Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Giro d'Italia 2018 sulla Rai - Programmi
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Copertura Rai del Giro, confermato lo schema del 2017: 300 le ore fra diretta e differita

Come di consueto, Rai Pubblicità, concessionaria pubblicitaria per l’emittente statale, ha approvato il listino relativo alle trasmissioni del prossimo Giro d’Italia. Sostanzialmente confermato in toto il palinsesto già visto nell’edizione 2017, con pochissime modifiche che non variano l’aspetto complessivo. Fra dirette e differite saranno circa 300 le ore di trasmissione riservate all’appuntamento.

Dalle 12.15 alle 13.15 su RaiSport verrà trasmesso Villaggio di Partenza, contenitore dedicato alle interviste e alla presentazione della tappa del giorno. Dalle 13.15 alle 14.30, sempre sul medesimo canale, Prima Diretta proporrà le prime immagini live dalla corsa. Al termine di questa fascia bisognerà sintonizzarsi su Rai 2 per poter continuare a seguire la Corsa Rosa.

La principale novità riguarda invece il programma culturale Viaggio nell’Italia del Giro, curato e presentato da Edoardo Camurri, che verrà irradiato dalle 14 alle 14.30 su Rai 2. Il secondo canale riproporrà l’esperienza de La Grande Corsa, seppur in versione dimezzata dalle 14.30 alle 15; a differenza del 2018 questo programma non verrà trasmesso dalla sede di Milano ma sarà al seguito del Giro. Una volta terminato, Rai 2 si dedicherà alla trasmissione della gara e del seguente Processo alla Tappa, con la fine del collegamento al consueto orario delle 18.

Ritornano infine su Rai Sport sia TGiro, nell’orario 20-20.30, e Giro Notte, che indicativamente verrà mandato in onda dalle 23.30 alle 0.30. Per quanto riguarda la trasmissione delle tappe, le tre frazioni israeliane e la passerella conclusiva di Roma verranno mostrate in maniera integrale. È inoltre possibile la diretta totale anche per altre giornate, ma tale indiscrezione verrà eventualmente confermata nelle prossime settimane.

Anche per quanto riguarda la copertura radiofonica sono confermati gli appuntamenti su Rai Radio 1, con la diretta completa dell’ultima ora di corsa oltre agli appuntamenti nelle precedenti trasmissioni, e su Rai Radio 2.

Cicloweb.it http://www.cicloweb.it/2018/02/23/giro-d...differite/
La Grande Corsa Wub

Peggior programma di sempre
Menomale che hanno dimezzato il programma e durerà solo mezz'ora.
Mi piace molto Viaggio dell'Italia nel Giro.
"La Grande Corsa" sarà solo di mezz'ora per fortuna e con Cassani e Fabbretti(che tesserà le lodi a destra e a manca dell'azienda) ma poco importa meglio di Rosolino e quel salotto del Kaiser dell'anno scorso.
Le uniche tappe trasmesse integralmente saranno le 3 israeliane e quella di Roma...neanche mezza di montagna
Non penso ci sia nulla da perdere.
Ringrazio la Rai per aver "censurato" ogni programma del Giro d'Italia. A 'sto punto potrebbero pure togliere il canone a chi ha Sky... Sweat
Comunque ragazzi se vi capita di ascoltare Radio Rai al Giro d'Italia fatelo...una roba allucinante,roba che la De Stefano in confronto è Gianni Mura...
Stasera a "zona cesarini" (programma di approfondimento sportivo di Radio rai) si sono collegati con i loro inviati al Giro il cui inviato di punta è Emanuele Dotto che spara castronerie a raffica e Massimo Ghirotto che con il conduttore dallo studio principale tentano invano di correggere il tiro.

Dotto:"Yates ha vinto il Giro d'Italia,Dumoulin ormai non ha nessuna possibilità visto le prossime tappe di recuperare"...vabbè passi la considerazione personale
Conduttore:"Emanuele domani che tappa ci aspetta?"
Dotto:tappa di pianura per velocisti
Conduttore:ma sbaglio o ci sono delle salite?
Dotto:"si ma sono di terza categoria"
Ghirotto:"però la partenza è in salita io propendo per la fuga"

Conduttore:"Terzo nella generale è l'ottimo Pozzovivo"
Dotto:"Purtroppo sono pessimista Pozzovivo ha sempre una giornata storta e potrebbe crollare"...il conduttore che non sa che pesci pigliare...
Conduttore:Aru è stato penalizzato dalla giuria,come mai Emanuele?
Dotto:ha sfruttato una scia dell'ammiraglia,poteva anche essere squalificato,ricordiamo che Nibali qualche anno fa è stato squalificato per un traino che è durato 20km
Contuttore:"beh dai sarà durato 500metri"

Dotto:"devo dire che Froome è molto simpatico,già per il fatto che ha imparato l'italiano in così poco tempo"...certo come no,per l la Barloword ha corso Fracazzo da Velletri

La cosa più drammatica è che Dotto segue il Giro da 20 anni circa e ancora non sa niente di ciclismo oltre a sparare sentenze assurde cosa che magari spetterebbe al tecnico forse.
Ieri Fabretti: "Il giro comincia oggi"

Vallo a dire a Froome  Eheh
Mi è capitato di guardare due puntate della grande corsa.

Parere mio personale, ma lo trovo irritante come programma, spesso va a coprire fasi di corsa molto interessanti, e gli argomenti trattati mi sembrano ripetitivi e spesso banali.
io lo interpreto come un programma per attirare un po' di tifosi nel mondo del ciclismo, ovvio che per noi già appassionati sia fastidioso sentire il racconto di Montecampione '98 ai danni di un pezzo di scalata del finestre, però per chi magari è giovane oppure non si è mai appassionato e non gli viene di andare su YT ad acculturarsi, questi sono programmi interessanti. anche perchè Beppe "voce flautata" Conti è comunque uno molto colto di ciclismo.
purtroppo l'unico modo, secondo me, che hanno per fare audience verso gente non (ancora) appassionata è metterlo proprio in mezzo alla corsa, se lo metti prima o dopo rischi che nessuno guardi il programma.
La cosa più insulsa di quest'anno sono le ricognizioni di tappa, inutili e troppe volte trasmessi, 3 volte in mezz'ora è troppo
La cosa più LOL, riguardo alla RAI e la corsa, è l'espulsione di De Luca dopo che si è impiastrato sull' asfalto o nella fanghiglia col suo motociclista, facendosi anche male credo ( ma spero di no eh)
Ma perchè l' hanno cacciato? Ha tagliato una chicane, passando in mezzo al bosco?
Forse è' il castigo divino per le 77x7 ricognizioni di tappa trasmesse ?
l'hanno cacciato perchè ha insistito con la giuria per superare i ciclisti perchè voleva andare all'ospedale insieme all'altro caduto con lui.
quando poi sono arrivati, a De Luca faceva male la caviglia e temeva di averla rotta, mentre all'altro facevano male le costole. poi però non ho più seguito, quindi non so quanto male si siano fatti
Volevano andare a cambiare la moto, ha detto pure il luogo.