Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Trofeo Costa Etrusca
#1
19-20 Marzo 2011
Trofeo Costa Etrusca
 
Rispondi
#2
Donne. Doppio appuntamento per il Trofeo Costa Etrusca
Novità e tradizione che si intrecciano nella quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca, tanto attesa da tutto il movimento del ciclismo femminile mondiale. La classica corsa italiana inventata da Renzo Parietti e dai suoi collaboratori, si snoderà nell’intenso week end di sabato 19 e domenica 20 marzo con una serie di novità di carattere e valore assoluti, tutti da vivere sul nuovo asse che unirà due importanti regioni come Toscana e Lazio. “E’ stata senza dubbio una fase delicata e molto difficile quella che ci ha accompagnati fino alla conferma di uno degli appuntamenti a cui teniamo di più”. Renzo Parietti ha svolto un prezioso lavoro di raccordo tra le istituzioni pubbliche ed alcune importanti realtà aziendali del panorama nazionale ed internazionale per confezionare un nuovo prodotto organizzato con l’intatta ed autentica passione di sempre.

La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca si aprirà sabato 19 marzo con l’inedito sconfinamento nel Lazio e nelle province di Roma e Viterbo. “Da qualche tempo lavoriamo nel Lazio dove abbiamo trovato entusiasmo, ospitalità ed ottime potenzialità. Dopo la fase sperimentale dello scorso anno con le allieve e le esordienti, portiamo il ciclismo femminile mondiale delle elite sulle strade laziali con altrettanto entusiasmo, rispondendo a delle realtà istituzionali locali davvero desiderose di venirci incontro e ad aziende importanti come Enel Energia che hanno deciso di investire nel ciclismo”. La partenza nel cuore della città di Civitavecchia, grazie all’interessamento diretto dell’ex professionista Roberto Petito, per l’occasione stretto collaboratore dell’Acd Costa Etrusca, esalterà ancor di più questo nuovo e fresco legame con il Lazio. Parte iniziale di gara con il circuito cittadino nel cuore di Civitavecchia da ripetere più volte. Si raggiungeranno poi Tarquinia e Lido di Tarquinia, ormai care all’Acd Costa Etrusca, per portarsi verso la conclusione, che sarà fissata nel centro di Montalto di Castro, in terra di Tuscia. Anche nel finale ci sarà un secondo circuito di poco superiore ai dieci chilometri, che avrà inizio in corrispondenza con il passaggio sotto il traguardo. “Devo ringraziare la provincia di Roma ed anche quella di Viterbo perché portare tutto il ciclismo femminile in queste terre significa sostenere sforzi economici e logistici non da poco. Ma abbiamo trovato un’accoglienza straordinaria, anche dalle amministrazioni comunali di Civitavecchia e Montalto di Castro, sinceramente felici di aprirci le loro porte”.

Domenica 20 marzo il Trofeo Costa Etrusca ritroverà le sue strade. Da Castellina Marittima a Cecina lungo i saliscendi invitanti e severi della splendida Costa Etrusca, a ripercorrere le stesse strade che negli anni passati hanno incoronato fior di campionesse che hanno scritto pagine importanti e di valore assoluto nella bella storia del ciclismo femminile. L’intervento appassionato di una realtà imprenditoriale internazionale come Knauf, ancora una volta al fianco di Renzo Parietti e di tutto lo staff organizzatore, si è rivelata determinante. Tutti i preliminari di gara infatti avranno svolgimento all’interno dell’ampio spazio aziendale che Knauf metterà a disposizione di tutta la carovana all’interno della propria unità produttiva di Castellina Marittima. Il via ufficiale sarà dato presso lo stabilimento Saba Infissi per ricordare ulteriormente l’abbinamento rinnovato del Trofeo Costa Etrusca con il Memorial Tiziano Saba. Mentre la conclusione è prevista nel cuore della città di Cecina, che entra dunque dalla porta principale nella bella famiglia dell’Acd Costa Etrusca, ospitando l’arrivo della prima giornata di gara. “Anche il patrocinio delle amministrazioni comunali di queste due cittadine – ha rimarcato Parietti – si è rivelato determinante nel nostro tortuoso cammino di allestimento di questa edizione del nostro Trofeo Costa Etrusca. Così come la vicinanza della provincia di Livorno e della Regione Toscana”. Si attraverseranno località mitiche del Trofeo Costa Etrusca come Santa Luce, Pomaia, Riparbella, Montescudaio. Fino ad inerpicarsi sull’erta del Guardistallo, breve ma intensa in una gara di inizio stagione come il Trofeo Costa Etrusca. Sulla carta più impegnativa la seconda e conclusiva gara, più ricca di cambiamenti altimetrici. “Due giornate differenti – sintetizza con efficacia Parietti -: per le passiste veloci ma non troppo l’arrivo di Montalto di Castro. Mentre a Cecina potrebbero arrivare le atlete più coraggiose in grado di fare la differenza. La strada lo consentirà”. Centoventiquattro chilometri tutti da vivere.

