Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Trofeo Laigueglia 2016
#21
Laigueglia, scelta la Selezione azzurra per il 14 febbraio
La squadra sarà diretta dai CT Davide Cassani e Marino Amadori

Laigueglia (SV) (10/2) - Il Coordinatore Squadre Nazionali Maschili e Commissario Tecnico Professionisti Davide Cassani , su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori per quanto concerne la categoria U23, ha convocato dal 13 al 14 febbraio per partecipare al 53° Trofeo Laigueglia – CL 1.H.C., i seguenti atleti:

Edoardo Affini Selle Italia-Cieffe-Ursus
Davide Ballerini Hopplà Petroli Firenze
Niccolò Bonifazio Trek - Segafredo
Francesco Castegnaro Team Pala Fenice A.S. D.
Fabio Felline Trek - Segafredo
Filippo Fiorelli Gallina Colosio Eurofeed A.S.D
Edward Ravasi Team Colpack
Oliviero Troia Team Colpack

La squadra sarà diretta dai Commissari Tecnici Davide Cassani e Marino Amadori

Davide Cassani: “Il Trofeo Laigueglia e l’emozione del debutto” - 23 febbraio 1982: si corre la diciannovesima edizione del Trofeo Laigueglia. Tra i 186 atleti al via, in maglia bianca con scacchi rossoblu della Termolan Galli, con il dorsale 153, c’era un neoprofessionista romagnolo di poco più di 21 anni: Davide Cassani.

Da quel giorno sono passati ormai 34 anni, un periodo di tempo in cui Davide Cassani, in 15 anni di carriera agonistica, ha conquistato 27 vittorie tra i professionisti, partecipato a 12 Giri d’Italia, 9 Tour de France e 9 campionati del mondo. Sceso di bicicletta nel 1996 a seguito di un brutto incidente, Davide è stato commentatore tecnico del grande ciclismo per Rai Sport fino al 2013, prima di essere nominato Commissario Tecnico della nazionale italiana, ruolo che ricopre tuttora.

Parlare del Trofeo Laigueglia con Davide Cassani significa soprattutto fare un salto nel suo passato, a quel 1982. “Ricordo ancora perfettamente quel giorno. Era il mio debutto tra i professionisti, il momento in cui mi trovavo ad affrontare la prima vera corsa della carriera. Il momento del passaggio al professionismo rappresenta infatti un nuovo inizio, un punto di partenza, una sorta di primo giorno di scuola; proprio per quello ho un bel ricordo del Trofeo Laigueglia, nonostante si corse in condizioni climatiche particolarmente difficili su un tracciato impegnativo che prevedeva, negli ultimi 70 chilometri, due ascese al Testico e il Capo Mele. Vinse l’olandese Theo De Rooy mentre io conclusi la gara in gruppo, con grande soddisfazione.”

La storia del Trofeo Laigueglia e la sua importanza per chi vive di ciclismo sono sottolineate dai ricordi di un giovane Davide Cassani. “Fin da quando ero un bambino Trofeo Laigueglia era sinonimo di inizio della stagione; era un momento molto atteso, conoscevamo i nuovi corridori, le nuove maglie. Ricordo perfettamente che nel 1977, avevo 16 anni, si parlò un gran bene di un neoprofessionista che si classificò al secondo posto al suo debutto: Giuseppe Saronni.”

Il prossimo 14 febbraio Davide Cassani tornerà a Laigueglia per guidare la nazionale italiana. “La composizione della squadra – spiega il commissario tecnico – è ormai definita. Si tratta di una formazione giovane con alcuni elementi di esperienza, come Fabio Felline, una squadra che sarà in grado di ben figurare e di essere protagonista. Della rosa fanno parte anche due liguri: Niccolò Bonifazio che è originario di Diano Marina a due passi da Laigueglia ed Oliviero Troia, un ragazzo molto interessante di 22 anni; è di Bordighera, per questo avrà ben più di un motivo per vivere un’esperienza indimenticabile e sicuramente dal prossimo 14 febbraio il Trofeo Laigueglia per lui sarà qualcosa di speciale.”

comunicato stampa Federciclismo
 
Rispondi
#22
Southeast-Venezuela, Pozzato guida il team a Laigueglia
Il Team Southeast-Venezuela sbarca in Liguria per la 53^ edizione del Trofeo Laigueglia, seconda corsa italiana della stagione. Per l'occasione il team, che sarà diretto in ammiraglia da Serge Parsani e Luca Scinto, presenta una squadra motivata dopo i buoni risultati e le buona sensazioni del GP Costa degli Etruschi con al via il tre volte vincitore Filippo Pozzato, a segno l'ultima volta nell'edizione 2013.
Al fianco di Pozzato ci saranno uomini veloci come Enrique Sanz e Manuel Belletti e battitori liberi come Andrea Fedi e Matteo Busato, entrambi nella top 10 a Donoratico. La squadra verrà completata da Samuele Conti, Mirko Tedeschi e Eugert Zhupa.

comunicato stampa Southeast-Venezuela
 
Rispondi
#23
Domani si corre il 53° Trofeo Laigueglia
Ci siamo, il grande giorno ormai è arrivato. Mancano poche ore, infatti, al grande appuntamento con la 53^ edizione del Trofeo Laigueglia che si correrà domani (partenza ore 11,00) sulla distanza di 192,5 chilometri.

