Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: BMC Bikes
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Tutto quel che riguarda il mondo BMC Bikes. Catalogo 2015: modelli TeamMachine SLR1, SLR3 e ALR01, Granfondo, Roadrace SL01 e SL02, TimeMachine. Listino prezzi, fotografie, misure e geometrie del telaio, rivenditori, pareri, sito web.
Logo BMC


Informazioni
Indirizzo:

E-Mail: -
Sito Web: www.bmc-racing.com



Descrizione
La BMC è stata fondata dall'americano Bob Bigelow nel 1986 per assemblare bici all'igrosso sotto il marchio Raleigh. Tuttavia nel 1995 perse la licenza Raleigh e il marchio BMC (Bicycle Manufacturing Company) prese vita. Come molte sue concorrenti svizzere, la BMC iniziò una lenta produzione di mountain bike dato che le più importanti industrie stavano puntanto su questa fetta di mercato. L'unico successo che ebbe la BMC fu in un mercato di nicchia in Svizzera che non garanti all'azienda di raggiungere l'obbiettivo minimo per assicurare e garantire la propria esistenza.
Il 2001 segnò un punto di svolta nell'azienda, grazie al coinvolgimento dell'attuale proprietario Andy Rish che proiettò la BMC in una nuova direzione. Gli investimenti furono indirizzati all'ingegneria, al design e al marketing per posizionare il marchio fra i leader mondiali e facendosi riconoscere per stile, passione e precisione.
Stile è sinonimo del nostro tipico design, con il quale ci differenziamo dalla concorrenza. E' possibile riconosere una BMC persino senza il logo, grazie alla forma del telaio. Per stile intendiamo anche i nostri concetti di colori semplici e chiari e il modo in cui comunichiamo con i nostri clienti.
I prodotti BMC appoggiano la passione: da un lato la passione dello staff e dei partner esterni che mettono il cuore e l'anima nei prodotti e continuamente superano i limiti delle possibilità attraverso l'innovazione. Dall'altro lato la passione sta per la dedizione delle squadre sponsorizzate e le loro prestazioni in tutto il mondo.
La precisione determina la filosofia di assoluta innovazione e la maniera in cui convertire le nostre idee in realtà. Insieme ai partner Futec, Easton e OCP vengono sviluppate e testate che superano gli esistenti standard di rendimento.
La leggendaria SLT01 che fu sviluppata in tempo di record per la Phonak è uno dei punti di riferimento più importanti che ha influenzaro la forma di tutta la gamma BMC. Un'altra pietra miliare nella breve storia della BMC è la rivoluzionaria macchina da crono TT01, una delle più veloci e più vittoriosa bici da cronometro nel mondo, e sicuramente la nobile SLC01 costruita interamente usando la rivoluzionaria tecnologia Easton Carbon Nano Tube. Le tecnologie utilizzate per lo sviluppo e la costruzione delle bici da strada furono trapiantante nello sviluppo delle mountain bike e nelle bici d'uso cittadino. Nel 2004 fu lanciato con successo l'efficiente sistema di sospensione VPS, un punto fermo nel campo delle full suspension. I pionieristici modelli ibridi Alpen Challenge e Carborazor sono stati pilastri dei modelli da trekking.
In un mercato fortemente competitivo il marchio BMC si è fatto strada grazie ai suoi innovativi prodotti di alta gamma e una forte operazione di marketing tra le squadre professioniste internazionali. Grazie al successo dei telai e dei sistemi di sospensione, con l'aiuto dei nostri partner esterni e attraverso investimenti mirati, BMC è riuscita a fare il salto di qualità da un'azienda infruttuosa, a un'azienda di fama internazionale con un fatturato di 2.5 milioni franchi svizzeri, che oggi supera i 30 milioni di franchi svizzeri. BMC è nelle prime tre posizioni di costruttori di bici nel mercato svizzero e grazie ai distrubutori presenti in 26 paesi dei 5 continenti è l'unica azienda svizzera a tenere testa alla concorrenza internazionale.
E il successo continua: con interessanti progetti, investimenti nelle nuove tecnologie e la contniua esportazione vero l'Europa e in tutto il mondo, l'innovativa azienda Svizzera punta nei prossimi 3 anni a crescere ulteriormente.

tratto da bmc-racing.com - traduzione Vince™






Nuovo membro della famiglia BMC Rockeggio

[Immagine: 1899708_10203179341994681_883526288_o.jp...JpIjoiYiJ9]
In anteprima su Peloton Magazine l'erede della SLR01: la SLR03. Disponibile dal 2015, per prezzi e disponibilità c'è da attendere l'EuroBike di agosto.