Si lavora a ritmi stretti ed intensi per ultimare gli aspetti tecnici di due giornate di gara pronte a riservare emozioni a non finire. “Abbiamo ricevuto in segreteria le richieste di partecipazioni di ben trenta squadre, comprese le nazionali. E’ questa una delle testimonianze del bene che ci vuole in movimento del ciclismo femminile e che ci fa andare avanti, nonostante le sempre crescenti difficoltà. Noi come sempre – ha concluso Parietti – con i nostri più stretti collaboratori faremo del nostro meglio per proporre due giornate di gara di tutto rispetto”.

La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile:
  • Sabato 19 marzo 2011: Civitavecchia – Montalto di Castro km 109
  • Domenica 20 marzo 2011: Castellina Marittima (stabilimento Knauf) – Cecina km 124

Alberto Rigamonti - Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
 
Rispondi
#3
Cancellata la giornata laziale del Trofeo Costa Etrusca Femminile
Svolta inattesa per la corsa dell’Acd Costa Etrusca che proporrà la sola giornata di domenica 20 marzo da Castellina Marittima a Cecina

Arriva all’indomani della conclusione dei progetti organizzativi, che hanno richiesto non poco sacrificio negli ultimi mesi. La cancellazione della prima delle due giornate di gara del quattordicesimo Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile è una condizione di cui anche gli organizzatori livornesi devono prendere atto. Non avrà svolgimento dunque la tanto attesa gara da Civitavecchia a Montalto di Castro. “Ancora una volta abbiamo atteso contributi mai arrivati e promesse non mantenute sino in fondo – fa eco Renzo Parietti, davvero dispiaciuto per la cancellazione del cinquanta per cento della sua corsa – ed oggi non è possibile esporsi a dei costi piuttosto elevati a fronte di contributi non garantiti”. Rimane invece invariato il programma di domenica 20 marzo, unica giornata di gara, che vedrà protagonista la Costa Etrusca con la Castellina Marittima Stabilimento Knauf – Cecina. Centoventiquattro chilometri lungo i saliscendi non troppo morbidi della Costa Etrusca e della bassa Val di Cecina, per centoventicinque chilometri. Si attraverseranno località ben conosciute dalle precedenti edizioni della corsa di Renzo Parietti. Montescudaio, Guardistallo, Casale Marittimo, Bibbona, La California. Prima di effettuare un primo passaggio sotto il traguardo a Cecina, che farà entrare le atlete nel circuito finale che prevede un secondo e decisivo passaggio dall’erta di Guardistallo. La gara, che sarà valida per assegnare l’ottavo Memorial Tiziano Saba, si concluderà in via Aurealia Nord a Cecina. Tre i punti nevralgici della corsa. Il passaggio dal centro di Riparbella, con la salita che porta nel cuore del piccolo borgo toscano. Ed il doppio passaggio da Guardistallo, tra cui l’ultimo a soli dodici chilometri dalla conclusione. “Devo ringraziare nuovamente la Knauf che ci metterà a disposizione la propria logistica aziendale per tutti i preliminari di gara – precisa Parietti - , le amministrazioni comunali di Castellina Marittima e di Cecina e di tutte le località attraversate dalla corsa, che ci sostengono fattivamente”.

