Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Giro d'Italia 2018 | Partecipanti & Formazioni
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
I velocisti italiani vinceranno la maggior parte delle tappe di pianura. Non c'è Gaviria a far da padrone quest'anno
Oggi alle ore 17:00 su Rai Sport la presentazione delle squadre.
Aggiornatissimo questo forum
Leggo che Brambilla parte con l'obiettivo di far top 10. Per carità lasci stare che non è cosa, lasci a chi realmente può puntarci (che forse ce n'è uno pure nella sua squadra...) e si concentri sulle tappe che in quell'ottica può far un buon Giro.

Poi negli ultimi anni nella top ten c'è stata gente ancor più improbabile di Brambilla ma non per questo mi sembra un motivo buono per sacrificare il suo Giro sull'altare di una difficile (e poco gratificante) classifica.

(Non so perchè mi è venuto di dare del Lei a Brambilla  Blink Asd )
Forse perché l'hai confuso col signor Brambilla.
Brambilla Fumagalli Eheh 

Comunque potrebbero essere anche dichiarazioni per togliere pressione a Eg e farlo correre più libero. Ha anche detto che se in corsa si renderà conto di non poter competere per la generle allora punterà a vincere una tappa.
Allora con un amico abbiamo fatto un gioco sul Giro: ognuno di noi due ha scelto 5 ciclisti con un punteggio finale in stile motomondiale in base al piazzamento a Roma in CG (punteggi ai primi 15 a partire da 25 punti a chi prende maglia rosa).

Io: Dumoulin - Pinot - Lopez - Bennett - Pozzovivo
Lui: Froome - Aru - Pinot - Chaves - Poels

Secondo voi è una sfida equilibrata oppure no?


(02-05-2018, 02:07 PM)ROSS Ha scritto: [ -> ]Io personalmente avrei dato una stellina in più a Pinot, ed una in più a Pozzovivo; una in meno, invece, a Ciccone e Woods; ma sono "gusti" personali. Per le Maglie sono pienamente d'accordo. Ottima la tua analisi Onizuka..complimenti!

Mi associo anch'io all'"in bocca al lupo"  per Pozzato e famiglia..

A mio parere sono cambiamenti che ci possono stare, soprattutto le cinque stelle a Pinot che quest'anno secondo me arriva sul podio anzi potrebbe anche... mettersi dietro tutti gli altri compresa la coppia arcinota anglo-olandese...
(03-05-2018, 03:21 PM)Onizuka999 Ha scritto: [ -> ]Allora con un amico abbiamo fatto un gioco sul Giro: ognuno di noi due ha scelto 5 ciclisti con un punteggio finale in stile motomondiale in base al piazzamento a Roma in CG (punteggi ai primi 15 a partire da 25 punti a chi prende maglia rosa).

Io: Dumoulin - Pinot - Lopez - Bennett - Pozzovivo
Lui: Froome - Aru - Pinot - Chaves - Poels
 Beh.. per me la tua squadra è più forte.. ma non te la voglio "secciare" :) Occhiolino :P
(03-05-2018, 03:28 PM)ROSS Ha scritto: [ -> ]
(03-05-2018, 03:21 PM)Onizuka999 Ha scritto: [ -> ]Allora con un amico abbiamo fatto un gioco sul Giro: ognuno di noi due ha scelto 5 ciclisti con un punteggio finale in stile motomondiale in base al piazzamento a Roma in CG (punteggi ai primi 15 a partire da 25 punti a chi prende maglia rosa).

Io: Dumoulin - Pinot - Lopez - Bennett - Pozzovivo
Lui: Froome - Aru - Pinot - Chaves - Poels
 Beh.. per me la tua squadra è più forte.. ma non te la voglio "secciare" :) Occhiolino :P

No figurati. Speriamo vada come dici te!!!
Ricapitolando le uniche squadre senza alcun corridore con ambizione di classifica (diciamo top-15) dovrebbero essere Lotto Soudal, Willer, Quick Step e Katusha.
Oggi il Magro ha detto in telecronaca ha detto che Bramati gli ha confidato che in casa Quick Step proveranno a fare classifica con Schachmann. Onestamente mi sembra difficile ma mai dire mai se nel team belga ripongono così tanta fiducia...
Visto il motore che si ritrova, tempo fa mi era sorto il dubbio che potesse essere competitivo in montagna viste certe prestazioni da Under 23 che avevano fatto intravedere una buona resistenza in salita. Avevo notato qualche discreta prova in salita tra California e Portogallo, anche il piazzamento alla Freccia mi aveva incuriosito. Prestazioni che comunque vanno prese con le pinze.

Da qua però a fare classifica al Giro però ce ne passa di acqua sotto i ponti.

Mi ricorda un po' il primo Dumoulin (altezza e peso  dovrebbero essere simili, ovviamente Tom ora è più "tirato"), anche se l'olandese  già in partenza era di un livello superiore, alla sua età era già tra i migliori al mondo a crono e aveva iniziato a raccogliere risultati interessanti nelle brevi corse a tappe.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14