Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: LottoNL - Jumbo
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3
L'Adria Mobil l'ha tesserato nel 2013. 2012 è proprio gli inizi degli inizi.

È tipo il 2003 di Froome.
Adria Mobil era però una continental nel 2013
Molto più strutturata del froome prima del centro mondiale
per dire la vittoria nel regioni è di altro livello
rispetto ai risultati di roglic nel 13 e 14
Froome va ai mondiali under iscrivendosi lui online
Vittoria di Roglic nel 2014: https://firstcycling.com/m/race.php?r=573&y=2014

Mitologica vittoria di Froome al Giro delle Regioni: https://firstcycling.com/race.php?r=753&...tages&e=05

Froome che in quel Giro delle Regioni fu 20esimo in classifica generale. Insomma, ha vinto una tappa, ma non era neanche competitivo per la generale.

Froome nel centro mondiale entra nel 2006. Ad agosto 2011, dopo anni di Barlowolrd e Sky, non ha risultati di Roglic al terzo anno di Adria Mobil.
Roglic nel 2014 ha 25 anni
froome nel 2007 ventidue
era competitivo nella generale , aveva delle grosse lacune tecniche
se ti ricordi si fece notare in diverse tappe
per me ti fai influenzare dalla simpatia
arrivare settimo al Friuli. .non mi sembra granché
froome ha una base molto più elevata di roglic
Una continuità maggiore
roglic ha grosse lacune in salita


Con pantani
ero uguale a te quando scrivi di mvdp e roglic
però era pantani..un mito
Ancora con l'età. Roglic nel 2014 va in bici da molto meno tempo rispetto a Froome nel 2007, non vuol dire niente.

Migliori risultati del Froome Sky pre Vuelta 2011 cioè da gennaio 2010 a agosto 2011:
- 9° Haut Var 2010
- 2° campionato nazionale a crono 2010
- 5° prova a crono giochi del commonwealth 2010
- 14° Vuelta a Castilla y Leon 2011
- 15° Tour de Romandie

Roglic nello stesso arco temporale in LottoNL vale a dire gennaio 2016 agosto 2017:
- 5° Volta ao Algarve 2016
- 2° Prologo Giro 2016
- 1° crono Giro 2016
- 1° campionato nazionale a crono 2016
- 10° Olimpiadi a crono 2016
- 7° Europei a crono 2016
- 4° Poitou-Charentes 2016
- 1° Volta ao Algarve 2017
- 4° Tirreno - Adriatico 2017
- 5° Paesi Baschi 2017 + 2 tappe
- 3° Romandia 2017 + 1 tappa
- 2° Ster ZLM 2017 + 1 tappa
- 1° tappa del Galibier Tour 2017

Se mi basassi sulle simpatie direi che basterebbe guardarli per rendersi conto che uno ha talento per davvero e l'altro non sa manco andare in bici. Come direi che una persona competente lo capisce guardandolo che VdP è un atleta di un'altra categoria rispetto a Sagan, Alaphilippe e compagnia.

Ma non mi baso sulle simpatie, mi baso sui dati.

7° al Giro del Friuli non è granché? Già, ma Roglic in quel Friuli perse solo una manciata di secondi qua e là nelle tappe in linea. Froome, all'età di quel Roglic, che ripeto non c'entra nulla, ma tant'è, in maglia Sky non Adria Mobil, contava i minuti in salita da Donato Cannone, Pasquale Muto e Alfredo Balloni. E si faceva sgamare attaccato all'ammiraglia sul Mortirolo.
Ma dai non si può paragonare Roglic 25enne con Frum 25enne...

Sarebbe come paragonare il terzo anno di DAR col terzo anno di Wall.. eppure me lo si contestava Rolleyes scusate la divagazione lol cmq concordo con Luca va paragonato il terzo anno di bici di entrambi e non a pari eta che non è pari per niente ciclisticamente
Roglic ha dato i primi colpi di pedale solo nel 2012 con una squadra amatoriale friulana (Asd Barbariga Franco Gomme), a quasi 23 anni. Dopo solo qualche mese in bici è riuscito a piazzarsi undicesimo alla Charly Gaul e a vincere una tappa al Giro del Friuli amatori, oltre ad una miriade di piazzamenti e qualche vittoria in circuiti minori. Dovrei verificare ma se non sbaglio fece secondo alla granfondo dello Zoncolan.

