Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Trofeo Laigueglia 2013
#1
 
Rispondi
#2
Laigueglia, grande apuntamento per l'edizione numero 50
Sarà una vera e propria festa, quella che farà tappa il prossimo 16 Febbraio a Laigueglia (Sv), incantevole borgo savonese affacciato sul Mar Ligure ed incastonato proprio al centro di quella che è conosciuta in tutto il mondo come la Baia del Sole. Da celebrare, infatti, ci saranno ben 50 anni di storia del ciclismo che hanno visto passare sulle strade del Trofeo Laigueglia i grandi campioni del mondo delle due ruote.
«Laigueglia da appuntamento d'apertura è divenuta negli anni la prima grande classica del calendario italiano - ha sottolineato Michelino Davico, presidente della Asd Monviso Venezia, che anche quest'anno curerà l'organizzazione della gara ligure -. Qui hanno vinto nomi importanti, da Merckx a Dancelli, da Lance Armstrong a Paolo Savoldelli, qui lo scorso anno abbiamo imparato a conoscere Moreno Moser, astro nascente del ciclismo italiano. Per questo, in occasione della cinquantesima edizione di questa splendida manifestazione, stiamo preparando una importante serie di eventi collaterali che vogliono riaccendere a Laigueglia la passione per il ciclismo, portando su queste strade atleti e appassionati provenienti da tutte le parti del mondo».
Se negli anni '50 l'Azienda di Soggiorno di Laigueglia inviava in tutta Europa i sacchetti di sabbia per mostrare la bellezza delle proprie spiagge, oggiè il ciclismo professionistico ad esportare la cartolina più bella e colorata dell'intera Riviera Ligure.
«Il Trofeo Laigueglia rappresenta il cuore della Laigueglia sportiva - ha spiegato l'Assessore allo Sport, Roberto Sasso Del Verme -. Si tratta di un evento che va ben oltre la corsa ciclistica, rappresenta una vera e propria tradizione a cui la nostra gente è legata a doppio filo».
A lanciare l'idea per il 2013, quella che consentirà a Laigueglia di festeggiare in maniera sfavillante i primi 50 anni del Trofeo, è il sindaco laiguegliese Franco Maglione: «Vorremmo inserire la corsa all'interno di un programma di festeggiamenti ben più ampio, che coinvolga un pubblico eterogeneo - ha spiegato il primo cittadino -. Ci saranno eventi, manifestazioni e spettacoli adatti per tutti i gusti, tutti legati e coordinati con la tradizione del Trofeo Laigueglia».
Mentre squadre e atleti di tutto il mondo si preparano per il debutto stagionale, a poco meno di due mesi dal via del Trofeo Laigueglia, sulle strade della Baia del Sole, le idee e i progetti per una corsa tutta da vivere, corrono già veloci.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Trofeo Laigueglia, confermato il percorso della passata edizione
Il 16 Febbraio si avvicina e con esso anche il giorno in cui il Trofeo Laigueglia festeggerà il cinquantesimo compleanno.
Grande attesa, quella che si respira sulle strade della Baia del Sole, dove già da alcuni giorni, sono molti i ciclisti che sono tornati a pedalare in riva al mare, approffittando del clima mite che ha accolto il nuovo anno. Sulle stesse strade poco meno di un anno fa, si rivelava al grande pubblico il talento cristallino di Moreno Moser e, sulle stesse strade, tra poco più di un mese, torneranno a sfidarsi i big del ciclismo professionistico per conquistare il successo nella prima classica della stagione 2013.
Gli organizzatori, infatti, hanno ufficializzato in queste ore il percorso del 50° Trofeo Laigueglia confermando il tracciato della passata edizione: 196,5 i chilometri da percorrere, suddivisi in tre tornate con la salita del Passo Balestrino in apertura, la tripla scalata verso Testico e il Muro di Pinamare nel finale di gara a dettare la selezione.
«Lo scorso anno questo tracciato si è rivelato altamente spettacolare e tecnicamente valido per questo abbiamo pensato di confermarlo, per regalare un'altra splendida giornata di sport ai tanti appassionati che verranno a Laigueglia per applaudire i propri campioni preferiti - ha spiegato Michelino Davico, presidente della ASD Monviso-Venezia -. Con i tre passaggi a Laigueglia è un percorso a misura di tifoso, che esalta le qualità di un territorio stupendo e offre la possibilità ai migliori atleti al via di mettersi alla prova su alcune salite piuttosto esigenti».
Dai 655 metri di altitudine del Passo Balestrino, agli applauditissimi passaggi a Testico, fino alle terribili rampe e ai sette tornanti del Muro di Pinamare: sono tanti gli elementi destinati ad accendere la fantasia di atleti e semplici tifosi in attesa della sfida che assegnerà il Trofeo Laigueglia del cinquantenario.

