Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Volta a Portugal em Bicicleta 2014
#1
30 Luglio - 10 Agosto 2014
Volta a Portugal em Bicicleta
 
Rispondi
#2
Victor De La Parte vince il prologo della Volta a Portugal ed è il primo leader della corsa
È una tripletta spagnola ad aprire la 76a edizione della Volta a Portugal: nel prologo a cronometro di 6.8 chilometri per le strade di Fafe ad imporsi è stato Victor De La Parte (Efapel), davanti a tutti già dal rilevamento intermedio; De La Parte, già a segno quest'anno nel prologo del Trofeu Agostinho, ha fermato il tempo a 8'56", 4" meglio di Gustavo César Veloso (OFM) e 10" meglio di Luis León Sánchez (Caja Rural). I tre italiani in gara hanno chiuso tutti con più di un minuto di ritardo dal vincitore.
cicloweb.it

ORDINE D'ARRIVO cronoprologo
1 Victor De La Parte Gonzalez (Esp) Efapel - Glassdrive 0:08:56
2 Gustavo Cesar Veloso (Esp) OFM - Quinta da Lixa 0:00:04
3 Luis Leon Sanchez Gil (Esp) Caja Rural - Seguros RGA 0:00:10
4 Sergey Shilov (Rus) Lokosphinx 0:00:14
5 Edgar Miguel Lemos Pinto (Por) LA Aluminios - Antarte 0:00:15
6 Stefan Schumacher (Ger) Christina Watches - Kuma
7 Sergio Ferreira Sousa (Por) Efapel - Glassdrive 0:00:17
8 Jose Vicente Toribio Alcolea (Esp) Team UKYO 0:00:19
9 Delio Fernandez Cruz (Esp) OFM - Quinta da Lixa 0:00:20
10 Rubén Fernandez Andujar (Esp) Caja Rural - Seguros RGA 0:00:21


Il 20enne Phil Bauhaus batte tutti allo sprint nella 1a tappa della Volta Portugal; 3° Davide Viganò

La piccola formazione tedesca Team Stölting conquista il successo nella prima tappa della Volta Portugal, un risultato importante per un gruppo che nel 2015 punta a salire nella categoria Professional: la vittoria è andata al 20enne tedesco Phil Bauhaus, una ruota veloce di belle prospettive visto che quest'anno aveva già vinto una corsa in Danimarca e che al Campionato Nazionale era arrivato 3° dietro a Greipel e Degenkolb. Bauhaus s'è imposto nettamente e s'è lasciato alle spalle il portoghese Manuel Cardoso ed il nostro Davide Viganò, in rimonta negli ultimi metri; Francesco Lasca ha concluso la tappa in nona posizione. Prima della volata da segnalare una fuga da lontano di Pablo Torres, Kazushige Kuboki, Samuel Magalhães e Luis Afonso ben controllata dal gruppo, ma soprattutto un allungo ai meno 2 di Luis León Sánchez, prima con un corridore colombiano poi da solo, che è stato raggiunto a circa 300 metri dal traguardo. Il basco Victor De La Parte (OFM) resta in testa alla classifica generale dopo la vittoria nel prologo di ieri.
cicloweb.it

ORDINE D'ARRIVO 1ª tappa
1 Phil Bauhaus (Ger) Team Stölting 4:51:10
2 Manuel Antonio Leal Cardoso (Por) Portugal
3 Davide Vigano (Ita) Caja Rural - Seguros RGA
4 Filipe Duarte Sousa Cardoso (Por) Efapel - Glassdrive
5 Sergey Shilov (Rus) Lokosphinx
6 Yukihiro Doi (Jpn) Team Ukyo
7 Asbjørn Kragh Andersen (Den) Christina Watches - Kuma
8 Samuel José Rodrigues Caldeira (Por) OFM - Quinta Da Lixa
9 Francesco Lasca (Ita) Caja Rural - Seguros RGA
10 César Fonte (Por) Radio Popular