Nulla a che vedere con il professionismo, ma comunque c'è un livello molto alto e  non è facile primeggiare praticamente alle primissime gare. Credo siano più unici che rari i casi di gente che inizia a praticare uno sport a tarda età e che nel giro di pochissimi mesi riesce ad essere competitiva ed in appena 1 anno a passare professionista.

[Immagine: IMG_0345-1024x683.jpg][Immagine: IMG_9717.jpg]
(16-07-2019, 09:48 PM)Tommeke23 Ha scritto: [ -> ]Ma dai non si può paragonare Roglic 25enne con Frum 25enne...

Sarebbe come paragonare il terzo anno di DAR col terzo anno di Wall.. eppure me lo si contestava Rolleyes scusate la divagazione lol cmq concordo con Luca va paragonato il terzo anno di bici di entrambi e non a pari eta che non è pari per niente ciclisticamente
Io infatti avevo scritto 2012..2014
Non vedo risultati significativi

poi i risultati giovanili ecc non significano partire da una base superiore. Nessun corridore s è mai avvicinato ai due ultimi anni da under 23 di popovytch .. tra i pro? Poco o nulla . Bisognerebbe guardare allenamenti , preparazione ecc


(16-07-2019, 09:51 PM)Jussi Veikkanen Ha scritto: [ -> ]Roglic ha dato i primi colpi di pedale solo nel 2012 con una squadra amatoriale friulana (Asd Barbariga Franco Gomme), a quasi 23 anni. Dopo solo qualche mese in bici è riuscito a piazzarsi undicesimo alla Charly Gaul e a vincere una tappa al Giro del Friuli amatori, oltre ad una miriade di piazzamenti e qualche vittoria in circuiti minori. Dovrei verificare ma se non sbaglio fece secondo alla granfondo dello Zoncolan.

Nulla a che vedere con il professionismo, ma comunque c'è un livello molto alto e  non è facile primeggiare praticamente alle primissime gare. Credo siano più unici che rari i casi di gente che inizia a praticare uno sport a tarda età e che nel giro di pochissimi mesi riesce ad essere competitiva ed in appena 1 anno a passare professionista.
Pro..l Adria Mobil non è mai stata
continental slovena , non è obbligatorio pagare i corridori
(16-07-2019, 09:31 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: [ -> ]Ancora con l'età. Roglic nel 2014 va in bici da molto meno tempo rispetto a Froome nel 2007, non vuol dire niente.

Migliori risultati del Froome Sky pre Vuelta 2011 cioè da gennaio 2010 a agosto 2011:
- 9° Haut Var 2010
- 2° campionato nazionale a crono 2010
- 5° prova a crono giochi del commonwealth 2010
- 14° Vuelta a Castilla y Leon 2011
- 15° Tour de Romandie

Roglic nello stesso arco temporale in LottoNL vale a dire gennaio 2016 agosto 2017:
- 5° Volta ao Algarve 2016
- 2° Prologo Giro 2016
- 1° crono Giro 2016
- 1° campionato nazionale a crono 2016
- 10° Olimpiadi a crono 2016
- 7° Europei a crono 2016
- 4° Poitou-Charentes 2016
- 1° Volta ao Algarve 2017
- 4° Tirreno - Adriatico 2017
- 5° Paesi Baschi 2017 + 2 tappe
- 3° Romandia 2017 + 1 tappa
- 2° Ster ZLM 2017 + 1 tappa
- 1° tappa del Galibier Tour 2017

Se mi basassi sulle simpatie direi che basterebbe guardarli per rendersi conto che uno ha talento per davvero e l'altro non sa manco andare in bici. Come direi che una persona competente lo capisce guardandolo che VdP è un atleta di un'altra categoria rispetto a Sagan, Alaphilippe e compagnia.

Ma non mi baso sulle simpatie, mi baso sui dati.