comunicato stampa
 
Rispondi
#4
Trofeo Laigueglia, nuovo sito in vista della 50a edizione
C'è uno scorcio di Riviera Ligure che ha fatto innamorare anche un vero e proprio giramondo come lo scrittore ed esploratore Thor Heyerdahl: il norvegese, che tra le altre imprese nella sua carriera aveva attraversato anche l'Oceano Atlantico su di una barca di papiro, arrivato a Laigueglia a metà del secolo scorso, rimase stupito davanti alla bellezza di uno dei borghi più belli d'Italia, tanto da decidere di fermarsi proprio lì, sulla spiaggia dorata della Baia del Sole e di raccontare le qualità della perla della Riviera in una delle sue opere più celebri.

Ad essere innamorati di Laigueglia sono anche i tanti campioni delle due ruote che in queste settimane sono tornati sulle strade savonesi per studiare il percorso di quella che per storia e blasone, è divenuta la prima classica del calendario italiano.

Mentre proprio a Laigueglia, tra i vicoli che compongono il "budello", fervono i preparativi in vista di quella che sarà una scintillate cinquantesima edizione, il Trofeo Laigueglia rinnova il proprio look e si propone anche sul web con una nuova e più accattivante interfaccia grafica. E' online a partire da quest'oggi, infatti, il nuovo portale www.trofeolaigueglia.it che presenta al proprio interno tutte le informazioni relative alla gara del prossimo 16 Febbraio.

"Questa è solo la prima delle tante novità che abbiamo in serbo per gli atleti e gli appassionati del mondo del ciclismo" ha spiegato Michelino Davico, presidente della Asd Monviso Venezia "Laigueglia con la sua storia e la sua tradizione merita un posto di rilievo nel firmamento delle due ruote, per questo siamo al lavoro già da diverse settimane per rendere anche l'edizione 2013 una gara spettacolare e indimenticabile".
 
Rispondi
#5
Trofeo Laigueglia, Mercoledì 23 Gennaio appuntamento a Torino!
Il momento tanto atteso, finalente, sta per arrivare. La conferenza stampa che presenterà il lungo programma dei festeggiamenti per la 50^ edizione del Trofeo Laigueglia è stata fissata e si terrà Mercoledì 23 Gennaio a partire dalle ore 11.30, nella luccicante cornice del Golden Palace Hotel di Torino.

Le novità messe in cantiere dalla Monviso-Venezia sono tante e tali da richiamare l'attenzione di tutti gli appassionati, dei giornalisti e degli addetti ai lavori per quello che si annuncia come il primo grande appuntamento italiano dedicato alle due ruote. "Laigueglia è da sempre la prima classica della stagione dei professionisti" ha spiegato il presidente della Monviso-Venezia, Michelino Davico "Lo sarà a maggior ragione quest'anno, in occasione dei primi 50 anni di vita di questa splendida corsa. Per questo, con il sostegno del Comune di Laigueglia, con l'aiuto delle associazioni che da sempre collaborano con noi e grazie ad alcune nuove partnership avviate in queste settimane, abbiamo preparato una lunga serie di eventi e di festeggiamenti che vogliono rendere indimenticabile l'edizione con cui vogliamo celebrare le nozze d'oro di questa splendida classica d'apertura. Per questo invito tutti mercoledì a Torino, per conoscere in anteprima le novità del Trofeo Laigueglia".

