Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Polemiche del Giro d'Italia 2018
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Ma possibile che non si riesca ad avere un live quantomeno decente?

http://www.giroditalia.it/it/live/

La parte sotto di Velon con i dati solo di certi corridori la trovo inutile e caotica, o rilevi e metti tutti i partecipanti o non ha senso.

La parte "minuto per minuto" ( o forse quarto d'ora per quarto d'ora) viene aggiornata troppo poco ed in maniera eccessivamente sintetica , tanto da creare confusione. Ora che pare ci sia una situazione di corsa esplosiva non aggiornano da quasi 20 minuti.
(13-05-2018, 01:12 PM)melo21 Ha scritto: [ -> ]Visto che mi ci trovo bene qui, segnalo che Ecuadoriano mi sembra una pronuncia più corretta di Ecuadoregno, a meno che non si voglia parlare spagnolo.
Cercherò di informarmi al riguardo

Linko un articolo dell'Accademia della Crusca al riguardo

http://www.accademiadellacrusca.it/it/li...ellecuador
I video di highlights del canale ufficiale youtube hanno qualità massima 360p, manco fossimo nel 2004....
Sono stato a Gualdo Tadino, oggi, a vedere l'arrivo. :)

Ma quanto sono odiosi gli speaker della carovana?
Quant'è odioso tutto il contorno della corsa direi.
I segreti di tappa con Garzelli targati Sangemini sono nettamente la cosa più ridicola del Giro di quest'anno. Principalmente perché è una trasmissione fatta con i piedi, che realmente non svela nessun segreto della tappa successiva, qualche frase ad effetto buttata qua e là e tante banalità per far contento lo sponsor ("tappa lunga. Fondamentale idratarsi e bere tanta acqua, soprattutto se a basso contenuto di sodio").
Ero a Roma per la tappa oggi. Vergognosa la gestione del pubblico da parte dell'organizzazione: chi arrivava da Cavour doveva farsi tutto il giro per andare a Piazza Venezia perché Via dei Fori Imperiali era stata completamente bloccata e riservata ai possessori del pass. Anche il palco per le premiazioni è stato messo a metà di quella zona riservata ed è stato impossibile per i tifosi "normali" avvicinarsi al palco. Siamo rimasti bloccati contro le transenne a circa 150-200 metri dalla zona del palco per tutta la cerimonia senza poter vedere nulla.

Ero andato anche a Milano nel 2015 e all'epoca ci si poteva muovere con grande libertà sia nella zona del traguardo sia davanti al palco, che era stato messo saggiamente un centinaio di metri più avanti e tutti i tifosi avevano potuto partecipare alla cerimonia di premiazione. Anche a vedere le immagini dai maxischermi mi è sembrata una situazione molto triste quella di oggi: praticamente hanno scelto di fare le premiazioni senza il pubblico. Uno schifo che non avevo mai visto.

Resta un'occasione sprecata per il Giro d'Italia che poteva sfruttare per le premiazioni una scenografia di gran lunga migliore invece di quei quattro tendoni che si sono visti. Bastava anche una pedana davanti al Colosseo o in Piazza Venezia e sarebbe stato uno spettacolo magnifico. Invece niente, il classico palchetto in mezzo a una via, circondato da tendoni che neanche alla sagra della porchetta di Ariccia.

Veramente una grande delusione e una grande figura di merda per tutti noi di fronte ai tanti tifosi stranieri (su tutti colombiani e olandesi) che erano venuti qui solo per festeggiare con i loro beniamini, e che invece sono stati chiusi fuori dall'area transennata, costretti a vedere tutta la cerimonia dai maxischermi.
Pagine: 1 2