Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
World Cup 2013 Hoogerheide - Grote Prijs Adrie van der Poel
#1
[Immagine: flyer2013_vknt.jpg]

Ultima prova di coppa del mondo, a Niels Albert con i sedici punti di vantaggio in classifica su Kevin Pauwels basta arrivare sul podio per essere certo della vittoria finale, vittoria che nelle altre categorie già si sono assicurati matematicamente Katie Compton e Mathieu Van Der Poel e virtualmente Wietse Bosmans negli under 23. In dubbio la presenza del fresco campione belga Klaas Vantornout caduto ieri in gara a Zonnebeke,questi i convocati per quanto riguarda l'Italia:
Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti Élite), Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Élite), Daniele Braidot (Gruppo Sportivo Forestale), Francesca Cauz (Top Girls-Fassa Bortolo), Nadir Colledani (B:Team-Omnia Energy), Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti Élite), Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing), Enrico Franzoi (Selle Italia Guerciotti Élite), Eva Lechner (Colnago Farbe Südtirol), Nicolas Samparisi (D.D. Team Protek Della Bona Damiani), Manuel Todaro (Selle Italia Guerciotti Élite).

startlist (pdf)
sito della corsa
qui dovrebbe esserci la diretta della gara femminile a partire dalle 13:15 (lo streaming potrebbe non funzionare con Firefox)
 
Rispondi
#2
Gioele Bertolini terzo nella prova juniores battuto allo sprint dall'olandese Budding, vittoria di Mathieu Van Der Poel con 34" di vantaggio, erano assenti Quinten Hermans e Logan Owen ma alla luce dei due podi consecutivi e del sesto posto finale in classifica di coppa il valtellinese della Selle Italia - Guerciotti si candida come possibile pretendente al podio mondiale tra due settimane a Louisville
 
Rispondi
#3
Uh che bello c'è la neve! Bosmans vincitore della gara under 23 su Vermeersch e Alaphilippe.
Vos e Van Paassen in fuga, molto bene Eva Lechner da sola in terza posizione.
Ora è superata da Ferrier-Bruneau ma è partita molto bene l'azzurra
Vos da sola, sempre quarta Lechner, nevica un sacco
Chainel, Achermann e Cant all'inseguimento di Eva Lechner, un po' affaticata ma resiste al quarto posto l'altoatesina, inizia l'ultimo giro per Marianne Vos, Ferrier-Bruneau perde 15" da Van Paassen, a 18" dalla francese c'è Eva Lechner con 6" su Jasmin Achermann
Sanne Cant è lontana, l'unica che può impensierire Eva Lechner è la svizzera ma per ora sembra tenere un buon margine
intanto una ragazza decide di affrontare la discesa ghiacciata scivolando sulle chiappe :) CULIDAY ON ICE! (cit.)
 
Rispondi
#4
VOS!

Attenzione, caduta di Ferrier-Bruneau!
connessione del cavolo non ho visto che è succeso alla fine, comunque Van Paassen seconda, poi Ferrier, ottimo quarto posto per Eva Lechner conquistato con grande personalità e peccato per una caduta nelle prime battute, alle sue spalle Achermann, Cant, Chainel, brava anche Vania Rossi ottava, Van Loy e Harris completano la top ten, sedicesima Alice Maria Arzuffi
 
Rispondi
#5
Partiti gli elite, Simunek in testa con Nys in seconda posizione, caduta per Van Der Haar che si rialza prontamente, non sono riuscito a capire se è partito Vantornout, nelle prime posizioni non lo vedo quindi suppongo che non ci sia

Pauwels in testa ora prova a prendere il largo, Albert è per ora in settima posizioni ma davanti ci sono alcuni puzzoni come Bina e Jim Aernouts che dovrebbe riuscire a passare senza troppi problemi, in testa al primo giro Pauwels, Simunek, Bina, Nys, Jim Aernouts, in sesta posizione guida l'inseguimento Albert
Pauwels scortato dai due cechi, poco più dietro Nys, Jim Aernouts e Albert
scivola Nys. Scivolata ora in discesa anche per Jim Aernouts, percorso insidioso, Albert ora si riporta sui primi tre con Zahner, Nys è decimo a 9" da Pauwels
rientra Van Der Haar, sei al comando
 