Una classica dal fascino unico ed inconfondibile, quella che si correrà Sabato 16 Febbraio sulle strade della Baia del Sole, una corsa che rappresenterà la perla più preziosa in una collana di eventi pensati appositamente per gli amanti delle due ruote. A metà febbraio si accenderanno i riflettori e il mondo del ciclismo, tornerà a concentrarsi su Laigueglia.

PER QUANTI VOLESSERO PARTECIPARE:
Per raggiungere il Golden Palace Hotel di Torino, situato in Via dell'Arcivescovado, n. 18 si consiglia:
- IN AUTO: seguire le indicazioni per Piazza Carlo Felice. Si consiglia di utilizzare le autorimesse situate nelle vicinanze di Via dell'Arcivescovado;
- IN TRENO: scendere alla Stazione FS di Torino Porta Nuova, l'Hotel è raggiungibile a piedi (500 metri) seguendo Corso Vittorio Emanuele II e Via dell'Arsenale;

comunicato stampa
 
Rispondi
#6
Laigueglia, presentata una settimana di avvenimenti
Il Trofeo si correrà il 16 febbraio

[Immagine: showimg.php?cod=55783&resize=10&tp=n]

Il prossimo 16 febbraio, il Trofeo Laigueglia taglierà il traguardo dei 50 anni: una tappa da celebrare e da festeggiare, un passaggio capace di tramutare in leggenda la storia della prima classica del calendario ciclistico italiano.
Per rendere omaggio all'idea tramutata in realtà dall'infaticabile Pino Villa nell'ormai lontano 1964, gli organizzatori hanno allestito un programma ricchissimo che accompagnerà il debutto stagionale dei professionisti italiani.

PROGRAMMA RICCO - Dopo la Gran Fondo che sarà allestita domenica 10 febbraio dal Gs Alpi "Giovedì 14 febbraio, le biciclette torneranno protagoniste a Laigueglia con la pedalata con i campioni che organizzeremo in collaborazione con l'ACEP" ha annunciato soddisfatto il presidente della Monviso-Venezia, Michelino Davico "Venerdì, poi avremo la presentazione delle squadre e la serata di gala in onore dei primi 50 anni del Trofeo Laigueglia; sabato una kermesse paralimpica precederà l'arrivo del 50° Trofeo Laigueglia e domenica sarà la volta dei dilettanti impegnati nel Trophèe des Deux-Rivieras, da Mentone ad Alassio, per quella che sarà l'anteprima della stagione dilettantistica italiana che intende riprendere la luminosa tradizione della Montecarlo-Alassio". A tutto questo farann o da contorno le numerose conferenze stampa di presentazione, già programmate da diversi team professionistici e giovanili nei giorni immediatamente precedenti la gara e la pubblicazione di un libro che racconterà attraverso una serie di aneddoti e foto inedite la storia della classica della Riviera.

Il cuore di tutti i festeggiamenti continuerà ovviamente ad essere il Trofeo Laigueglia che, anche nella sua 50^ edizione, si disputerà sulla distanza dei 196,5 km comprendenti la scalata al Passo Balestrino, il triplice passaggio a Testico e il tortuoso finale comprendente il muro di Pinamare e il trampolino di lancio di Capo Mele. In palio ci sarà l'alloro che lo scorso anno ha premiato il giovane Moreno Moser e che in mezzo secolo ha incoronato i più grandi interpreti del mondo del pedale.

MEDIA PARTNER TUTTOSPORT - "A metà febbraio la Baia del sole tornerà ad essere il fulcro del ciclismo italiano" ha sottolineato Davico che, nel corso della conferenza stampa tenutasi al Golden Palace Hotel di Torino, ha ufficializzato anche la partnership con il quotidiano sportivo Tuttosport "Questo è un altro merito di Pino Villa: con lungimiranza, sin dal 1964, aveva saputo coinvolgere i dirigenti di Tuttosport che per anni furono molto vicini al Trofeo Laigueglia. In occasione del cinquantenario di questa classica abbiamo pensato che fosse giusto ridare vigore a questa preziosissima joint venture: in Stefano Sertoli, Vittorio Oreggia, Dante Viotti e Paolo Viberti abbiamo trovato delle persone fantastiche e degli sportivi appassionati, che hanno accolto con entusiasmo la nostra proposta e che ci accompagneranno in qualità di Media Partner per tornare a parlare di ciclismo e di Laigueglia".