La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile:
  • Domenica 20 marzo 2011: Castellina Marittima (stabilimento Knauf) – Cecina km 124

Alberto Rigamonti - Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
 
Rispondi
#4
Ecco, non era meglio restarsene fin da subito nella fidata Toscana?! Triste
 
Rispondi
#5
Importanti patrocini per il Trofeo Costa Etrusca Internazionale
La Regione Toscana e le province di Livorno e Pisa. Le amministrazioni comunali di Castellina Marittima e Cecina. L’immancabile supporto di Knauf. Tutti al fianco dell’Acd Costa Etrusca

Si avvicina la quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca e la macchina organizzativa dell’Acd Costa Etrusca del presidente Paolo Venturi, ben coordinata da Renzo Parietti, sta lavorando per ultimare i preparativi di una delle sfide d’inizio stagione di maggior valore tecnico per il ciclismo femminile mondiale. Lazio e Toscana attendono le migliori equipe e le atlete più rappresentative per domenica 20 marzo quando si correrà in Costa Etrusca da Castellina Marittima a Cecina.

Accanto all’Acd Costa Etrusca si è rivelato determinante in questi mesi l’apporto di istituzioni pubbliche che sostengono lo sport ed in particolare il ciclismo. “Devo ringraziare – puntualizza Renzo Parietti, ideatore e promotore della corsa – la Regione Toscana con la sua amministrazioni. La Toscana è una regione ad altissima vocazione verso il ciclismo, e non ha mancata di offrire il proprio apporto anche al mondo del ciclismo femminile. Ma anche le reggenze provinciali di Livorno e Pisa. Fondamentali per disegnare percorsi ed ottenere permessi per passaggi salienti delle due corse in programma. Ed anche la Costa Etrusca ha ripreso vigore ed entusiasmo per il ciclismo femminile grazie alle amministrazioni comunali di Castellina Marittima e di Cecina”. Un palinsesto istituzionale pubblico di gran valore, pronto a sostenere iniziative importanti di valorizzazione del territorio come il Trofeo Costa Etrusca. Che sulla propria strada ha trovato anche significativi partner privati. Aziende che investono nello sport. “Knauf è già nostro sponsor per la stagione agonistica della nostra squadra femminile – ha aggiunto Parietti – e ci regalerà un’accoglienza speciale domenica 20 marzo presso la propria sede produttiva di Castellina Marittima. Knauf spalancherà le proprie porte al ciclismo. Avere al proprio fianco aziende di questa caratura ci dà sicurezza per affrontare impegni organizzativi così importanti”. Nel contesto di supporto al lavoro di organizzazione del club bianco azzurro si inserisce anche l’importante ruolo della Federazione Ciclistica Italiana, dalla Struttura Tecnica Nazionale sino al Comitato Regionale della Toscana, presieduto da Riccardo Nencini.

Nel frattempo il comitato organizzatore dell’Acd Costa Etrusca ha definito la data di presentazione della corsa toscana. L’appuntamento è per il pomeriggio di venerdì 11 marzo presso la sede dello stabilimento Knauf di Castellina Marittima (Pisa), in località Paradiso. Un’occasione ufficiale ma anche di cordialità dove i dirigenti dell’Acd Costa Etrusca, con il presidente Paolo Venturi ed il coordinatore dell’organizzazione Renzo Parietti, incontreranno le istituzioni pubbliche locali, i rappresentanti della Federciclismo, le aziende ed i partner commerciali della prossimo Trofeo Costa Etrusca.

