Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Vacanze 2018
#1
Dove andate di bello/siete andati in vacanza quest'anno?

Io volevo andare in Nord Europa, ma non trovo nulla a prezzi ragionevoli, per cui rimando all'anno prossimo (inizialmente pensavo a Stoccolma, ma ora sono più attratto da Oslo e, soprattutto, Helsinki).

Dunque, probabilmente, virerò su un'altra metà che mi stuzzicava parecchio, però mi spaventava un po' per la sua grandezza, ovvero Budapest (ma si trovano hotel 4 stelle a prezzi ragionevoli in centro, dunque sono più tranquillo).
 
Rispondi
#2
Ho fatto tre giorni a Roma(anche se ormai è un abitudine e vorrei anche viverci)

Domani parto per Vienna per 5 giorni

Poi ho altri tre giorni a Napoli per ferragosto
 
Rispondi
#3
Ho fatto qualche giorno in Austria al ritiro del Genoa anche se in realtà ci vado più perché ormai adoro quella valle.

Ad inizio settembre farò una settimana in Sardegna.
 
Rispondi
#4
2 settimane a marzo da Riccardo Ricco' a Tenerife (+La Gomera).

2 settimane ad ottobre in Italia (faccio il cammino degli Dei mi sa, ed un giro in qualche citta': Firenze, Genova, Torino, Milano, Bergamo penso, ma devo decidere).
 
Rispondi
#5
(03-08-2018, 09:33 AM)Gallagher Ha scritto: Ho fatto tre giorni a Roma(anche se ormai è un abitudine e vorrei anche viverci)

Folle.

Sono stato a Roma 4 giorni quando stavo con una di là, un incubo.

Sono rimasto shockato quando mi disse che a Roma gli autobus non hanno un orario, ma passando quando passano.

Manco nel terzo mondo.

Mi ero ripromesso di non andare mai più a Roma....e, invece, mi toccherà tornare quest'autunno/inverno per fare un master Doh
 
Rispondi
#6
Mi diceva un amico che ci ha lavorato che se non stai nelle zone centrali Roma è invivibile.

Igor, ma fai più città o una sola ad ottobre?
 
Rispondi
#7
A maggio sono stato quattro giorni in Provenza,due domeniche fa sono stato sul lago d’orta, mentre domenica sarò ad arona, avevo in programma di andare giù a Siena per il palio,ma non ho trovato l’albergo.
 
Rispondi
#8
(03-08-2018, 12:18 PM)Paruzzo Ha scritto: Mi diceva un amico che ci ha lavorato che se non stai nelle zone centrali Roma è invivibile.

Igor, ma fai più città o una sola ad ottobre?

Tutte quelle citta' mi sa. Ho visto solo Milano e Firenze fra quelle, e non particolarmente bene.

Comunque mai e poi mai vivrei a Roma, anche da turista e' abbastanza insostenibile
 
Rispondi
#9
(03-08-2018, 12:01 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto:
(03-08-2018, 09:33 AM)Gallagher Ha scritto: Ho fatto tre giorni a Roma(anche se ormai è un abitudine e vorrei anche viverci)

Folle.

Sono stato a Roma 4 giorni quando stavo con una di là, un incubo.

Sono rimasto shockato quando mi disse che a Roma gli autobus non hanno un orario, ma passando quando passano.

Manco nel terzo mondo.

Mi ero ripromesso di non andare mai più a Roma....e, invece, mi toccherà tornare quest'autunno/inverno per fare un master Doh


Come vivibilità è sicuramente molto inferiore a tante città medie del centro nord. Come tutte le città grandi offre molto ma a prezzo di non pochi disagi. Gli autobus su tratte brevi rispettano gli orari, quelli su tratte lunghe saltano per il traffico, ma complessivamente il servizio di mezzi pubblici non è malvagio. Se sai come cavartela (quali strade, dove parcheggiare, ecc.) te la cavi!

Però Roma è bella. La mattina di un giorno festivo, presto, verso le 6 o le 7, è da mozzare il fiato. Ci fai l'abitudine, vedi monumenti e panorami che via via non vedi più, ma se ti fermi a guardare...
A volte la mattina, quando lavoravo sul lungotevere, lasciavo l'autobus per camminare, più o meno da Porta Portese fino al ponte di Castel Sant'Angelo. Arrivavo al lavoro con un sorriso stampato in viso!
Una volta avevo appena svoltato l'angolo di via della Conciliazione, che porta a San Pietro, quando due turisti mi hanno chiesto: "St. Peter's?". Ho fatto due passi indietro e St. Peter è comparsa, stagliandosi maestosa sullo sfondo d'un cielo intensamente azzurro che spesso Roma esibisce. I due turisti mi hanno gratificato con un "OOOOhhh..." da competizione (manco l'avessi fatta io... :D  ).
L'attimo d'amore più importante della mia vita ha avuto come sfondo l'Isola Tiberina, l'attimo in cui il sogno si è riempito di colori accordandosi con la realtà. Poi il sogno si è infranto, ma l'Isola Tiberina conserva quella piccola magia e tante altre.

