Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
World Tour 2014 - Assegnate le licenze, nessuna sorpresa tra WT e Professional
#1
GIRO DI TURCHIA. C'è la candidatura per il World Tour 2014
Gli organizzatori del Presidential Tour de Turkey, appoggiati dal presidente di Turchia Abdullah Gül, hanno deciso di candidarsi per entrare nel WorldTour nel 2014.
«Stiamo lavorando duramente dal 2008 - spiega il direttore della corsa Abdurrahman Açikalin - e nelle prossime due stagioni vogliamo migliorare ancora per meritare la fiducia del Consiglio del ProTour».

Tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#2
Javier Barrio, coordinatore del World Tour, in un'intervista a deia.com ha dichiarato che, nella prossima stagione, il sistema dei punti potrebbe leggermente variare: verrà proposto di abbassare da 12 a 8 i corridori da prendere in considerazione nel calcolo dei punteggi, così da non penalizzare eccessivamente i vari gregari delle squadre pro tour.

http://www.deia.com/2012/11/18/deportes/...l-ciclismo
 
Rispondi
#3
Il danno ormai è fatto,parecchi gregari sono stati fatti fuori..
 
Rispondi
#4
Vabbè, intanto è già una buona idea per metterci una pezza. E questi gregari, se davvero erano dei corridori validi, potranno essere richiamati dalle rispettive squadre: mica sono morti... Asd

Comunque avevo letto da qualche parte che, se fosse stata applicata 'sta cosa già da quest'anno, tra le prime 15 ci sarebbero state Argos e Lotto invece di Ag2r e Euskaltel: insomma, già questo fa capire come la scelta sia assolutamente da fare...
 
Rispondi
#5
Ma perchè adesso i punti vengono calcolato solo sui primi 12? Pensavo contassero tutti i corridori del roster...
 
Rispondi
#6
No, son sempre stati calcolati quelli che venivano portati da una "porzione" della rosa: il primo anno contavano i primi 15 corridori con più punti, quest'anno 12 e nel 2013-2014 vorrebbero farli scendere ad 8.
 
Rispondi
#7
Non lo sapevo... A ben vedere è una cosa logica visto che ci sarebbe una disparità ancora più grossa tra squadre con rose allargate e le professional con 16 uomini.
Però diminuire a 8 forse è esagerato, premia un po' troppo le squadre con il campione (COntador, Sagan, ecc.)... Non so, bisognerebbe sperimentarlo.

Comunque la soluzione migliore sarebbe anche la più semplice: dare i punti alle squadre e non ai corridori, oppure se non si vuole rivoluzionare totalmente dare metà punti ai corridori e metà alla squadra.
 
Rispondi
#8
Ne parla lo stesso Barrio nell'intervista che ho linkato lì sopra

Citazione:¿Por qué los dueños de los puntos son únicamente los corredores?
Bueno, se estudió que un porcentaje de los puntos individuales de cada corredor permaneciese con su equipo de origen aunque este se marchara, pero no hubo consenso en torno a esta propuesta.

¿No sería más justo?
No damos por cerrado ese debate, pero también hay que entender que el porcentaje que se queda en el equipo no puede ser excesivo porque si no obstruye la entrada de nuevos equipos y patrocinadores.

Avevano proposto il discorso delle percentuali, ma è stato bocciato perchè potrebbe ostacolare l'entrata di nuovi sponsor. E' questo il punto focale di questa struttura del WT: si cerca di agevolare il piu' possibile l'ingresso di nuovi e grandi investitori, garantendoli di fatto di tutto e di piu'. Il problema è che in questi 2 anni non mi pare che si sia fatto a cazzotti per sponsorizzare una squadra di ciclismo...
 
Rispondi
#9
Dopo la recente esclusione della Katusha dal World Tour, Alexander Gusyatnikov - consigliere di Igor Makarov, il presidente della federazione russa e della Katusha - ha dichiarato che il Giro di Russia, in programma per il 2014, è in forte dubbio. "L'idea - ha dichiarato Gusyatnikov - era quella di organizzare una prova annuale a partire dal 2014. In questo modo la Katusha avrebbe potuto correre in casa, davanti ai suoi tifosi russi, che avrebbero potuto vedere i migliori corridori in circolazione dal vivo. Il piano originale era quello di creare una versione ridotta del Tour de France: la partenza sarebbe avvenuta da San Pietroburgo, per seguire poi verso Mosca e infine attraversare Sochi e le montagne caucasiche. Con l'UCI avevamo un accordo verbale, ma adesso tutto questo progetto è in forte dubbio".

http://www.biciciclismo.com/cas/site/not...p?id=58085
 
Rispondi
#10
Questa è una buona notizia comunque...

Tra l'altro il Giro di Russia potrebbero benissimo farlo senza che esso sia World Tour, anzi sarebbe cosa buona e giusta...
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)