Tutte le informazioni sulla prossima edizione del Trofeo Costa Etrusca si possono trovare sul portale web ufficiale dell’organizzazione www.cyclingcostaetrusca.eu con planimetria, altimetria, tabella oraria ed informazioni sul territorio.

La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile:
  • Domenica 20 marzo 2011: Castellina Marittima (stabilimento Knauf) – Cecina km 124

Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
Alberto Rigamonti
Web: www.cyclingcostaetrusca.eu
 
Rispondi
#6
Il Trofeo Costa Etrusca Internazionale si presenta venerdì 11 marzo
La sede Knauf di Castellina Marittima ospiterà il vernissage ufficiale della classica d’inizio stagione dell’Acd Costa Etrusca

Sarà l’accogliente location dello stabilimento Knauf di Castellina Marittima a tenere a battesimo la quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile, che nel 2011 proporrà una sola ma intensa giornata di gara tutta da vivere in programma domenica 20 marzo.

Venerdì 11 marzo, a partire dalle ore 16, alla presenza dei dirigenti in rappresentanza della Knauf, delle autorità civiche delle amministrazioni comunali direttamente coinvolte dalla corsa internazionale in Costa Etrusca, saranno svelati tutti i segreti e le particolarità dell’inedita gara che prenderà il via da Castellina Marittima e si concluderà in via Aurelia a Cecina. “Possiamo di certo anticipare che la corsa prenderà il via proprio nell’ampio spazio interno circostante lo stabilimento Knauf – precisa Renzo Parietti – che per una giornata dedicata allo sport, si trasformerà nel tempio del ciclismo femminile. Ma sarà una giornata intensa, agonisticamente vibrante con diverse difficoltà che con i miei collaboratori abbiamo disseminato nel tracciare una corsa non facile, poco prevedibile e che sino in fondo potrebbe prestarsi a splendidi colpi di scena”. La presentazione della quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca sarà anche una splendida occasione propizia per dare spazio alle giovani leve della formazione ciclistica femminile dell’Acd Costa Etrusca, presieduta da Francesco Venturi e costituita da due allieve e sette esordienti. Knauf infatti, non solo è main sponsor della manifestazione internazionale per donne elite, ma sostiene fattivamente anche l’attività giovanile delle ragazze e dei giovanissimi dell’Acd Costa Etrusca.

Nel frattempo, filtrano le prime significative informazioni sul roster delle squadre al via. Attese in Costa Etrusca colossi del ciclismo femminile come la britannica Garmin Cervelo, guidata dalla varesina Noemi Cantele, già a segno a Santa Luce nel 2008. Per la MCipollini Giambenini sarà la tricolore in carica Monia Baccaille a guidare la neonata formazione italiana. La perugina cercherà il bis dopo la recente vittoria nella terza tappa del Ladies Tour of Qatar. Mentre la coriacea Martine Bras guiderà la pattuglia olandese Dolmans Landscaping di Bart Faes. Non mancheranno le rappresentative nazionali: Belgio, Olanda, Slovenia. Mentre la bandiera statunitense che sventolerà in Toscana sarà quella della Diadora Pasta Zara Manhattan di Diana Ziliute e Manel Lacambra, capace di vincere una bella tappa al Women’s Tour of New Zealand con l’ucraina Alona Andruk. Dal Belgio è confermata anche la presenza della Lotto Honda di Rochelle Gilmore. Il tocco di internazionalità ulteriore sarà dato da piccole ma importanti formazioni come la croata Loborika Favorit e la polacca Team Polski Zwiazek.

Folta e qualificata come sempre la pattuglia italiana. Colavita Forno d’Asolo, Gauss Rdz Ormu Unico 1, Michela Fanini Record Rox, Vaiano Tepso Solaristech, Top Girls Fassa Bortolo, Kleo Ladies Team. Tutte in prima linea con le rispettive atlete di punta alla caccia del bersaglio più grosso sul traguardo Cecina. Un roster qualificato ancora in evoluzione che nei prossimi giorni si arricchirà ulteriormente in vista della presentazione di venerdì 11 marzo.