[Immagine: BMC_SLR03_hero-610x350.jpg]

http://pelotonmagazine.com/uncategorized...ine-slr03/
BMC Bikes ha lanciato una nuova serie di biciclette: la Teammachine ALR01. Telaio in alluminio da poco meno di 1,3 kg e forcella in carbonio, è disponibile in quattro diverse varianti con Ultegra (foto 1), 105 (foto 2), Sora (foto 3) e Tiagra (foto 4). La geometria va a ricalcare quella della SLR03 utilizzata dai professionisti del BMC Racing Team.

[Immagine: bmc-presenta-su-nueva-teammachine-alr01-fotos-001P.jpg] [Immagine: bmc-presenta-su-nueva-teammachine-alr01-fotos-003P.jpg] [Immagine: bmc-presenta-su-nueva-teammachine-alr01-fotos-004P.jpg] [Immagine: bmc-presenta-su-nueva-teammachine-alr01-fotos-005P.jpg]

Di seguito la scheda della ALR01 pubblicata sul sito della BMC:

Citazione:Una Teammachine per tutti

La nuovissima serie road Teammachine ALR01 offre i nostri tipici valori svizzeri, premium e di prestazioni ai ciclisti che hanno sempre sognato di acquistare una BMC. Il telaio TCC idroformato e triplo conificato (verniciato) da 1295 g ha ereditato una meravigliosa geometria tradizionale da strada con un’accelerazione brillante, mentre la sua forcella in carbonio garantisce la massima flessibilità anteriore e un’eccellente maneggevolezza. Curve di precisione e massima affidabilità in discesa offrono la vera esperienza Teammachine anche con questo modello.
  • Prestazioni
    Il DNA della famiglia Teammachine ALR01 ha molto in comune con la serie SLR: una forcella in carbonio, forme del tubo radicali e una geometria stabile e scattante. Non aspettarti nulla di meno di una performance da vera Teammachine.  


  • Leggera
    Tubo dalla forma impressionante, alluminio di qualità e forcella in carbonio la rendono incredibilmente leggera per arrampicarsi sulle salite più impegnative.  


  • Efficiente
    Bastano poche pedalate per apprezzare il telaio dal design e dalla struttura di qualità della Teammachine ALR01. Ogni corridore apprezza l’agile accelerazione, il brillante trasferimento della potenza e la maneggevolezza immediata, indipendentemente dal loro livello di bravura.  


  • Frameset
    • alluminio TCC, idroformato, triplo conificato
    • forcella in carbonio teammachine SLR03
    • peso telaio: 1295 g (verniciato)
    • passaggio cavo esterno
    • forcellino del cambio intercambiabile  
  • Movimento centrale
    • BSA filettato  
  • Tubo di sterzo conico
    • Da 1-1/8" a 1-1/2"  
  • Dimensioni telaio
    • 5 misure: 47 / 51 / 54 / 57 / 60
Caratteristiche:
Frame: teammachine ALR01
Tubing: TCC, triple butted aluminium
Size: 47 / 51 / 54 / 57 / 60
Fork: teammachine SLR03, full carbon
Rear Shock: -
Gears: 2x11
Chainwheel: Shimano FC-RS500, 50-34T
Cassette: Shimano 105 CS-5800, 11-32T
Chain: Shimano CN-HG600
Front Derailleur: Shimano Ultegra FD-6800
Rear Derailleur: Shimano Ultegra RD-6800
Shifter: Shimano Ultegra ST-6800
Brakes: Shimano BR-R561
Handlebar: BMC RDB 3
Stem: BMC RST 3
Seatpost: BMC RSP 3
SeatvSelle Royal Sirio
Hubs: Shimano WH-RS11
Rims: Shimano WH-RS11
Tyres: Continental Ultra Sport 2 SL 700x23C Folding
Colour: Swiss
Weight: -
BMC conquista Milano (e non solo)
Primo show room italiano a Milano Cycling

