Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Dylan Groenewegen
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Riprendo lo spunto di Hiko nella discussione sul ciclismo olandese:

È il miglior velocista al mondo?

Finora nel 2019 ha vinto due tappe (su 3 volate) alla Parigi-Nizza e ha bastonato Gaviria e Viviani nella nuova (e orribile) De Panne oltre a vittorie minori a Valenciana e Algarve.
L'anno scorso al Tour ha vinto due tappe (su 4 volate disputate prima del ritiro)

Se non è il primo è sul podio sicuramente.

Il Tour ci darà la sentenza definitiva non avendo avuto molti confronti con gli altri big quest'anno.
Il numero di vittorie di Viviani negli ultimi due anni lo mettono imho sopra tutti ma la qualità delle vittorie di Groenewegen pure lo piazzano se non al primo posto subito sotto
Con Ewan e Gaviria a seguire un po' troppo incostanti e forse in calando il secondo, Jakobsen in ascesa e il duo Bora
E' il più veloce.

Il migliore no. Non nell'accezione classica del termine che è quella che piace a me.

Velocista è il termine con cui si indicavano i Van Steenbergen, i Poblet, i Van Looy, i De Vlaeminck, i Maertens, i Saronni ecc....

In base a ciò, come si fa a dire che Groenewegen è un velocista migliore di un Kristoff o di un Matthews?

Anzi, col tempo è regredito sul pavé e quest'anno ha pure saltato le classiche. Peccato, perché in passato si era destreggiato anche in corse non facilissime come Dwars e Le Samyn.
Il termine corretto per definire questi corridori è sprinter?
Penso non ci sia un termine corretto, in verità.

Sono velocisti, ma limitati.

Anche se un Gaviria, per dire, è già meno limitato. Ma lo stesso Groenewegen, un paio d'anni fa, non era l'Ivan Quaranta che è oggi.

Molti di questi uomini velocissimi, per la verità, hanno dimostrato, anche se in certi casi solo a tratti, di essere più che buoni corridori. Cavendish, Greipel e tornando indietro Petacchi, che negli ultimi anni di carriera si difendeva anche su alcuni strappi, e lo stesso Cipollini.

Il perché un Groenewegen, negli anni chiave della sua carriera, si riduca a fare il Kittel io non lo capisco. Kittel, che comunque ha ottime doti sul passo, è veramente negato per tutto ciò che non è asfalto pianeggiante. Groenewegen no, o, almeno, così sembrava.
Groenewegen è difficilmente confrontabile coi vari Matthews e Kristoff, corridori sicuramente migliori a 360 gradi rispetto al monodimensionale Dylan. É vero che non è in grado di fare quello che fanno gli altri al Brabante o alla Gand, però è altrettanto vero che quei due fanno volate come le fa Groene al Tour (Kristoff qualche volta c'è riuscito in passato).

Sul fatto che sia il numero 1 allo sprint non lo so, non c'è una gerarchia precisa come ai tempi di Cavendish. Però è quello che mi dà l'idea di raggiungere le velocità maggiori.
vedremo se l'UCI squalificherà Groene, ma l'olandese dovrà comunque restare fermo un po' di tempo perché nella caduta di ieri si è rotto la clavicola.
Grivko per la gomitata/pugno a Kittel venne squalificato per 45 giorni.

A Groenewegen andrebbe bene riuscire a fare il Giro.
(06-08-2020, 11:09 PM)Lambohbk Ha scritto: [ -> ]Grivko per la gomitata/pugno a Kittel venne squalificato per 45 giorni.

A Groenewegen andrebbe bene riuscire a fare il Giro.

Si ma in questo caso l'impatto mediatico è molto maggiore. Non oso nemmeno pensare che gronewegen possa fare il giro e jakobsen sia ancora fuori. Credo sia giusto per lui chiudere la stagione qui e ricominciare nel 2021
Come mai non corre il Giro? Cioè la domanda è almeno parzialmente retorica, perché conosciamo bene il motivo, ma il fatto è che ufficialmente non gli è stata comminata nessuna sanzione.
È la squadra che preferisce tenerlo fermo o sono arrivate indicazione da più in alto?

Nella caduta del Polonia si era rotto la clavicola ma penso che a due mesi dall'infortunio i guai fisici sono praticamente recuperati. Ci potrebbe essere una componente psicologica?
La squadra lo aveva sospeso se non ricordo male.
Ah scusate, si è vero, me l'ero perso.

La Jumbo dovrebbe averlo sospeso fino a quando non sarebbe arrivata una decisione dell'UCI, che però mi sembra non sia mai arrivata...
In realtà lo stesso Groenewegen aveva fatto sapere di avere la testa altrove dal ciclismo dopo l'incidente.

Non so quando lo rivedremo in corsa, temo sia segnato fortemente dall'acccaduto.
Aldilà della auto sospensione della jumbo , l'UCI deve prendere una posizione chiara sulla vicenda .
Comunque Se è vero che Jacobsen torna a correre marzo sarebbe bello esordire entrambi anche per cercare di mettere una pietra sopra su quella maledetta volata
Non correrà più per questa stagione

https://www.ad.nl/wielrennen/groenewegen...wD?amp%3D1