7° al Giro del Friuli non è granché? Già, ma Roglic in quel Friuli perse solo una manciata di secondi qua e là nelle tappe in linea. Froome, all'età di quel Roglic, che ripeto non c'entra nulla, ma tant'è, in maglia Sky non Adria Mobil, contava i minuti in salita da Donato Cannone, Pasquale Muto e Alfredo Balloni. E si faceva sgamare attaccato all'ammiraglia sul Mortirolo.
Era malato froome
però stando ti antipatico..era sanissimo. Altra categoria mvdp? negli ultimi 30 anni ne ho visto solo uno e non era lui . Volava in salita e si chiamava pantani.
I risultati di Froome pre Vuelta 2011 non sono risultati giovanili Fabio.

I risultati bisogna saperli analizzare.

Quelli di Froome ci dicono tre cose:
- discrete doti in salita
- buone doti sul passo
- scarsissimo recupero

Froome prima della Vuelta 2011, cioè dopo tre anni e mezzo di professionismo, non bruscolini, non era ancora riuscito a fare classifica in una corsa con due o più tappe di montagna.

Brixia Tour 2010 prima tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=300&...tages&e=02
Brixia Tour 2010 seconda tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=300&...tages&e=04

Tour de Suisse 2011 prima tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=16&y...tages&e=02
Tour de Suisse 2011 seconda tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=16&y...tages&e=03

Roglic già nel 2014 che continui a citare (che come ti ha spiegato Zelk è, se va bene, il 2007 di Froome, non certo il 2010 o il 2011) non aveva problemi a farsi due tappe di montagna in fila.

Sibiu Tour 2014 prima tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=258&...tages&e=01
Sibiu Tour 2014 seconda tappa di montagna: https://firstcycling.com/race.php?r=258&...tages&e=02

In realtà non mi sta antipatico Froome. Anzi, in alcuni casi mi sono pure ritrovato a tifarlo (tipo Tour 2017).

Comunque sì, VdP altra categoria.

VdP ha vinto la prima corsa over 240 km al secondo tentativo. Sagan al 22esimo e Alaphilippe al 15esimo.

Poi possiamo parlare anche del fatto che VdP ha dominato nelle classiche totalmente senza esperienza e con al suo fianco una piccola neoprofessional. Ma non serve, i numeri dicono già abbastanza.

A me sembra che sia tu che non avendo argomenti non puoi fare altro che tacciare di malafede il tuo interlocutore.
Parto da Froome

Ti consiglio di leggere il libro
capiresti molte cose
cosa che non puoi apprendere leggendo i risultati

Capitolo Roglic

A me (opinione personale) non sembrano grandi risultati
di fatti il tuo sito di riferimento
lo da 1705esimo nel 2013
e 590esimo nel 2014

Capitolo Base
come gia' scritto , non ti puoi basare sui risultati giovanili per dire se uno ha base superiore ad un altro
devi conoscere altre cose dell'atleta
Ulissi e Sagan son coetanei
da junior Ulissi ha due titoli mondiali (e da allievo la coppa d'oro) - Sagan piazzamenti
solo che uno era seguito da Cecchini , l'altro da nessuno (e si dividevo tra mtb , strada e ciclocross)

Capitolo MVDP

Corridore di talento come pochi
Per me l'altra categoria negli ultimi 30 anni è uno solo , Pantani
Per me non ha dominato le classiche
è stato sfortunato al Fiandre (dove non sapremo mai se sarebbe riuscito a seguire Bettiol) , fortunatissimo all'amstel (dove ha subito la corsa , lui stesso l'ha detto , il quasi surplace del duo di testa , l'aiuto delle moto locali e il suo grandissimo numero nell'ultimo km han fatto il resto)
lo stesso Brabante non l'ha dominato , sulla cote prima dell'arrivo ha faticato tantissimo a tenere ala (lontano parente di quello attuale). Che abbia fatto fatica non lo dico io , l'ha detto lui

ecco Pantani alla stessa eta' è andato al primo tour..
in tutte le tappe di montagna ha attaccato
tutte!
tranne a Hautacam ha sempre staccato i suoi avversari in salita (e il principale.. era Indurain , scusa se è poco)
Non aveva provato nessuna salita
eppure
Per me l'altra categoria è lui
Ma, quindi, gli studi dell'università di Leuven sono palle, però dobbiamo credere ciecamente a ciò che c'è scritto sul libro di quello che si è dimostrato essere un bugiardo seriale (doveva googlare per sapere cos'erano i chetoni lui)?