Presenti tra il pubblico anche alcuni grandi ex del pedale italiano come Italo Zilioli, Franco Balmamion e Matteo Cravero e il presidente della FCI piemontese, Rocco Marchegiano. A testimoniare l'interesse di Tuttosport nei confronti del Trofeo Laigueglia sono state le parole di Paolo Viberti "Laigueglia è una corsa che ha fatto la storia del ciclismo in questi 50 anni. Da sempre rappresenta un appuntamento fondamentale nell'avvicinamento alla Milano Sanremo, dove i principali protagonisti della classicissima hanno sempre svelato le proprie ambizioni" ha spiegato Viberti aggiungendo "Il fatto che la organizzi la Monviso-Venezia è una garanzia di qualità e di successo: devo fare i miei complimenti a Michelino Davico per l'entusiasmo con cui ha riacceso la passione per questa corsa. Il fatto che su queste strade si incontri ogn i anno un saggio del ciclismo come Alfredo Martini è sintomo di quanta importanza abbia acquisito negli anni questo primo evento del calendario professionistico italiano".

Estremamente soddisfatto il sindaco di Laigueglia, Franco Maglione "Con la Monviso Venezia abbiamo iniziato già lo scorso anno a gettare le basi per un grande cinquantesimo del Trofeo Laigueglia. Quest'anno taglieremo un traguardo importantissimo con questa corsa e, contestualmnte, daremo vita ad una nuova importante iniziativa rivolta agli atleti paralimpici che ci permetterà di inglobare nel nostro programma una disciplina che sta acquisendo sempre maggior importanza nel panorama ciclistico mondiale". Parole importanti a cui hanno fatto eco quelle dell'assessore allo sport, Roberto Sasso Del Verme "Il Trofeo Laigueglia rappresenta da sempre uno degli eventi di maggior richiamo per il nostro borgo. Grazie ad una organiz zazione di alto livello sono certo che anche il prossimo 16 febbraio saremo in grado di esportare nel mondo la cartolina più bella di Laigueglia."

TORNA LA MENTONE-ALASSIO - La conferenza stampa di Torino è stata anche l'occasione ideale per svelare agli appassionati e ai media accreditati il grande ritorno del Trophèe des Deux-Rivieras "L'abbiamo voluta chiamare così in onore del Trofeo Laigueglia a tappe, progettato nel 1965 e mai realizzato" ha illustrato Davico "In realtà si tratta di una corsa per dilettanti che, nonostante negli ultimi anni non si sia più disputata, ha già tre decenni di storia. Questa Mentone-Alassio si innesta, infatti, nella tradizione della Montecarlo-Alassio che si disputò per la prima volta nel 1970, con Grace Kelly che abbassò la bandierina del via proprio nel cuore del Principato. L'obiettivo è quello di riportare questa gara a livello internazionale per restituirle la visibilità ed il blasone che merita". Da Mentone (Fra) ad Alassio (Sv), saranno 140 i chilometri da percorrere, scanditi da due GPM inseriti nel finale di gara, per quella che già molte squadre italiane e francesi, hanno messo nel proprio mirino come primo obiettivo stagionale.

Un appuntamento dal fascino e dal sapore antico, quello che sarà allestito per il prossimo 17 Febbraio 2013 dalla Monviso Venezia in collaborazione con l'Uc Monaco, caldeggiato anche dagli amministratori del comune di Alassio (Sv) che hanno accolto a braccia aperte il ritorno della classicissima per dilettanti "Ad Alassio si sentiva la mancanza di questa manifestazione e poterla riproporre quest'anno in abbinamento con il Trofeo Laigueglia, per noi significa regalare una importantissima occasione di visibilità alla nostra città" ha concluso Matteo Monti, assessore allo sport di Alassio.

comunicato stampa
 
Rispondi
#7
Scelte le 22 squadre che saranno al via del 50° Trofeo Laigueglia!
Il mese di febbraio, anche per i campioni delle due ruote, è iniziato e la stagione ciclistica sta ormai per entrare nel vivo. Mentre le prime sfide sono andate in scena nell'emisfero sud, l'Italia del pedale scalda i motori in vista della prima classica dell'anno, il Trofeo Laigueglia che il prossimo 16 Febbraio compirà 50 anni.