Tra degrado, caos, una crescente sensazione di violenza possibile, anno dopo anno sta peggiorando tanto. Ma sotto tutto questo, Roma è sempre lì, stupenda, quasi immersa nei ricordi. Basta guardarla e provare ad ascoltarla.
Anche Venezia mi ha dato questa sensazione, una magnifica signora da ammirare eliminando quanto contingente (le persone, soprattutto). E' qualcosa comune alle tante splendide città d'arte. Gallagher parla di Vienna, non solo bellissima ma intrisa di valzer.
Ovviamente, però, per me Roma aggiunge qualcosa di speciale.
 
Rispondi
#10
(03-08-2018, 09:51 AM)Paruzzo Ha scritto: Ho fatto qualche giorno in Austria al ritiro del Genoa anche se in realtà ci vado più perché ormai adoro quella valle.

Ad inizio settembre farò una settimana in Sardegna.

Vieni nel sud Sardegna?


(03-08-2018, 01:33 PM)OldGiBi Ha scritto:
(03-08-2018, 12:01 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto:
(03-08-2018, 09:33 AM)Gallagher Ha scritto: Ho fatto tre giorni a Roma(anche se ormai è un abitudine e vorrei anche viverci)

Folle.

Sono stato a Roma 4 giorni quando stavo con una di là, un incubo.

Sono rimasto shockato quando mi disse che a Roma gli autobus non hanno un orario, ma passando quando passano.

Manco nel terzo mondo.

Mi ero ripromesso di non andare mai più a Roma....e, invece, mi toccherà tornare quest'autunno/inverno per fare un master Doh


Come vivibilità è sicuramente molto inferiore a tante città medie del centro nord. Come tutte le città grandi offre molto ma a prezzo di non pochi disagi. Gli autobus su tratte brevi rispettano gli orari, quelli su tratte lunghe saltano per il traffico, ma complessivamente il servizio di mezzi pubblici non è malvagio. Se sai come cavartela (quali strade, dove parcheggiare, ecc.) te la cavi!

Però Roma è bella. La mattina di un giorno festivo, presto, verso le 6 o le 7, è da mozzare il fiato. Ci fai l'abitudine, vedi monumenti e panorami che via via non vedi più, ma se ti fermi a guardare...
A volte la mattina, quando lavoravo sul lungotevere, lasciavo l'autobus per camminare, più o meno da Porta Portese fino al ponte di Castel Sant'Angelo. Arrivavo al lavoro con un sorriso stampato in viso!
Una volta avevo appena svoltato l'angolo di via della Conciliazione, che porta a San Pietro, quando due turisti mi hanno chiesto: "St. Peter's?". Ho fatto due passi indietro e St. Peter è comparsa, stagliandosi maestosa sullo sfondo d'un cielo intensamente azzurro che spesso Roma esibisce. I due turisti mi hanno gratificato con un "OOOOhhh..." da competizione (manco l'avessi fatta io... :D  ).
L'attimo d'amore più importante della mia vita ha avuto come sfondo l'Isola Tiberina, l'attimo in cui il sogno si è riempito di colori accordandosi con la realtà. Poi il sogno si è infranto, ma l'Isola Tiberina conserva quella piccola magia e tante altre.

Tra degrado, caos, una crescente sensazione di violenza possibile, anno dopo anno sta peggiorando tanto. Ma sotto tutto questo, Roma è sempre lì, stupenda, quasi immersa nei ricordi. Basta guardarla e provare ad ascoltarla.
Anche Venezia mi ha dato questa sensazione, una magnifica signora da ammirare eliminando quanto contingente (le persone, soprattutto). E' qualcosa comune alle tante splendide città d'arte. Gallagher parla di Vienna, non solo bellissima ma intrisa di valzer.
Ovviamente, però, per me Roma aggiunge qualcosa di speciale.

Roma è indiscutibilmente la città più bella del mondo, ma non ci vivrei manco se mi pagassero
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)