Comunque i risultati del 2010 e del 2011 non sono i risultati giovanili di Froome. Al massimo quelli di Roglic 2013-2014 lo sono e sono quelli che vanno contestualizzati dato che parliamo di un corridore ai primissimi anni di bici.

Oltretutto nei risultati di Roglic si nota una crescita continua che non c'è in quelli di Froome.

VdP al Brabante ha tenuto Alan con facilità imbarazzante. Quando Alan è partito stava in in fondo al gruppo, lo è andato a riprendere senza troppi patemi (ma l'hai detto tu stesso di non aver visto la corsa). Poi pure qua vorrei capire perché dobbiamo credere sempre alle peggio stronzate che dicono i corridori. Ma lontano parente de che? La caduta ai Baschi gli ha risucchiato i watt? VdP era caduto alla Nokere prima e al Fiandre poi, se è per questo.

All'Amstel lo hanno messo in mezzo Quick-Step e Astana. E ha vinto lui. Stai cercando di far passare per fortuna una rimonta maestosa. Davanti si sono guardati negli ultimi 5 km forse. Ad Alan bastava mettersi davanti e tirare, ma non ne aveva più. VdP ne aveva il triplo. Fosse stata 20 km piu lunga Alan contava i minuti.

Alaphilippe faceva ciclocross e non era neanche vagamente ai livelli di Van der Poel. Sai perché? Perché non ha neanche vagamente motore e talento paragonabili. E questo si è visto anche su strada, nonostante i chetoni, la Quick-Step e la maggiore esperienza (fattori concreti da tenere in considerazione, non lo mitologica caduta ai Paesi Baschi).

Tu pensi che se fosse stato Alaphilippe il neopro della Corendon e VdP il leader della Quick-Step con 5 anni di esperienza su strada ci sarebbe stata sfida?

Vanmol ha detto che VdP è il corridore con più talento della sua generazione e che la Quick-Step dovrebbe prenderlo. Vanmol è il medico della Quick-Step e, quindi, di Alaphilippe.

Quando a Merckx hanno chiesto chi è meglio tra VdP e Alan indovina cos'ha risposto?

E forse Merckx e Vanmol sono un pelo più autorevoli del cugino di Alaphilippe.

VdP alla prima primavera su strada: caduta bruttissima alla Nokere, si pensa si sia rotto tutto. Quattro giorni dopo è a vincere Denain con un attacco ai -40. Esordio nelle classiche alla Gand, attacca da lontano con Sagan, Trentin, Van Aert e altri e poi chiude 4°. Poi va alla Dwars attacca ai -60 o giù di lì e vince. Primo Fiandre caduta ai -50, pare pure rotto, si rialza, rimonta corridori su corridori, torna in gruppo e sul Paterberg stacca pure Sagan e gli altri big. Successivamente tocca al Brabante, Alan lo attacca quando è in coda, lui perde l'attimo, ma lo va a riprendere lo stesso appena giù dalla cote surclassando in piano MM. Alan e Wellens provano a metterlo in mezzo e non gli fanno il solletico. Allo sprint vince staccando pure gli altri. Infine c'è l'Amstel che vabbé, è storia.

VdP neopro ha corso sei gare in linea: 4 primi posti e 2 quarti. Mi dici un corridore con risultati simili, alla stagione d'esordio, negli ultimi 20/30 anni?

Il tutto senza dimenticare che arrivava da una stagione crossistica in cui aveva perso una volta in 5 mesi. Gareggiando contro Van Aert e Toon Aerts, mica seghe.

Pantani era un fenomeno in salita. E non è comunque l'unico fenomeno di quell'epoca là (c'era Indurain). VdP è un fenomeno globale. Non c'entrano nulla. L'unica cosa che si può far notare in un eventuale confronto è che uno ha fatto il Tour '94 in Carrera (un top-team), l'altro ha fatto la primavera 2019 in Corendon - Circus (squadra di seconda categoria e fino all'anno prima di terza).