A due settimane dal via ufficiale, nella Riviera di Ponente, è arrivato il momento di svelare i nomi di quelli che saranno i protagonisti dell'attesissima edizione del cinquantenario "Il modo migliore per festeggiare la storia del Trofeo Laigueglia è quello di assicurarne un futuro luminoso" ha annunciato Michelino Davico, presidente della Asd Monviso Venezia, che con il Comune di Laigueglia sta curando l'organizzazione della perla della Riviera Ligure "Anche quest'anno, in seguito alle oltre cinquanta richieste di partecipazione ricevute, abbiamo selezionato un gruppo numeroso e di assoluta qualità. In tutto saranno 176 gli atleti al via, in rappresentanza di 22 formazioni diverse, cinque di queste appartenenti al circuito World Tour" ha sottolineato con soddisfazione Davico.

Alle italiane Lampre-Merida e Cannondale, che si sono aggiudicate le ultime due edizioni del Trofeo Laigueglia rispettivamente con Daniele Pietropolli e Moreno Moser, si aggiungeranno le francesi Ag2r La Mondiale e FDJ e la statunitense BMC Racing Team che annovera tra le proprie fila anche il campione del mondo Philippe Gilbert.

Il Trofeo Laigueglia coinciderà con il debutto stagionale della giovane Ceramica Flaminia, ma grande interesse suscita anche la presenza di formazioni del calibro di Europcar, Vini Fantini, Androni-Venezuela, Bardiani Csf, Colombia Coldeportes, Cofidis, Novo Nordisk, Rusvelo e dei giapponesi del Team Nippo. Per la prima volta in mezzo secolo, poi, il prossimo 16 febbraio si presenterà al via del Trofeo Laigueglia una squadra africana: la MTN Qhubeka. "Il Trofeo Laigueglia, si conferma così, come un vero e proprio appuntamento internazionale" ha fatto notare il sindaco di Laigueglia, Franco Maglione "Questa corsa è nata per promuovere nel mondo la bellezza del nostro borgo e delle nostre spiagge a cui si legano indissolubilmente le eccellenze dell'entroterra savonese: avere al via squadre provenienti da ben quattro continenti diversi è per noi un onore ed un vanto."

Una gara che non si consumerà in un solo giorno, quella che aprirà il proprio programma giovedì 14 febbraio con la "Pedalata con i Campioni" promossa dall'Acep e che proseguirà con diversi eventi dedicati agli appassionati delle due ruote che culmineranno con la presentazione delle squadre al via e la "Cena d'oro" di venerdì "Siamo felici che, dopo la positiva esperienza fatta dalla Liquigas lo scorso anno, diversi team abbiano scelto di trascorrere qualche giorno in più sulle nostre strade" ha testimoniato l'assessore allo sport di Laigueglia, Roberto Sasso Del Verme "Tra queste spicca la Androni-Venezuela, squadra campione d'Italia, e la MTN Qhubeka che, come tante altre, si fermeranno nella Baia del Sole per affinare la preparazione in vista del resto della stagione. Altrettanto, poi, faranno alcune formazioni dilettantistiche italiane. E' questo uno degli obiettivi che ci eravamo posti sin dallo scorso anno per rimettere al centro dell'attenzione il nostro territorio e per riportare qui il turismo sportivo che da sempre rappresenta una risorsa importantissima per Laigueglia".

Con il parterre dei partecipanti ormai definito, il countdown verso il prossimo 16 Febbraio può iniziare: a svelare gli ultimi dettagli sul 50° Trofeo Laigueglia sarà la conferenza stampa in programma a Genova, martedì 12 Febbraio, dopodichè la parola passerà alla strada per incoronare il successore del trentino Moreno Moser.

