Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Giro d'Italia 2018 | Partecipanti & Formazioni
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
Nippo che riesce a strappare Strade Bianche,San Remo e Tirreno,mentre Androni solo Strade bianche.
Scelta abbastanza scontata, l'unico dubbio poteva darlo la Bardiani visti i casi di doping e le ultime stagioni sottotono, ma non credo ci fossero grandi alternative. Nippo invece che nell'ultima stagione si è indebolita parecchio, tolto Canola e Ponzi il livello è da continental nemmeno troppo forte.

Le altre Wild Card  dovrebbero essere:

Strade Bianche: Androni e Nippo-Fantini
Tirreno-Adriatico:  Gazprom, Israel Cycling Academy, Nippo-Fantini e Wilier-Selle Italia
Milano-Sanremo: Bardiani, Cofidis, Gazprom, Israel Cycling Team, Nippo-Fantini, Novo Nordisk, Wilier-Selle Italia
Scelte azzeccate da Vegni. Giustissimo.
Ci sta tutta l'esclusione della Nippo. Se da una parte sarebbe stato bello vedere Cunego per l'ultima volta al Giro, da un'altra parte è giusto che ci sia la Bardiani che può portare dei giovani come Ciccone e Albanese a fare sempre più esperienza.
La Wildcard che non deve perdere Cunego è per un ultimo Lombardia
La Nippo purtroppo è parecchio scarsa, su un palcoscenico come quello del Giro non ci si poteva presentare con quegli uomini. Più che per Cunego, mi dispiace per Canola che è uno degli atleti più forti delle Professional a livello globale, ma non così tanto comunque da giustificare un loro invito.

La Bardiani non sono sicurissimo la meritasse la wildcard, un po' per quello che è successo lo scorso anno, ma un po' anche dal punto di visto sportivo. Non la vedo una squadra così forte e soprattutto è piena di incognite. Ha prevalso il nazionalismo, anche perchè sicuramente Vegni non voleva essere subissato dalle critiche come 12 mesi fa.
Dal punto di vista sportivo la Bardiani non è affatto malaccio, soprattutto considerando il fatto che i suoi giovani hanno un anno in più sulle spalle.

Poi certamente Senni + Guardini > Pirazzi + Ruffoni Sese

La Nippo ha fatto poco per rendersi più appetibile rispetto allo scorso anno, forse sperando nel discorso etico e nell'ultimo anno di Cunego. Però, insomma, si poteva (e doveva) fare qualcosina di più...
Pinot dovrebbe fare Giro e Tour come l'anno scorso
Vegni chiede all'UCI chiarezze sul caso Froome, non volendo un Contador-bis:
http://cyclingpro.net/spaziociclismo/gir...-partenza/
Richiesta assurda, l'UCI non può fare nulla

Purtroppo i tempi saranno lunghi se si va muro contro muro. Penso sia quasi un miracolo che Froome sia giudicato (qualunque sia l'esito) prima del Giro.
Vegni faccia pace col cervello...
Roche seconda punta BMC al Giro al fianco di Dennis
Un duo di capitani entusiasmante.
Ma il povero Caruso neanche quest'anno
A Roche avranno detto che c'è l'arrivo di tappa a Sappada
Dici che vedremo Dennis in maglia rosa tradito da Roche?
Era il segreto di pulcinella ma oggi la UAE ha dato l'ufficialità della partecipazione di Aru al Giro.
L'Orica sempre più forte: dopo Simon Yates e Chaves, ci sarà anche Nieve

Konig della Bora dovrebbe invece essere il co-leader assieme a Formolo
Neanche minimamente paragonabili a Quintana-Landa-Valverde, ma la Movistar anche al Giro proporrà un tridente di capitani: Betancur, Amador e Carapaz, con il colombiano maggior indiziato ad essere il vero leader della squadra (sempre che l'avvicinamento non abbia troppi intoppi come spesso gli capita).
All in sul Tour dunque. Non ci sarà neppure Soler che avrei voluto vedere al via.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14