VdP è l'unico corridore nel nuovo millennio ad avere il talento dei Van Steenbergen, De Vlaeminck e Freddy Maertens.
Anche per me ha tantissimo talento
ma meno di Pantani

Il Brabante ho visto gli ultimi 15 km , per me non significa vedere una corsa (infatti non esprimo giudizi)
E' stato MVDP a dire quella frase
https://www.youtube.com/watch?v=H-4L3yCJFCI
Era molto dura quando Ala ha attaccato con Wellens sul pave
ero un po' indietro e mi è costato molte energie per rinvenire sulla loro ruota
ma penso che eravamo tutti a tutta

e' stato tutto tranne che facile , altro che solletico

capitolo Merckx
https://nieuws365.be/news/er-moet-eddy-m...n-der-poel
non so il fiammingo.. ma uso google translate
Confronta i due
Ala ha un palmares superiore ma quello che ha fatto MVDP alla Ronde è piu' impressionante
In alcune competizioni come la Freccia Vallone Ala è certamente migliore ma è un professionista da piu' tempo

Condivido quello che ha detto Merckx
che è rimasto impressionato da MVDP al giro delle fiandre e che a oggi alla freccia è migliore Ala

Capitolo Cross Ala
Anche qui non son d'accordo
Le strutture junior francesi son completamente differenti rispetto a quelle belghe
In Belgio si corrono due ciclocross di livello ogni settimana
In Francia è molto piu' rurale , tanti ciclocross ma il livello non è paragonabile
Ala ottenne ottimi risultati per me
Pero' correva nella piccola squadra regionale , nulla da paragonare alla iko-enerthem

Capitolo Pantani
Era il numero uno in salita vero come MVDP potra' diventarlo nelle classiche (vedremo se anche a crono o nei gt)
Pero' le differenze che otteneva , il carisma non son paragonabili
Era speciale

Forse eri troppo piccolo
Cassani raccontava spesso un aneddoto
Meta' anni 80 , si allenava con roberto Conti su delle salite della sua zona , ad un certo punto vengono raggiunti da un ragazzino (all'epoca credo allievo..) , loro son in allenamento (sono pro a tutti gli effetti , si preparano per il giro , dove conti finira' 28esimo) , provano a staccarlo.. lui ha 15 anni .. non ce la fanno .. era Pantani

Io ricordo l'impresa che fece al giro baby dove recupero' piu' di 6 minuti..
Attaccare sul colle dell'agnello al giro 1994..a 150 all'arrivo (con purtroppo il vento contro sul lautaret)
o al tour 2000 nella tappa di Morzine.. (da solo contro tutti)
inarrivabile

Mi dimenticavo MVDP è neopro.. ma da 1 ml di euro e rotti all'anno
Pantani al secondo anno prendeva 20 ml di lire
Ma non sono paragonabili VdP e Pantani. È come paragonare il talento di Gaul e quello di Van Steenbergen.

Sei talmente accecato dal tifo che addirittura mi paragoni l'Alaphilippe crossista al più forte di tutti i tempi. E poi dici a me.

VdP imbattibile da junior, campione del mondo più giovane di sempre e 2° per vittorie dietro solo a Nys a neanche 24 anni. Alaphilippe gli porta la busta della spesa.

Merckx dice che Alaphilippe è più forte alla Freccia Vallone....una gara di neanche 200 km dove non succede nulla fino all'ultimo km. In quelle vere, invece, è più forte VdP. Posto che con tutti quei watt VdP può battere Alaphilippe anche a Huy.

Insomma VdP conferma quello che ho detto io sul Brabante. Era dietro, mica in difficoltà. In volata Alaphilippe non gli ha neanche tenuto la ruota, penso dica un po' tutto.

Quell'aneddoto me lo ha raccontato di recente Morris. Chiediamo a lui cosa ne pensa. Poi gli chiediamo pure che pensa del confronto Froome - Roglic.

Posto che il confronto Pantani - VdP non mi interessa. Pantani è stato uno dei primi 3 all-time in un settore del ciclismo, VdP è l'unico, nelle storia, a essere contemporaneamente il numero uno di tre discipline diverse.