QUESTE LE SQUADRE AL VIA DEL 50° TROFEO LAIGUEGLIA:

1. AG2R La Mondiale
2. BMC Racing Team
3. Cannondale
4. FDJ
5. Lampre Merida

6. Androni Giocattoli-Venezuela
7. Bardiani CSF
8. Bretagne Sèchè Environnement
9. Cofidis
10. Colombia Coldeportes
11. Crelan Euphony
12. Europcar
13. MTN Qhubeka
14. Novo Nordisk
15. Rusvelo
16. Vini Fantini - Selle Italia

17. Adria Mobil
18. Ceramica Flaminia
19. Leopard Trek
20. Team Nippo
21. Utensilnord
22. Voralberg

comunicato stampa - trofeolaigueglia.it
 
Rispondi
#8
L'Atlas sarà la 23^ squadra al via
Non poteva che partire dall’Italia la stagione agonistica 2013 che per il Team Continental Svizzero Atlas Personal – Jakroo, anima svizzera ma cuore italiano.

Cuore italiano per tanti motivi: il primo è l’attaccamento alla riviera romagnola a Cesenatico (FC) dove già da diversi anni il Team trascorre il primo ritiro stagionale, il secondo perché i ragazzi diretti da Ueli Schumacher per la stagione 2013 avranno in dotazione biciclette dello storico marchio Fondriest, il terzo motivo è il grandissimo sforzo economico, organizzativo e manageriale che il team ha voluto fare per la prossima stagione, ingaggiando come leader della squadra il giovane talento italiano Giorgio Brambilla vincitore lo scorso anno al Rabobank Dorpenomloop Rucphen (NED/1.2) oltre a numerosissimi piazzamenti in importanti come Donoratico e tante altre. Oltre a Giorgio Brambilla è proprio in Italia che la squadra ha cercato nuovi inserimenti per rinforzare la squadra, anche se non italiani di nascita sicuramente italiani di adozione e con grandi splendidi risultati alle spalle, spiccano Maxymin Averin Ucraino 27 anni lo scorso anno ha gareggiato per L’Amore Vita ma che tutta la categoria Elite Under 23 ha gareggiato per Team Italiani , per ultimo la Palazzago di Olivano Locatelli, Oleksander Polivoda plurivincitore nella stagione 2012 dove con la maglia della GENERAL STORE MANTOVANI CICLI FONTANA si è aggiudicato ben 5 vittorie e tanti piazzamenti, un passaggio dalla categoria Elite- Under 23 importantissimo per il ragazzo Ucraino che per poter allenarsi e prepararsi al meglio per la prossima stagione ha deciso di trasferirsi sul Lago di Garda dove le condizioni meteorologiche sono favorevoli per una buona preparazione.

Un altro straniero con il cuore italiano nella categoria Elite Under 23 ha militato nelle fila di Olivano Locatelli per poi passare professionista nel 2012 nel Team Continental Astana è il Biolorusso KLIMIANKOU Kanstantin vincitore di una bellissima tappa a „Terre di Tascana“ del 2010.

Il 9 febbraio il Team si ritrova a Sulz Svizzera per la presentazione ufficiale dove verranno presentati tutti ciclisti, lo staff e i nuovi materiali, terminata la presentazione tutti in viaggio destinazione Cesenatico presso L’hotel Savoia dove per 10 giorni potranno allenarsi e preparare al meglio la stagione che i ragazzi e tutto lo staff dovranno affrontare.

A metà ritiro il 16/02/2013 il debutto stagionale alla 50° Ed. del Trofeo Laiguelia una gara questa sentita particolarmente dai ragazzi oltre che per essere per molti ragazzi il debutto nel mondo dei professionisti, è soprattutto per il prestigio della gara che da oltre 50 anni è la classica di inizio stagione e per questo un buon piazzamento o magari una vittoria sarebbe di buon auspicio per il proseguo della stagione ciclistica. I gradi di capitano saranno sulle spalle di Averin e Polivoda ma Brambilla sicuramente darà lustro alle sue doti di velocista puro.

