Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Giro d'Italia 2018 | Partecipanti & Formazioni
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
Intanto in attesa di Froome, un altro Sky (un filino meno importante) apre al Giro '18: Elissonde
Immagino che Thomas avrà come gregari Elissonde, Deignan, Rosa, Bernal, Sebastian Henao, Puccio (un po' gli stessi del 2017). Chiaro che se ci fosse Froome porterebbero gregari più forti
Se ci fosse Froome capitano, secondo me i gregari potrebbero essere questi: Thomas, Elissonde, Moscon, Puccio, Kyrienka, Rosa, e uno tra Poels e Kwiato.
Woods ha detto che sarà al Tour per appoggiare Uran, quindi possiamo scartarli entrambi dai possibili partecipanti
Meintjes ha dichiarato che correrà il Giro d'Italia (più altre corse come Tirreno e Tour of Alps). A questo punto scarto Cavendish che sarà il faro al Tour.
Vegni: «Il Giro 2018? Ormai sapete tutto perché sembra che ci sia una gara tra i giornali per pubblicare il percorso in anteprima, ma a noi resta da svelare qualcosa di importante riguardo la partecipazione. E ci saranno sorprese...»

C'è chi ha fatto anche notare che la Gazzetta ha parlato di un Giro con bici elettriche proprio adesso che Pinarello sta lanciando la e-bike

Mmm Mmm Mmm

A sto punto Froome potrebbe pure esserci
Le mie fonti mi hanno detto un:"forse viene".

Ma per come me l'hanno detto era quasi un:"probabilmente viene".
Mah.. fino a quando non lo vedo iscritto nella lista dei partenti, non ci crederò. E' troppo importante per lui il Tour del 2018. Poi, se fosse presente al Giro, ne sarei veramente contento!
A quel punto, escluderei sicuramente Nibali, che non solo ha già più volte dichiarato di voler partecipare al Tour (anche se nelle ultime interviste ha sempre detto di voler aspettare il percorso del Giro per decidere definitivamente), ma, la presenza di Froome alla Corsa Nostrana, rappresenterebbe per Vincenzo un motivo in più (e non da poco), per preparare bene la Grande Boucle.
Che poi bisogna vedere come Froome interpreterebbe il Giro dovendo poi puntare al Tour. Sicuramente correrebbe in difesa facendo affidamento alle crono (non escludo che "per lui" possano aumentare i km a crono). Non sprecherebbe una goccia di energia in più di quella che gli serve, un po' come ha fatto all'ultimo Tour pensando poi alla Vuelta.
L'anno scorso Froome si era preparato per andare più forte alla Vuelta, mentre al Tour doveva andare lo stretto necessario per vincere con un ingente aiuto della squadra. Farà lo stesso se dovesse puntare a Giro - Tour.

Sempre league sources tell Pagliarini.

Dopodiché, aggiungo io, il Tour inizierà più tardi a causa Mondiale. Proprio come nel '98 quando ci fu l'ultima doppietta.
Però mi pare che la distanza Giro-Tour 1998 era simile a quella degli anni scorsi in quanto adesso il Giro finisce l'ultima di maggio anzichè la prima di giugno come ai tempi che furono, mentre quest'anno ci sarà una settimana di pausa ulteriore (dovrebbero essere 6).
Sette settimane all'incirca tra Tour e Giro oggi e nel 98. Nel 98 erano 34 giorni per la precisione.

Però, al di là del tempo in sé, quest'anno, come nel 98, si ha modo di fare una preparazione diversa.
E se ci fosse anche Sagan?
Il mondiale è per scalatori, il record delle maglie verdi al Tour è andato....
Potrebbe essere lui la sorpresa di cui ha parlato Vegni. Ovviamente poi andrebbe anche al Tour (magari correndo 2 settimane in Italia). Il problema è che la Specialized ci tiene molto a portarlo a correre al California, dove c'è la loro sede.
Si appunto mi sembra molto strano Sagan al Giro, ancor più di Froome. Per l'atleta Sky posso trovare delle motivazione, per lo slovacco no.

L'unico motivo che trovo è una eventuale vendetta per la squalifica del Tour 2017 (anche se lì l'organizzatore centra poco)
Sarebbe anche ora di vedere Sagan al Giro.
Per Sagan sarebbe appetibile una doppietta maglia ciclamino-maglia verde.
Io preferirei più lui che Froome..
Fossi in Vegni uno sforzo economico/tecnico per Froome lo farei, per Sagan assolutamente no, perchè in un Giro catalizza l'attenzione chi fa classifica.
Sagan non ha niente da invidiare al kenyano sotto qualsiasi aspetto, ma le sue corse sono altre, in un Giro o un Tour può essere un protagonista ma mai IL protagonista.
Condivido.

Peraltro per vedere Sagan c'è tutto il tempo del mondo. Per vedere Froome no, soprattutto per vedere un Froome di un certo livello.
Concordo che di vedere Sagan al Giro proprio non me ne può fregar di meno. A livello di attenzione mediatica magari può essere utile, ma sportivamente parlando chissene frega.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14