La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile:
  • Domenica 20 marzo 2011: Castellina Marittima (stabilimento Knauf) – Cecina km 124

Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
Alberto Rigamonti
Web: www.cyclingcostaetrusca.eu
 
Rispondi
#7
Un po' d'informazioni, tratte dal sito della corsa:

Planimetria
http://www.cyclingcostaetrusca.eu/Ed_201...CINA11.pdf

Cronotabella+Altimetria
http://www.cyclingcostaetrusca.eu/Ed_201...Marcia.pdf

Ultimi 3km
http://www.cyclingcostaetrusca.eu/Ed_201...202011.pdf

Un bel disegno insomma: salite che non sono trascendentali ma che ad inizio stagione e così in serie si faranno per forza sentire. Quella di Guardistallo, la stessa affrontata la Gp Costa degli Etruschi, come ho già detto è ben poca cosa, però con l'anarchia che regna nel ciclismo femminile sarà dura tener la corsa (HTC e Garmin escluse, ovviamente). Difficile fare un pronostico: la discesa finale non è per nulla tecnica e bisogna pedalare forte, mi par difficile un attacco lì. Per il resto mi posso aspettare un po' di tutto: dall'arrivo in un gruppetto ristretto all'arrivo in solitaria fino ad un colpo da finisseur.
 
Rispondi
#8
Presentato il quattordicesimo Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile
Domenica 20 marzo la Costa Etrusca diventerà il cuore del grande ciclismo femminile mondiale. Grazie all’impegno di Renzo Parietti e dell’Acd Costa Etrusca

Alzato il sipario sulla quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile. Domenica 20 marzo, seppur ridotto ad una sola giornata e di ritorno alla sua formula originaria, il Trofeo Costa Etrusca sarà la prima vera sfida per il ciclismo internazionale mondiale che entrerà così nel vivo della stagione agonistica.

La sede dello Stabilimento Knauf in località Paradiso a Castellina Marittima ha ospitato la cerimonia di presentazione, aperta dalle sentite parole di Renzo Parietti, patron ed ideatore della corsa che negli anni si è ritagliata spazio e prestigio a livello mondiale: “E’ stato senza dubbio un avvicinamento sofferto – ha spiegato Parietti, orgoglioso di aver comunque portato a compimento la realizzazione di una giornata di gara – a fronte di difficoltà finanziarie ed accordi mai realizzatisi del tutto. Ma siamo riusciti, io ed i miei collaboratori più stretti dell’Acd Costa Etrusca, a riportare la corsa alle sue origini, alle sue strade, alla sua storia. Sarà la Costa Etrusca ad essere protagonista, ma soprattutto lo saranno le atlete che faranno grande come sempre la giornata con una corsa che, ne sono certo, sarà interpretata con grande spirito sportivo e massimo impegno”. Parietti ha poi sottolineato l’appoggio cruciale avuto dalle istituzioni, pubbliche e private: “Quella della Knauf è un’accoglienza speciale – ha precisato emozionato Parietti – perché ci dà modo con questa presentazione di far entrare gli sportivi in un’azienda di respiro mondiale, che da anni ci segue ed è davvero amica dello sport e del ciclismo in particolare. Knauf continuerà ad essere con noi nella giornata di gara perché in questa stessa location effettueremo tutte le operazioni preliminari e prenderà il via la corsa”. Al fianco di Parietti i rappresentanti delle istituzioni. Dalla Provincia di Livorno con il presidente Giorgio Kutufà ed il vice presidente ed assessore allo sport Fausto Bonsignori. La Provincia di Pisa presieduta da Andrea Pieroni con l’assessore allo sport Salvatore Sanzo. Le comunità locali che ospiteranno partenze ed arrivi. A cominciare da Castellina Marittima con il Sindaco Federico Lucchesi, il vice ed assessore alle politiche giovanili e turismo Elisa Bini. La Città di Cecina con il Sindaco Stefano Benedetti. Immancabile il patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana, in particolare del Comitato Regionale della Toscana presieduto da Riccardo Nencini con il vicepresidente Giacomo Bacci.