Finalmente Viganò! Il lombardo della Caja Rural vince la 2a tappa della Volta Portugal, De La Parte sempre leader
Ci sono volute ben dieci stagioni da professionista ma finalmente Davide Viganò è riuscito quest'oggi ad interrompere il suo digiuno di successi, ottenendo la prima vittoria nella massima categoria nella seconda tappa della Volta ao Portugal, la Gondomar-Braga di 171.8 km con un finale nervoso.
Frazione animata da una fuga di cinque atleti (Riutort, Sumiyoshi, Valinho, Afonso e Figueiredo, con questi ultimi due che hanno resistito ancora per una ventina di km) che ha raggiunto un massimo vantaggio di circa 4 minuti e mezzo, prima che si giungesse alle asperità conclusive (l'ultima delle quali posta a meno di 10 km dall'arrivo) in cui hanno perso contatto i velocisti puri. Sono stati così in una quarantina a giocarsi il successo allo sprint e Viganò, già terzo ieri a Maia e la cui maggior soddisfazione tra i professionisti era giunta su pista (nel 2012 fu campione europeo dietro Derny), si è prodotto in uno spunto irresistibile che non ha lasciato scampo a tutti gli altri avversari. Dietro il trentenne della Caja Rural seconda posizione per Filipe Cardoso mentre al terzo posto ha chiuso Hugo Sabido.
La classifica generale non cambia e vede sempre Victor De La Parte al comando con 4" su Gustavo César Veloso e 10" su Luis León Sánchez.
cicloweb.it

ORDINE D'ARRIVO 2ª tappa
1 Davide Vigano (Ita) Caja Rural 4:20:58
2 Filipe Cardoso (Por) Efapel-Glassdrive
3 Hugo Sabido (Por) La Aluminios-Antarte
4 Daniel Mestre (Por) Banco Bic-Carmim
5 Jordi Simon (Esp) Team Ecuador
6 Cesar Fonte (Por) Radio Polular
7 Delio Fernandez (Esp) Ofm-Quinta da Lixa
8 Arkaitz Duran (Esp) Louletano-Dunas Douradas
9 Micael Isidoro (Por) Louletano-Dunas Douradas
10 Ricardo Mestre (Por) Efapel-Glassdrive

 
Rispondi
#3
David Belda conquista il primo arrivo in salita della Volta a Portugal. César Veloso nuovo leader
Primo, bagnatissimo arrivo in salita per la Volta a Portugal, dove un copioso temporale ha accompagnato gli ultimi chilometri della terza tappa, con arrivo sulla Serra do Larouco, 9km al 5,8 % di pendenza media. David Belda (Burgos BH) è scattato a 2 km e mezzo dall'arrivo, lasciando poche speranze di recupero agli avversari. Al secondo posto Daniel Mestre (Epafel), partito in contropiede con Gustavo César Veloso (OFM) e giunto a 12" dal vincitore di tappa, a 27" il gruppo del leader, Victor De La Parte. Questo distacco consente allo spagnolo Gustavo César di sopravanzare De La Parte e salire in testa alla classifica, con 11" su De La Parte e 15" su Luis León Sánchez.
cicloweb.it



 
Rispondi
#4
Edgar Pinto vince in salita, primo acuto portoghese nella Volta. César Veloso allunga in classifica
Al quinto giorno di corsa arriva il primo successo portoghese nella Volta a Portugal: la firma è di Edgar Pinto, 28enne della LA Aluminios, che ha fatto suo il prestigioso e tradizionale traguardo in salita dell'Alto Senhora da Graça. Sulla salita conclusiva David Belda ha tentato come ieri di attaccare per anticipare tutto, ma stavolta lo spagnolo è stato raggiunto a 250 metri dal traguardo proprio grazie all'irresistibile spunto di Pinto: a 1" dal portoghese s'è piazzato il leader della corsa Gustavo César Veloso (OFM), terzo a 8" invece è arrivato Jóni Brandão. Con i secondi guadagnati oggi César Veloso ha aumentato leggermente il proprio vantaggio su tutti i rivali: adesso ha 26" su Edgar Pinto e 29" su Luis León Sánchez.
cicloweb.it