Rispondi
#6
cinque giri alla fine, molto attivo il ceco Bina ma non cambia niente, 16" il ritardo del gruppo inseguitore con Nys in settima posizione, rischia qualcosa Pauwels, predecentemente era stato Albert a tremare, il campione del mondo costantemente a ruota di Pauwels si limita a controllare l'avversario
van der Haar a condurre, Pauwels quinto e Albert dietro di lui, mentre sembra stia rimontando Sven Nys. Nevica forte, scatenato in questo frangente Van Der Haar ma non fa la differenza. Pauwels e Albert un po' più distanti, la sensazione di Nys in rimonta era sbagliata

occhio che Albert a sua volta perde un po' di terreno nei confronti di Kevin Pauwels, il quale se ne accorge e rientra sui quattro. Errore in discesa di Albert che perde ancora terreno, cinque al comando a quattro giri dalla fine con Albert a 4", Nys e Mourey a 12", Taramarcaz a 15 e un ottimo Lukas Flückinger nonostante qualche difficoltà di natura soprattutto tecnica a 17"
che gara fin qui per Martin Bina nuovamente al comando, Albert si riporta su Pauwels, sempre quinto e sesto i due, e ora sì che è in rimonta Nys
 
Rispondi
#7
Tre giri alla fine, Martin Bina ha 5" sui cinque inseguitori, Nys è a 14", poi Mourey, nono Taramarcaz
Bina quasi scivola ma rimane in piedi, affrontava la curva davvero forte e sta guadagnando sugli altri, testacoda di Zahner! Che già sembrava il più in difficoltà dei primi sul percorso ghiacciato
Van Der Haar secondo, poi Simunek, Zahner, Nys, Pauwels, Albert, sempre Bina al comando
 
Rispondi
#8
Meno due giri, 5" il vantaggio di Bina, Pauwels è quinto con Albert settimo

Scivola Mourey.
Se Pauwels vince Albert deve arrivare almeno terzo per vincere, con Pauwels secondo deve fare almeno quinto, con Pauwels terzo deve arrivare sesto, se fa quarto gli basta essere ottavo

e mentre mi facevo i conti Pauwels si è portato in seconda posizione! Albert è sempre settimo e sembra tutt'altro che in palla
 
Rispondi
#9
ahiahi la catena di Pauwels! Ciao ciao coppa del mondo :-/
era avviato non dico verso la vittoria della coppa ma era lì che se la giocava con Albert in base ai piazzamenti, e il campione del mondo era abbastanza in difficoltà, con l'ennesima sfortuna stagionale invece Kevin Pauwels è scivolato in ottava posizione e deve dire addio alla possibilità di doppiare il successo del 2012, sarà Niels Albert a conquistare la Coppa del Mondo 2013 per la seconda volta in carriera
Van Der Haar da solo si avvia a conquistare la seconda posizione di giornata, caduta di Albert che atterra sulle chiappe ma si rialza subito
 
Rispondi
#10
BINA!
Van Der Haar secondo, Zahner terzo, neanche un belga sul podio, Nys quarto a 22", poi Simunek e Albert che vince la coppa del mondo, Mourey settimo e ottavo Pauwels a 42", applausi comunque per lui che fino alla fine ci ha provato, Taramarcaz e Flückinger completano la top ten

arriva ora Fontana 17mo a due minuti con Franzoi ventesimo, ordine d'arrivo particolare anche a causa delle condizioni meteo oltre ai marcamenti tra gli uomini più importanti, con qualcuno che magari ha staccato un po' la spina per recuperare in vista dei mondiali (leggi Nys), senza dimenticare l'assenza di Vantornout che poteva fare molto comodo a Pauwels, in questo momento intervistato, propositi per il 2013: imparare l'olandese.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)