Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Giro d'Italia 2018, scoppia il caso "West Jerusalem". RCS rimedia.
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Giro 2018, scoppia il primo caso. RCS rimedia.
Israele contesta la definizione di "West Jerusalem"

[Immagine: showimg.php?cod=107068&resize=10&tp=n]
 
Giro 2018, il primo caso è già qui. Ed è un caso bello grosso, visto che il finanziamento israeliano alle prime tre tappe del Giro d'Italia rischia di essere annullato. In un comunicato congiunto i ministri Miri Regev (sport e cultura) e Yariv Levin (turismo) avvertono che "nella misura in cui nel sito del Giro non sarà cambiata la definizione che qualifica come punto di partenza West Jerusalem, il governo israeliano non parteciperà alla iniziativa". "Gerusalemme - precisano - è la capitale di Israele: non vi sono Est e Ovest".

"Gerusalemme è una città unita. Quelle pubblicazioni - aggiungono Regev e Levin, riferendosi alla definizione di West Jerusalem - sono una infrazione delle intese col governo israeliano. Se ciò non sarà cambiato Israele non parteciperà all'evento". Secondo il quotidiano filo-governativo Israel ha-Yom della questione si è interessato - oltre ai ministero dello sport e del turismo - anche il ministero per le questioni strategiche.

Il giornale precisa che quei ministeri sono giunti alla conclusione che "si tratta di pressioni di elementi filo-palestinesi, che vorrebbero sottolineare che Gerusalemme est non fa parte di Israele". "Il Giro in Israele potrebbe essere annullato" titola il giornale, nel suo sito web.

[Immagine: 1a.jpg]

Come potete vedere nell'immagine qui sopra, diffusa dagli organizzatori nello scorso mese di settembre in occasione della presentazione ufficiale delle prime tre tappe, la scritta WEST non c'era. Difficile capire se sia stata aggiunta dopo le critiche giunte da oltre 120 organzizzazioni (leggi QUI) impegnate in difesa dei diritti palestinesi oppure in un altro momento e per scelta di chi. Certamente quella parola - WEST - ha scatenato un caso politico. Che minaccia di avere conseguenze nefaste.

ORE 11. Il sito del Giro d'Italia ha cominciato a sostituire la scritta WEST JERUSALEM con la più semplice GERUSALEMME. Prima i titoli in home page, poi quelli intenri e infine è riapparsa anche la cartina che vi abbiamo proposto poco sopra. Ci vorrà qualche ora in più per cambiare le parti grafiche più complicate, ma l'operazione rimozione è in pieno svolgimento.

[Immagine: 12.jpg]

ORE 13. Arriva il comunicato ufficiale diel comitato organizzatore: «RCS Sport tiene a precisare che la partenza del Giro d’Italia avverrà dalla città di Gerusalemme.

Nel presentare il percorso di gara è stato utilizzato materiale tecnico contenente la dicitura “Gerusalemme Ovest”, imputabile al fatto che la corsa si svilupperà logisticamente in quell’area della città.

Si sottolinea che tale dicitura, priva di alcuna valenza politica, è stata comunque subito rimossa da ogni materiale legato al Giro d’Italia».


tuttobiciweb.it