La macchina organizzativa del Comune di Laigueglia e del Gruppo Sportivo Emilia (organizzatore tecnico dell’evento) da mesi sono al lavoro per far vivere a tutti gli appassionati una giornata indimenticabile e, a giudicare dagli atleti al via, ci sono tutte le premesse affinché il Trofeo Laigueglia 2016 possa essere uno dei più spettacolari degli ultimi anni anche in funzione dei cinque passaggi previsti proprio a Laigueglia.

Tra i 138 atleti al via figurano alcuni tra i corridori più in vista del momento a partire da Diego Ulissi, vincitore di quattro tappe al Giro d’Italia e terzo sul traguardo del GP Costa degli Etruschi una settimana fa, che guiderà la Lampre – Merida, formazione che con Davide Cimolai conquistò l’edizione 2015 della classica ligure.

Di particolare interesse sarà la nazionale italiana guidata da Davide Cassani, che proporrà una formazione della quale faranno parte, tra gli altri, il torinese Fabio Felline e i liguri Niccolò Bonifazio e Oliviero Troia.

Sul fronte delle altre squadre World Tour occhi puntati sulle francesi FDJ e AG2R La Mondiale, della quale fa parte il romagnolo Matteo Montaguti, terzo nel 2012 e quarto un anno fa.

Tra gli altri corridori al via, Filippo Pozzato (Southeast – Venezuela), con tre vittorie, un secondo posto e un terzo è l’atleta che indubbiamente ha maggior feeling con il Trofeo Laigueglia, così come Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli – Venezuela), che in due occasioni è salito sul secondo gradino del podio. Oltre a loro ci saranno anche Sonny Colbrelli (Bardiani – Csf), Damiano Cunego e Grega Bole (Nippo – Vini Fantini).

La 53^ edizione del Trofeo Laigueglia è idealmente iniziata stamattina con la posa, nel “Muretto dei Ciclisti”, della piastrella dedicata alla Polizia Stradale. Alla cerimonia hanno partecipato il sindaco Franco Maglione, il Direttore del Servizio Polizia Stradale Giuseppe Bisogno e il Comandante Regionale della Polizia Stradale Roberto Campisi, insignito del prestigioso premio “Bastione d’oro”.

Domattina, dopo la partenza (le operazioni di incolonnamento si terranno in Piazza dei Pescatori, il via ufficioso in Via Roma), i primi chilometri si svilupperanno lungo la costa tra Alassio, Albenga e Ceriale prima del passaggio sulla salita do Onzo. Dopo la discesa che porterà i corridori ad Ortovero e Villanova d’Albenga la strada tornerà a salire verso Cima Paravenna (primo Gran Premio della Montagna) per poi ritornare sulla costa dove è previsto un passaggio in zona traguardo al chilometro 100 di gara. Si entra nella seconda metà corsa con, in rapida successione, Capo Mele e Testico (secondo GPM): il preludio allo spettacolare circuito di 12,6 chilometri che inizierà al passaggio sul traguardo di Via Roma e che prevede le ascese a Capo Mele e Colla Micheri (GPM); circuito che i corridori dovranno affrontare per tre volte.

Rai Sport 1 trasmetterà un’ampia sintesi del 53° Trofeo Laigueglia nel tardo pomeriggio di domani (domenica 14 febbraio) a partire dalle ore 19,30 con la telecronaca di Francesco Pancani e il commento tecnico di Silvio Martinello.

SCARICA L'ELENCO PARTENTI

comunicato stampa GS Emilia
 
Rispondi
#24
- ZERO!!!

Oggi è il giorno che stavamo aspettando da un anno, oggi si scrive la storia!

Nel giorno di S. Valentino c'è la corsa di cui tutti noi siamo innamorati
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Hiko
#25
Il Festival di Sanremo si conclude di Sabato perchè di Domenica verrebbe oscurato dal Trofeo Laigueglia...
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Manuel The Volder
#26
Fuga di giornata: Nicola Gaffurini (Norda Mg K Vis), Danilo Celano (Amore & Vita – Selle SMP) e Genki Yamamoto (Nippo – Vini Fantini).

Dopo 129 km, 1'30'' di vantaggio sul gruppo.

http://www.gsemilia.it/
 
Rispondi
#27
Andrea Fedi parte in discesa e si aggiudica il 53° Trofeo Laigueglia.