Eccolo: http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Thr...#pid279748
Io non ho paragonato nessuno per quanto riguarda il cross

Ho solo spiegato che le strutture francesi son molto diverse da quelle belghe
son piu' rurali
non hanno i mezzi
In piu' il ciclocross si combina con l'attivita' su strada (non è l'attivita' primaria)
salvo rarissime eccezioni (e non tra gli Under) nessun corridore vive di quello
sarebbe bello ci fossero pero' a oggi non è cosi

Per me , per il suo livello , ottenne degli ottimi risultati
mai mi son sognato (basta rileggere) a paragonarlo alla carriera di MVDP (che gia' adesso lotta per diventare uno dei grandissimi della specialita')

Motore.. Talento... non era semplicemente la sua specialita'. Su strada ha ottenuto risultati molto migliori
molto piu' adatti alle sue caratteristiche fisiche (173x62 kg)


vedo che i campioni del mondo han tutte caratteristiche molto diverse dalle sue

Van der Poel e' 184.. Van Aert 187.. Stybar 183.. Nys 181.. Albert 182.. Boom 191.. Vervecken 194.. Wellens 181
credo che negli ultimi 15 anni non ci sia stato campione del mondo sotto il metro e 80
Voi che siete piu' esperti nel cross , il fisico minuto forse non era adattissimo o sbaglio ?


2) Morris è un grandissimo (piace sempre leggerlo). rare volte non son d'accordo con lui (ma è il bello delle discussioni) in piu' tifa inter (e racing..)

3) Io seguo quasi solo la strada , le altre specialità mi piacciono ma le considero di meno 
Per quello per me Pantani è inarrivabile
Alaphilippe era un buonissimo crossista. Ma sì, non aveva e non ha, nemmeno su strada, il motore e il talento di VdP.

Bart Wellens è 175.

Crossisti con caratteristiche fisiche simili a quelle di Alan, e anche più minuti, molto forti ce ne sono: Pidcock, Van der Haar, Pauwels, Meeusen.

Pontoni non era neanche 170, Bramati 174.

Detto che essere leggeri aiuta sempre, infatti solo WVA e VdP, tra i big, attualmente pesano sui 75 kg, il cross è uno sport vario, con percorsi che si adattano un po' a tutti.

Uno con l'esplosività di Alan è sicuramente portato per il cross. Viste le ottime doti sul passo anche per il cross odierno ove si va a tutta per un'ora.

Se lo mettessimo a gareggiare con costanza coi big del cross, imho, sarebbe al livello di Vanthourenhout, subito dietro ai big 3.
Luca ha scritto quasi tutto che volevo scrivere io.

Aggiungo solo qualche cosa: andando appena oltre i 15 anni fa troviamo due brevilinei come De Clercq e Groenendaal. Stybar e Albert invece, pur passando l'1.80, pesavano meno di 70 kg.

Nella storia del cross gli atleti vincenti dalle misure simili a quelle di Alan si sprecano: Zweifel, Liboton, Thaler, De Bie, Eric De Vlaeminck. 
Del resto uno leggero e non troppo alto si muove generalmente con maggior disinvoltura rispetto ad uno più alto e pesante quando si tratta di montare e smontare velocemente dalla bici o di saltare gli ostacoli. Inoltre il baricentro basso favorisce la stabilità sia in sella che nelle fasi di corsa a piedi.

Detto questo, sono le caratteristiche atletiche di Alan che sono tagliate per il cross attuale, più vicino alla strada di quanto fosse in passato.
Infatti non mi permetto di contraddirvi sul cross
ne sapete più di me
181 di wellens l ho preso da il nuovo ciclismo e wikipedia
Qua ci sono le misure di Wellens nel 2007: http://autobus.cyclingnews.com/tech/2007...ight_cross
Questo mastodontico OT mi ha dato l'idea per aprire un thread di confronto tra i fisici dei crossisti di vertice del recente passato e quelli di adesso.
Anticipo che a vedere le foto quasi non ci si crede che è lo stesso sport.

Alan già da U23 aveva una muscolatura del tronco sviluppata in linea con quanto si vede ora.

Per concludere, torno in topic dicendo che Van Aert deve fare il mondiale a crono. Se gli va male prende l'argento, non ha scuse.
Il rischio di pentirsi in futuro di questa scelta è concreto con Remco all'orizzonte.
Pagine: 1 2 3