 
Rispondi
#5
Volta a Portugal: David Belda vince anche a Santo Tirso, Gustavo César Veloso controlla
Terzo arrivo in salita consecutivo alla Volta a Portugal e seconda vittoria del 31enne spagnolo David Belda. La tappa è partita a ritmo elevato fin dai primi chilometri con tanti tentativi di fuga a cui il gruppo ha lasciato pochissimo spazio: l'ultimo corridore ad arrendersi è stato lo spagnolo Arkaitz Durán (OFM) che è stato raggiunto proprio sulla salita finale, a circa 3 km dal traguardo. All'ultimo chilometro una bella rasoiata di José Gonçalves ha fornito l'assist vincente a Belda che prima gli si è messo in scia, poi lo ha staccato una nuova accelerazione a 400 metri dal traguardo: il corridore della Burgos BH è riuscito a contenere per 3" il ritorno del gruppetto maglia gialla con la OFM Quinta da Lixa che ha piazzato Delio Fernández e Gustavo César Veloso al secondo e terzo posto di tappa. Gustavo César Veloso mantiene quindi senza problemi la testa della classifica generale e ora ha 29" di vantaggio su Luis León Sánchez (oggi 5° a 3" a Belda), 30" su Edgar Pinto (7° a 7" dal vincitore) e 39" Delio Fernández.
cicloweb.it



 
Rispondi
#6
Colombiano lontani dalle prime posizioni...
 
Rispondi
#7
Viganò sfiora il successo in Portogallo, 2° nella 6a tappa vinta da Bauhaus, 8° Lasca

La sesta frazione della Volta Portugal da Oliveira do Barrio a Viseu di 155 chilometri ha offerto nuovamente terreno fertile per le ruote veloci, che non si sono fatte scappare l'occasione. A primeggiare, proprio come nella prima tappa, è stato il giovane velocista del Team Stölting Phil Bauhaus che ha così ottenuto il suo secondo successo parziale.

La tappa odierna è stata animata da una fuga di cinque atleti (Luis Afonso, Nuno Bico, Micael Isidoro, Carlos Ribeiro e Salvador Guardiola) che ha raggiunto un vantaggio massimo di 5'22" prima di essere annullata dal gruppo ad una quindicina di chilometri dalla conclusione. A quel punto sono iniziate le grandi manovre per lo sprint ed in volata Bauhaus ha fatto valere nuovamente il suo notevole spunto che gli è valso la vittoria. Ancora molto bene Davide Viganò, che quest'oggi ha concluso in seconda posizione mentre al terzo posto si è piazzato lo spagnolo Vicente García. Oltre alla bella prestazione di Viganò in casa Caja-Rural va registrato anche l'ottavo posto del marchigiano Francesco Lasca mentre Enrico Rossi della Christina Watches ha sfiorato per poco la top ten, terminando in 11esima posizione.

Classifica generale che resta immutata con Gustavo César Veloso sempre leader con 29" su Luis León Sánchez e 30" su Edgar Pinto.

cicloweb.it



 
Rispondi
#8
PORTOGALLO. Rui Sousa vince per distacco
All'Alto da Torre firma la tappa regina
PROFESSIONISTI | Il portoghese Rui Sousa ha vinto per distacco la settima tappa del Giro del Portogallo. All'Alto da Torre, il lusitano ha fatto sua la tappa regina della corsa. Lo spagnolo Cesar Veloso conserva la maglia di leader della classifica generale.
tuttobiciweb.it






 
Rispondi
#9
C'è qualche giovane??
 
Rispondi
#10
Posso affermare con assoluta certezza e senza il minimo imbarazzo che non ne ho la più pallida idea
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)