L’aspetto tecnico ha coinvolto tutti i presenti, perché l’Acd Costa Etrusca del presidente Francesco Venturi ha disegnato una corsa davvero splendida ed emozionante già sulla carta: “Devo ringraziare il nostro tecnico Davide Venanzoni che si occupa dei tracciati – ha rimarcato Parietti – insieme abbiamo pensato ad una corsa che fosse aperta ed imprevedibile il più possibile. Ma che fosse anche in grado di parlare di noi, della nostra terra, della nostra storia. Partiremo dalla Saba Infissi, per ricordare ancora una volta un nostro caro amico, Tiziano Saba, a cui dedichiamo il Memorial della corsa. Saliremo a Riparbella nella parte iniziale di gara. Ed avremo una salita di tutto rispetto dove i valori in campo verranno in evidenza. Potrebbe non essere risolutiva perché lontana dal traguardo. Poi affronteremo una prima volta il tratto di salita verso Guardistallo. Già fatto dalle atlete nelle passate edizioni. Riscenderemo verso Cecina. Transiteremo una prima volta in prossimità del traguardo per riportarci una secondo volta da affrontare il Guardistallo. Quella potrebbe essere l’ascesa decisiva, perché in cima mancheranno poco più di dieci chilometri alla conclusione. Mi piace anche rimarcare come attraverseremo i nostri angoli più belli. Ringrazio la comunità di Bolgheri che ci è sempre molto vicina. Le ragazze pedaleranno sul celebre viale di Bolgheri, tanto caro al Carducci e conosciuto in tutto il mondo. Passare da Bolgheri è uno dei simboli della nostra corsa!”.

Sulla partecipazione, Parietti ha mostrato tranquillità ed ottimismo: “Siamo come sempre al top come qualità e quantità. Abbiamo avuto diversi problemi negli anni. La passione ci ha tenuto uniti e ci ha fatto superare difficoltà inimmaginabili. Ma quello della partecipazione è uno dei nostri punti forti da sempre. Avremo tante squadre al via che mi hanno assicurato le migliori atlete a disposizione”. Oltre venti i gruppi sportivi che correranno sulle strade della Costa Etrusca domenica 20 marzo.

Nel vernissage di presentazione spazio anche alla giovane e fresca squadra femminile giovanile che in bianco ed azzurro è pronta a portare sulle strade italiane i colori dell’Acd Costa Etrusca. Guidate dai tecnici Renzo Parietti e Francesco Tassoni ci saranno le allieve Giada Del Ghianda e Martina Tassoni. Mentre le esordienti saranno sette: Daniela Alfani, Gaia Bertini, Claudia Minandri, Marica Romano e Federica Zanobini, Sophia Croce ed Alessandra Addis. “Il nostro impegno per il ciclismo femminile – ha detto emozionato Parietti – non si esaurisce con la seppur complessa organizzazione della corsa per donne elite. Per tutta la stagione facciamo attività giovanile, su strada e su pista. Prendiamo parte ad un calendario complesso e lungo come quello della Challenge delle Tre Regioni. Ma soprattutto siamo un punto di riferimento per il ciclismo femminile in Costa Etrusca e nel Lazio. Dai Giovanissimi raccogliamo entusiasmo ed educhiamo i più piccoli a fare sport in maniera sana. Con le allieve e le esordienti facciamo ciclismo più organizzato ed un po’ più impegnativo”.

Accanto alla rinnovata formazione femminile, durante la presentazione del Trofeo Costa Etrusca è stata presentata anche la pattuglia dei giovanissimi, formata da otto bambini: Edoardo Bartalesi, Francesco Marzini, Leonardo Parietti, Dorina Andreea Rolea, Luca Martellucci, Nico Del Ghianda, Christian Tedesco e Fanut Ciprian Craciun. La categoria giovanissimi sarà seguita da Emiliano Parietti e Massimiliano Spagnolo.

Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
Alberto Rigamonti
 
Rispondi
#9
Il cast delle squadre del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile
Numerosi team convergeranno sulla Toscana per la prima vera sfida stagionale di domenica 20 marzo da Castellina Marittima a Cecina. Lieve modifica al tracciato con la conferma della doppia scalata del Guardistallo

Oltre venti paesi in corsa che rappresenteranno il mondo del ciclismo che convergerà lungo la Costa Etrusca per la prima vera sfida internazionale della stagione su strada. La quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca, allestito con la consueta intensa passione di Renzo Parietti e dell’Acd Costa Etrusca del presidente Francesco Venturi, si prepara a regalare al movimento mondiale del ciclismo femminile ed a tanti appassionati una giornata di grande ciclismo. Domenica 20 marzo saranno infatti centoventicinque chilometri che condurranno le atlete, grandi protagoniste dell’evento toscano, da Castellina Marittima sino a Cecina. Un profilo altimetrico di valore ed interesse assoluti, con le salite di Riparbella ed il doppio passaggio da Guardistallo a comporre un menù tecnico tutto da seguire. La risposta dei team alla chiamata in Toscana da parte di Parietti è stata entusiasta e pressoché compatta. Numerosi i gruppi sportivi pronti a sfidarsi sul primo vero traguardo di prestigio nella nuova stagione su strada, primo obiettivo dichiarato di molte atlete di spicco. Una vittoria su cui tutte le squadre ripongono speranze ed obiettivi, successivamente all’ormai ultimato periodo di preparazione. Al gran completo le formazioni italiane. Non da meno quelle straniere, provenienti da ogni angolo di Europa e non solo. La presenza di rappresentative nazionali di spicco riporta alla memoria il recente campionato del mondo in terra d’Australia, dove la piacentina Giorgia Bronzini ha riportato in Italia il titolo mondiale che solo nel 2009 a Mendrisio fu della vicentina Tatiana Guderzo. Il Trofeo Costa Etrusca dunque si ripropone come una sorta di controreplica del mondiale australiano, con la particolarità di avere al via sia blasonate formazioni di club di primo piano che squadre nazionali.

In prima fila atlete che hanno già lasciato il segno nelle prime gare stagionali. Come la tricolore Monia Baccaille (MCipollini Giambenini), prima nella terza ed ultima frazione del Ladies Tour of Qatar. In Toscana è segnalata anche la presenza dell’ucraina Alona Andruk (Diadora Pasta Zara), altrettanto a segno sulle strade neozelandesi. Mentre nelle file della Lotto Honda Ladies Team dovrebbe essere presente anche la prima atleta che nel 2011 ha alzato le braccia al cielo: la velocista australiana Rochelle Gilmore, che ha aperto le danze agonistiche ad inizio febbraio in Medio Oriente sulle strade del Qatar. Goloso ed invitante primo traguardo stagionale dal sapore internazionale, quello del Trofeo Costa Etrusca è ambito dalle formazioni di casa nostra, attente a non farsi sfuggire l’arrivo di Cecina. Colavita Forno d’Asolo, Vaiano Tepso Solaristech, Gauss Rdz Ormu Unico 1, Michela Fanini Record Rox, Top Girls Fassa Bortolo, Kleo Ladies Team e Team Fanini Store saranno in prima fila sin dalle battute iniziali di gara. Belgio, Olanda e Slovenia schiereranno le rispettive rappresentative nazionali acquisendo il meglio dalle squadre di club di ciascun paese e presentando in Italia il meglio del proprio patrimonio atletico del ciclismo femminile. Mentre la varesina Noemi Cantele guiderà la rinnovata Garmin Cervelo, pronta a vincere una corsa cara alla atleta lombarda, argento e bronzo ai mondiali di Mendrisio del 2009. Altrettanto battagliera si presenta la Lotto Honda. Con Gilmore, Henrion e le eclettiche australiane Whitelaw e Cromwell, la squadra di Dany Schoonbaert ha in serbo una soluzione ottimale per ogni piega che potrà prendere la corsa. L’asse del Nord Europa piega poi verso l’Olanda con la rafforzata Dolmans Landscaping che punterà in modo particolare sulla coriacea Martine Bras, ben nota agli appassionati italiani.

