Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Vuelta a España 2016 | 3^ tappa: Marín > Dumbría. Mirador de Ézaro
#1
Arrivo in salita 
La presentazione della 3^ tappa della Vuelta a España 2016: il percorso con altimetria e planimetria della tappa, i dettagli degli ultimi chilometri; risultati con ordine d'arrivo e classifiche; video televisivo/Youtube e fotografie; infine commenti, pronostici e dritte per le scommesse.


lunedì 22 agosto 2016
Marín > Mirador de Ézaro
3^ tappa - 176,4 km



Percorso
Presentazione

Al terzo giorno di gara arriva già il primo arrivo in salita. La tappe si correrà quasi interamente lungo le “rias” galiziane: nei primi 100 chilometri non sarà alcuna difficoltà altimetrica, più movimentato invece il secondo tratto del percorso con l’Alto Lestaio e l’Alto Das Paxareiras che scremeranno un po’ il gruppone principale e faranno da antipasto all’ascesa conclusiva in cima alla quale sarà posto il traguardo. La salita del Mirador de Ézaro è un vero e proprio muro di 1800 metri con una pendenza media del 13.8%: nel 2012 a vincere qui fu Purito davanti a Contador, Valverde, Gesink e Froome, quanto basta per capire che nonostante la lunghezza limitata saranno comunque i favoriti per la vittoria finale a giocarsi il successo di tappa qui.

Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
118,0 Alto Lestaio 3^ 8,3 km al 5,3%
155,4 Alto Das Paxareiras 2^ 9,3 km km al 5,4%
176,4 Mirador de Ézaro 3^ 1,8 km al 13,8%

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.

Resoconto classifiche completo



Highlights






Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
2 chilometri son qualcosina di più della classica rampa da garage.

Chi non ha esplosività dovrebbe riuscire a difendersi un pochino meglio. Mentre chi non corre da un po' conviene pensare solo a difendersi.

Primo sigillo di Valv?! Perché no!
Anche se mi stuzzica più Chaves, anno scorso a segno sul primo arrivo in salita.
 
Rispondi
#3
Una sorta di Muro d' Huy.....vedo meglio seconde linee a rischo maglia (Moreno, Yates) che i vari capitani; non credo molto a Valverde, piú che altro dubito che la Movistar voglia prendere la maglia giá oggi anche se Moreno, come detto, è uno dei papabili.
 
Rispondi
#4
cosa ne pensate di Gilbert oggi? questo arrivo può ricordare il monte Berico o è più duro e forse troppo duro per lui?
 
Rispondi
#5
Il fatto è che oltre che più duro è anche più lungo. Su questo strappo ci arrivarono nel 2012 e vinse Rodriguez su Contador, quindi roba per scalatori più che per classicomani...
 
Rispondi
#6
Intanto dopo quasi mezz'ora di corsa la fuga sembra essere partita.. Arroyo (Caja Rural)  Cousin (Direct Energie)  Pellaud (IAM)   Smukulis (Astana)  Geniez (FDJ), Serry (Etixx) e  Selig (Bora)..hanno quasi due minuti ed il gruppo sembra lasciarli andare

Geniez , Serry ed   Arroyo son  bei nomi e potrebbero pure arrivare.. non credo che la sky sia interessata alla maglia rossa di kwiat e tra le altre squadre non so chi abbia voglia di tirare.. è un'incognita un arrivo così alla terza tappa
 
Rispondi
#7
Se Froome ha una gamba buona ha serie possibilità di vittoria. Arrivo a dire che anche se sta così così è un cliente scomodo su una salita del genere.
 
Rispondi
#8
Piú che per la Sky o la Movistar, la maglia puó interessare alla Orica...diciamo che per la generale, l' arrivo di oggi favorisca in primis loro che altri.
 
Rispondi
#9
Sì, indiziati numeto uno.

Frummo da vedere: bisognerebbe sapere come ha gestito il post Olimpiadi. Valverde invece non ha ambizioni di classifica: quindi potrebbe essere competitivo da subito.

Bei nomi in fuga comunque: distacco?
 
Rispondi
#10
dovrebbe essere sui 5'
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)