L’inserimento nello staff di nuove figure professionali e l’importante sforzo economico che la squadra ha fatto per la stagione agonista 2013 per formare un Team di Alto Livello garantiscono professionalità e competenza sia a livello tecnico che organizzativo. Grazie a tutto questo è stato possibile ricevere numerosi inviti a gare importanti come la Laiguelia e GP Nobili e Rubinetterie in Italia senza dimenticare le gare in tutta Europa.

comunicato stampa
 
Rispondi
#9
Quanti debutti al Trofeo Laigueglia!
Accanto ai tanti campioni che, sabato 16 febbraio, prenderanno il via al 50° Trofeo Laigueglia ci saranno anche molte giovani speranze del ciclismo italiano ed internazionale, all'esordio tra i professionisti proprio nella prima Classica tricolore della stagione 2013.

Tra coloro che affronteranno il "battesimo del fuoco" sulle strade della Riviera di Ponente anche i ragazzi della Ceramica Flaminia-Fondriest, formazione Continental nonchè vivaio della prestigiosissima World Tour Saxo-Tinkoff, che è stata presentata ad appassionati ed addetti ai lavori ieri, martedì 5 febbraio, a Milano. "I ragazzi hanno pedalato, si sono allenati, non hanno avuto grandi problemi nell'inverno e sono tutti in fibrillazione perchè, come si può immaginare, alcuni di loro hanno diciannove anni e dovrebbero fare ancora i dilettanti" spiega il Direttore Tecnico Riccardo Forconi "Da loro mi aspetto che onorino la maglia che portano e sono sicuro che, alla fine, la nostra figura la faremo. Io ho dei ricordi bellissimi dei miei primi anni tra i professionsiti, ero molto spregiudicato e credo che anche per questi ragazzi alla fine sarà uguale. Poi hanno un Borgheresi che ha già militato come DS tra i professionisti e ha fatto una signora carriera: potrà dar loro dei consigli validi e saprà tenerli a freno".

L'anno scorso ad imporsi sulle strade del Trofeo Laigueglia era stato proprio un giovane alle prime esperienze da titolare tra i prof, Moreno Moser e "Chissà che questo non porti bene anche noi" prosegue Forconi "Non nascondo che, ovviamente, mi piacerebbe. Mi auguro, perlomeno, di avere qualcuno nel finale: Il Laigueglia è una gara sempre incerta; se la giocano, di solito, venti o venticinque corridori e, se ci dovessero essere un corridore o due dei miei, potremmo avere anche fortuna".

Ma la lista dei debutti sarà decisamente lunga grazie alla presenza in starting list di Edoardo Zardini, Donato De Ieso, Enrico Barbin e del Campione Italiano Under 23 2012, Francesco Manuel Bongiorno che si presenteranno per la prima volta al grande pubblico con la maglia della Bardiani CSF.

Un nuovo inizio sarà anche quello del velocista Andrea Peron, approdato alla Novo Nordisk, di Alessandro Mazzi con la Utensilnord e di Alberto Cecchin che indosserà per la prima volta i colori del Team Nippo. Debutto internazionale, invece per lo statunitense Lawrence Warabasse con la BMC, di Kristian Sbaragli con la MTN Qhubeka, di Oleksandr Polivoda e Kanstantsin Klimiankou con la Atlas.

Per tutti loro, il sogno tra i professionisti, inizierà proprio da Laigueglia!

comunicato stampa
 
Rispondi
#10
Belletti e Montaguti a Laigueglia con la Ag2r
I due romagnoli guideranno il team francese

Manuel Belletti e Matteo Montaguti guideranno la formazione della AG2r sulle strade del Trofeo Laigueglia, in programma sabato 16 febbraio. Con loro, il team di World Tour schiererà i francesi Julien Berard e Axel Domont, il lussemburghese Ben Gastauer, il canadese Hugo Houle, il bielorusso Yauheni Hutarovich e il tedesco Julian Kern.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)