Volatina a Colbrelli su Grega Bole.
 
Rispondi
#28
Andrea Fedi conquista la 53^ edizione del Trofeo Laigueglia
È Andrea Fedi, atleta classe 1991 della Southeast – Venezuela, il vincitore della 53esima edizione del Trofeo Laigueglia. Decisivo il suo attacco all’inizio della discesa finale dopo lo scollinamento a Capo Mele, quando mancavano meno di tre chilometri al traguardo. La gara, organizzata dal Comune di Laigueglia e dal Gruppo Sportivo Emilia (che ha curato la parte tecnica), è partita alle 11, con 137 corridori in carovana. Dopo un avvio ad andatura particolarmente sostenuta, al trentesimo chilometro è partita la fuga, promossa da Nicola Gaffurini (Norda Mg K Vis), seguito da Danilo Celano (Amore & Vita – Selle SMP) e Genki Yamamoto (Nippo – Vini Fantini). I tre raggiungono un vantaggio massimo di 9’02” (al chilometro 65), che poi cala con il passare dei chilometri. La loro azione si esaurisce al chilometro 160, dopo 130 di fuga. L’ultimo a cedere è Gaffurini, che vince peraltro la classifica dei gran premi della montagna e il premio della combattività. Ad una ventina di chilometri dal traguardo, nel corso del secondo dei tre passaggi nel circuito finale che prevede le salite di Capo Mele e Colla Micheri, attacca Edoardo Zardini (Bardiani – Csf), cui risponde il francese Pierre Latour (Ag2r La Mondiale), mentre in discesa scivola (due volte) Niccolò Bonifazio, che oggi correva praticamente in casa. Zardini e Latour vengono ripresi prima dell’ultima ascesa verso Colla Micheri, poco prima dell’attacco di Damiano Cunego (Nippo-Vini Fantini), la cui azione è però annullata dal forcing di Diego Ulissi, che rimescola le carte. Decisiva è l’ascesa finale di Capo Mele, dove rimangono davanti in dieci: Ulissi (Lampre Merida), Felline (Naz. Italiana), Latour e Montaguti (Ag2r La Mondiale), Vichot (Fdj), Colbrelli (Bardiani-Csf), Busato e Fedi (Southeast-Venezuela), Francesco Gavazzi (Androni-Sidermec) e Bole (Nippo-Vini Fantini). Poi lo scatto di Fedi, all’inizio della discesa, è risultato decisivo e permette all’atleta pratese di conquistare un prestigiosissimo successo. Alle sue spalle è stato poi Colbrelli a vincere la volata del gruppetto inseguitore davanti a Bole.

ORDINE D'ARRIVO
1 FEDI Andrea SOUTHEAST-VENEZUELA 05:00:55
2 COLBRELLI Sonny BARDIANI CSF a 2''
3 BOLE Grega NIPPO - VINI FANTINI st
4 FELLINE Fabio NAZIONALE ITALIANA st
5 GAVAZZI Francesco ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC st
6 ULISSI Diego LAMPRE st
7 VICHOT Arthur FDJ st
8 BUSATO Matteo SOUTHEAST-VENEZUELA st
9 MONTAGUTI Matteo AG2R LA MONDIALE st
10 LATOUR Pierre AG2R LA MONDIALE a 8"
11 CUNEGO Damiano NIPPO - VINI FANTINI a 58"
12 CICCONE Giulio BARDIANI CSF a 59"
13 POLANC Jan LAMPRE a 1'06"
14 CHIRICO Luca BARDIANI CSF st
15 HALILAJ Redi AMORE & VITA - SELLE SMP st
16 ROUX Anthony FDJ st
17 BARBIN Enrico BARDIANI CSF st
18 VIGANO Davide ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC st
19 FRAPPORTI Marco ANDRONI GIOCATTOLI - SIDERMEC st
20 PACHER Quentin DELKO MARSEILLE PROVENCE KTM st
21 SANZ Enrique SOUTHEAST-VENEZUELA st
22 FILOSI Iuri NIPPO - VINI FANTINI st
23 FINETTO Mauro UNIEURO WILIER st
24 LOZANO RIBA David TEAM NOVO NORDISK st
25 BIDARD François AG2R LA MONDIALE st
26 GAZZARA Michele NORDA MG VIS st
27 PETILLI Simone LAMPRE st
28 PARRINELLO Antonino Casimiro D'AMICO BOTTECCHIA st
29 NYCH Artem GAZPROM RUSVELO a 1'21"
30 ZARDINI Edoardo BARDIANI CSF a 2'03"

[Immagine: andreafedi-laigueglia.jpg]

[Immagine: podiolaigueglia16.jpg]

comunicato stampa GS Emilia
 
Rispondi
#29
Ma il fenomeno Bonifazio?
 
Rispondi
#30
caduto due volte in discesa
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)