A 5 utenti piace il post di Luciano Pagliarini
#8
Analisi eccezionale Luke! 
A forza di leggerti e di seguire qualche tappa comincio pure a capire in parte di cosa parli! 
Dubito che il Vlasov che ho visto al Giro viva nello stesso pianeta di Sosa, McNulty e Pogacar... Sosa può non vincere solo nel modo che hai descritto ma non credo che accadrà. Certo, della squadra avrà bisogno. 
Poi, tappe brevi ed esplosive possono davvero creare situazioni particolari. Come da tua analisi!
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di OldGiBi
#9
A Kanter la prima tappa, peccato non ci sia la diretta o perlomeno non l'ho trovata io
 
Rispondi
#10
Ma per quanto concerne gli italiani c'è un capitano stabilito oppure no?
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)