Un mix eccellente di partecipazione ed una qualità atletica al via in grado di garantire alla corsa di Renzo Parietti e dell’Acd Costa Etrusca un nuovo spettacolo di alto livello.

A subire una lieve variazione, a causa dei recenti smottamenti del terreno che hanno recentemente colpito l’immediato entroterra della Costa Etrusca, è il tracciato. Che perde il primo passaggio in salita da Riparbella ma mantiene invariato il doppio ed atteso passaggio dal Guardistallo. Il primo dopo cinquantasei chilometri dal via. Ed il secondo nel finale della competizione, dopo centodieci chilometri dal via ed a soli dodici dalla conclusione. Diventa dunque di centoventidue chilometri complessivi.

I media

Sulla quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca si accenderanno le telecamere di Toscana Tv, presente con il service Videojenny.com. Le immagini più belle della gara dell’Acd Costa Etrusca saranno proposte nelle edizioni del telegiornale di Toscana Tv successive alla corsa. Mentre un’ampia sintesi della corsa sarà trasmessa all’interno della trasmissione televisiva settimanale Toscana Sprint, in onda giovedì 24 marzo dalle ore 21. In streaming sarà possibile vivere le fasi più belle della corsa su http://www.videojenny.com ma anche su http://www.toscanatv.it e su http://www.videojenny.com.

Mentre sul sito ufficiale della corsa, http://www.cyclingcostaetrusca.eu è possibile scaricare altimetria, planimetria e tabella oraria della corsa.

Di seguito le squadre al via delle quattordicesima edizione del Trofeo Costa Etrusca Internazionale Femminile di domenica 20 marzo – in corsivo le atlete più rappresentative:
Garmin Cervelo (Gran Bretagna) – Cantele, Armitstead, Slappendel
Diadora Pasta Zara Manhattan (Stati Uniti) – Zabelinskaya, Evans, Patuzzo, Andruk
Colavita Forno d’Asolo (Italia) – D’Ettorre, Borgato, Guarischi, Kollman
MCipollini Giambenini (Italia) – Cooke, Baccaille, Bastianelli Marta, Callovi
Lotto Honda Team (Belgio) – Gilmore, Henrion, Whitelaw, Cromwell
Vaiano Tepso Solaristech (Italia) – Leleyvite, Sosna, Bastianelli Valentina, Juodvalkite
Gauss Rdz Ormu Unico 1 (Italia) – Tamanini, Antoshina, Martissova, Scandolara
Dolmans Landscaping (Olanda) – Bras, Dijkman, Pijnenborg
Sc Michela Fanini Record Rox (Italia) – Ovcharenko, Ruzickova, Jasinska, Kachishyna
Top Girls Fassa Bortolo (Italia) – Berlato, Carretta, Valsecchi, Presti
Kleo Ladies Team (Italia) – Corazza, Tognali, Belvederesi
Team Pcw – Boyarskaya, Vysotska, Godart, Muller
Team Fanini Store (Italia) – Gaggioli, Ceccon, Skjeerstad, Ficini
Team Loborika Favorit (Croazia) - Boduljak
Team Polski Zwiazek (Polonia)
Nazionale Belgio – De Vocht, Decroix, Brulee
Nazionale Olanda – Blaak, Gunnevijk
Nazionale Slovenia – Rutar, Opeka

Ufficio Stampa Acd Costa Etrusca
Alberto Rigamonti
Web: www.cyclingcostaetrusca.eu
 
Rispondi
#10
Le iscritte al Trofeo Costa Etrusca:
http://www.cyclingcostaetrusca.eu/Ed_201...e_2011.pdf
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)