Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Tour de France 2019 | 6^ tappa: Mulhouse > La Planche des Belles Filles
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5
Giovedì 11 luglio 2019

6^ Tappa
Mulhouse > La Planche des Belles Filles
(157 km)

[Immagine: dc16d]
Al minuto 9.35 potete vedere il nuovo finale della salita


Quanto siete eccitati dal fatto che a questa straordinaria salita hanno aggiunto un altro km al 4813,263 % ?
IT WILL BE AN AMAZING STAGE !
All'Alsazia già lo facevano.
Vero, però trovo stucchevole che continuino a proporre sta salita quando salite di maggior importanza storica vengono inserite col contagocce e i tapponi sono spariti. Eh ma quest'anno c'è la novita ! Come il doppio passaggio sul Mur de Bretagne lo scorso anno, altra salita stra hypata.
Domani fuga o gruppo?
Gli uomini di classifica che sentono di avere una buona gamba vorranno provare a vincere la tappa e chissà, sfruttando il dualismo in casa Ineos, rosicchiare qualcosa.
Io temo che sarà una lunga transumanza complice lo spauracchio dell'ultimo km.
Sarà un 2012 bis imho.
Ho visto una ricognizione in soggettiva dalla bici da parte di un'amatore... se sei a tutta già sul vecchio arrivo puoi tranquillamente prendere un minuto secco nell'ultimo km.
[Immagine: fb0b1]

Nel 2012 e nel 2017 le tappe erano quasi delle unipuerto. Come dislivello è più simile a quella del 2014: 

[Immagine: profile_Tour_2014_stage_10.png]
Questo il video



Imho Sky con lo stesso canovaccio tattico del 2012.

Vediamo chi tiene.

Per Quintana non ci poteva essere primo arrivo in salita migliore. La Planche è la cosa più vicina alla "sua" Camperona che ci sia in Francia. Per me se la giocano Bernal e Pinot con Yates e lo stesso Quintana in seconda fila.
[Immagine: ffd28]
Grand Ballon e Ballon d'Alsace hanno un importanza tattica altissima, fossi nella Movistar menerei di brutto per mettere fatica nelle gambe di tutti, anche perchè il vero Quintana gode quando han tutti gambe pesanti.
Il problema della Movistar, once again, è che i gregari sono solo 5.

Tra cui Erviti che in salita serve il giusto e Amador reduce dal Giro. E non che Verona e Oliveira siano due top gregari.
Chiedi l'impossibile... ha già dichiarato che non sarà lui ad iniziare le ostilità domani... a parte questo, nessuno rischierà senza vedere il livello generale.
Non ha detto proprio questo.

Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Dylan Teuns (Bahrain-Merida), Serge Pauwels (CCC), Julien Bernard and Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), Nikias Arndt (Sunweb), Natnael Berhane (Cofidis), Thomas De Gendt and Tim Wellens (Lotto-Soudal), Fabien Grellier (Total Direct Energie), Nils Politt (Katusha-Alpecin), Xandro Meurisse and Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert) and André Greipel (Arkéa-Samsic) con 5' dopo 20 Km. 

Hanno grosse possibilità di arrivare, in gruppo dovranno lavorare parecchio per riprenderli e non vedo quale squadra voglia sacrificarsi, Ineos esclusa che tira a random. Tra i fuggiaschi Ciccone è il meglio piazzato in classifica con 1'43 di ritardo da Ala, segue Meurisse a 2'18" e Teuns a 2'27" .
Pagine: 1 2 3 4 5