Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Vuelta a Espana 2021 | 7^ tappa: Gandia - Balcòn de Alicante
#1
Montagna 
Venerdì 20 agosto


[Immagine: 694dd]

Partenza in salita, con tratti impegnativi: 

Puerto la Llacuna: km. 9,4 al 6,2%

[Immagine: 8cdfc]


La salita finale: 

Balcòn de Alicante: km. 8,4 al 6,2%

[Immagine: 95fd4]
 
Rispondi
#2
Buona risposta della Jumbo-Visma che, quantomeno, dimostra di esistere.
 
Rispondi
#3
Probabile ritiro per Valverde a causa di una caduta. Ad inizio tappa si è ritirato anche Carthy.
 
Rispondi
#4
Sivakov e Storer all'attacco insieme ed è subito GVDA 2017.

Io, ora, fermerei Kuss.
 
Rispondi
#5
Che peccato che Sivakov sia un pasticcione allucinante.

Gambe ed eleganza rare.
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di Luciano Pagliarini
#6
Roglic la poteva dare una botta all'ultimo chilometro.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Luciano Pagliarini
#7
Meritata per Storer comunque.
Corridore finalmente in forte crescita nell'ultimo anno.
Dietro l'impressione è che non abbiano voluto dare il là a Roglic.
E si siano (un po' miseramente) accontentati di fargli tenere la maglia (con onori ma anche oneri annessi).
 
Rispondi
#8
Non mi ero mica accorto che Kuss, nel finale, avesse staccato gli altri fuggitivi.

Importante ritrovarlo per Roglic.
 
Rispondi
#9
Roglic come al solito sta sbagliando.....se ne ha deve andare e vincere,sia ieri che oggi avrebbe dovuto mettere in sicurezza la maglia,perche' io non starei tranquillo con dietro Bernal a fine Vuelta
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di jan80
#10
Storer mattatore. Madonna però quanto corre male Sivakov: aveva pure le possibilità di vincere ma le ha sprecate con scelte azzardate.

Peccato per Valverde. Non tanto per la classifica generale dove non penso sarebbe stato un fattore, però sarebbe stato molto utile per i suoi due capitani MAL e MAS.
Comunque i due Movistar stanno continuando ad andare molto forte... vediamo se le due squadre con la doppia coppia (loro e la Ineos di Bernal e Yates) riusciranno a scardinare la fortezza Roglic.

Meintjes  :O
 
Rispondi
#11
Alla fine la fuga a 30 che, partendo da lontano con nomi insidiosi, avrebbe dovuto mettere in difficoltà Jumbo, aveva dentro Kuss e ha dunque permesso a Jumbo di affidarsi all'andatura regolare del solo Gesink.
Vero che la Bahrein ha ripiazzato Haig in classifica, ma è anche vero che tutta quella potenza di fuoco che si poteva presupporre in realtà non ce l'ha, con Padun andato fuori classifica, Caruso che lo era già, Landa che non ingrana, Mader che è buono per una top ten e una vittoria di tappa.

Mi sa che la loro estate è stata calda, è iniziata presto, ma è già finita.

Movistar gli avrò visto fare un milione di volte quello che hanno fatto ieri, cioè mandare una sorta di ponte in fuga che magari ti torna utile per la vittoria di tappa se le finissime strategie del Sun Tsu spagnolo vanno a farsi benedire. La cosa divertente è che la manovra di Lopez, quand'anche avesse avuto maggiore gittata, sarebbe stata l'ennesima mossa tattica che avrebbe favorito Roglic (che poteva addirittura pensare di dare cambi ai sudamericani per tenere dietro altri avversari e trovarsi davanti Kuss e un bella salita su cui fustigare i compagni d'azione).

È vero che inventarsi qualcosa di alternativo è difficile, ma santo dio sembra di assistere a un reality sulle vacanze di Rogla.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)