Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Tadej Pogacar
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4
Rischia di peggiorare il piazzamento dell'anno scorso nella corsa di casa, ma, il miglioramento, rispetto alla passata stagione, è, comunque, evidente.

Al GPM scatto di Uran...con lui restano solo Majka e Pogacar.

Rimanere con Majka e Uran, per un 19enne, è una roba discretamente notevole Applausi

E poche settimane fa aveva vinto la Corsa della Pace da campione vero.
Pogi campione nazionale sloveno di ciclocross Applausi
Oggi 19°.

Se ne sono visti pochini, di corridori con le sue caratteristiche, capaci di muoversi così bene nel caos delle volate a 20 anni.
Stavo dando un'occhiata a un po' di stats.

Relativamente alle sole tappe e corse di un giorno in linea, l'anno scorso ne ha disputate 49 e ha ottenuto 37 top-20 e 45 top-35.

In poche parole arriva SEMPRE davanti, qualsiasi siano le caratteristiche delle gare in questione.

Il trend continua, peraltro, alla grande anche in questo 2019, perché tra Down Under Classic e TDU, tolta la tappa in cui c'è stata la caduta durante la volata, ha come peggior piazzamento un 19esimo posto (e non ha corso tappe particolarmente adatte a uno con le sue caratteristiche).

Nelle piccole cose è già oggi un'eccellenza.
Ecco perché noi siamo il miglior forum di ciclismo su piazza: http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Thr...#pid242870

Parlavamo di Pogi già ad aprile 2017 Cool
Ho visto oggi la prima corsa dell’anno ed ho scoperto Pogacar. Impressionante come abbia fregato un vecchio volpone come Poels.
Ai Baschi, senza il minuto perso nella 2a tappa, avrebbe chiuso a una manciata di secondi da Buchmann.

Se si esclude l'Indurain, non correva dalla Strade Bianche. Al contrario, i pochi che andavano sensibilmente più forte di lui (i due Astana, Yates e Martin), avevano tutti nelle gambe almeno una tra Catalunya, Tirreno e Parigi-Nizza.

Secondo me, peraltro, il fatto che non abbia piovuto nelle ultime due tappe lo ha un po' penalizzato. Col maltempo l'ho sempre visto esaltarsi, come a Val d'Isère e a Jesenik.




[Immagine: DexG0YsX4AE7EDR.jpg]

[Immagine: DexH8gYXkAAjeLz.jpg]

[Immagine: DexLIKLX0AEpt-v.jpg]

[Immagine: DexNY8-XcAAPKgy.jpg]
Più una salita è lunga e più va forte.

Dopodiché, per quanto concerne l'acume tattico è veramente un visir.
Pagine: 1 2 3 4