[Immagine: showimg.php?cod=84199&resize=10&tp=n]
 
BMC è un marchio affascinante, moderno e vincente e da oggi il noto negozio Milano Cycling, entrato già nel cuore degli appassionati ciclisti meneghini, ospiterà il primo show room italiano in cui sarà possibile acquistare le prestigiose biciclette svizzere.
La serata dell’inaugurazione è stata preparata in grande stile e sono accorsi appassionati ed amici del ciclismo come Davide Nardello, il jazzista Gigi Cifarelli, il Sales Manager BMC Orso Francardo (nelle foto accanto a Magrini ed Evans) e l'ex professionista e oggi voce di Eurosport Riccardo Magrini, mattatore di una allegro appuntamento che ha avuto come ospite d’onore il mitico Cadel Evans.
Cadel Evans, evergreen del ciclismo e campione mondiale dall’immenso spessore, ha saputo rispondere e dedicarsi ai visitatori con la semplicità e il gran cuore che lo hanno sempre contraddistinto e reso unico agli occhi del grande pubblico.

[Immagine: 1.jpg]

Nello spazio, oltre alle bici BMC in vendita, ci sono - per questo battesimo - delle vere chicche come la bici con cui Cadel ha vinto il Tour de France, quella con cui Van Avermaet ha corso Fiandre e Roubaix, la MTB di Absalon e molto altro ancora. Senza tanti giri di parole, c’è veramente da stropicciarsi gli occhi! Ottimo il rinfresco dei Fratelli Beretta, tanto per sottolineare che il ciclismo di Milano Cycling è sempre quello vero, corso a pane e salame!
Il negozio è sontuoso e ospita alcuni dei marchi migliori al mondo
con cui - grazie all’esperienza dello Staff composto da Stefano, Roberta e Fabio - vi sentirete subito a casa vostra.

[Immagine: 6.jpg]

Si tratta di un concept store moderno, ricavato in un enorme loft industriale su due piani ben posizionato a due passi dal centro in cui si respira una sana passione di ciclismo, sport eterno che fa sempre sognare.
Questa formula espositiva premia senz’altro il cliente, destinatario di un prodotto che va ammirato e toccato con mano per apprezzarne appieno il valore. Accessori e bici sono in bella vista, pronti per essere vissuti con grande passione. Inoltre, ottimi sono i servizi offerti dal negozio come Precision fit, per uno studio biomeccanico accurato, e l’Analisi della pedalata SRM per offrire agli utenti una visualizzazione perfetta della dinamica di pedalata.
I pezzi migliori della collezione BMC saranno qui, Teammachine, Timemachine, Granfondo ed altro ancora, quindi datemi retta e fatevi un giro da Milano Cycling, forse la vostra prossima bici è già qui che vi aspetta.

[Immagine: showimg.php?cod=11388&tp=fgn&resize=11&pos=] [Immagine: showimg.php?cod=11389&tp=fgn&resize=11&pos=] [Immagine: showimg.php?cod=11390&tp=fgn&resize=11&pos=]
 
[Immagine: showimg.php?cod=11391&tp=fgn&resize=11&pos=] [Immagine: showimg.php?cod=11392&tp=fgn&resize=11&pos=] [Immagine: showimg.php?cod=11393&tp=fgn&resize=11&pos=]
 
 Giorgio Perugini per tuttobicitech.it
http://www.tuttobicitech.it/index.php?pa...84199&tp=n
la BMC costruttore ha preso Gioele Bertolini
Badate che cinesata ho trovato

[Immagine: 48272913733969.jpg]

Ahah

Stesso font, simile colorazione del telaio e L posizionata in modo che possa sembrare una C. Mamma mia, peggio della virgola tarocca delle nike cinesi... Asd Asd