Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Yara Kastelijn
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Stavo guardando il percorso che ha portato Yara a diventare una crossista capace, nell'arco di due settimane, di vincere Gavere, Koppenbergcross ed Europei.

Yara a 14 (QUATTORDICI) anni: https://cyclocross24.com/race/1838/

A 15 (cioè allieva secondo anno): https://cyclocross24.com/race/1837/

Da junior primo anno è presenza fissa in top-10 in Superprestige.

Poi, però, da junior secondo anno fa pochissime gare. Non so se per problemi fisici o perché, come mi diceva Alberico, a un certo punto ha deciso di concentrarsi di più sulla strada.

Uguale l'anno successivo, mentre nel biennio seguente ne fa una 15ina a stagione.

Solo nel 2018/2019 ha fatto la stagione completa, andando in crescendo per tutto l'anno. Tanto che il miglior risultato l'ha fatto nell'ultima gara in assoluto dell'annata, Oostmalle: https://cyclocross24.com/race/9466/

Quest'anno ha praticamente lasciato perdere la strada (9 giorni di gara in tutto) per focalizzarsi sul Cross. Direi che le ha detto bene.
Sto riguardando il Mondiale e ogni volta che c'è da fare la discesa di un ponte o di una salitella lei perde una marea di tempo. Poi è costretta a fare dei fuorigiri per riprendere le prime e, posto che non aveva neanche una gran giornata, alla lunga le ha pagate.

E' un discorso di tecnica, ma secondo me è anche e soprattutto un discorso di testa. E' proprio plateale il fatto che sia insicura quando deve buttarsi giù in discesa.

Sarà importante lavorarci in estate poiché i margini di miglioramento sono molti e una con quel motore là è un po' un peccato che si limiti così.

Ha due ottimi motivi per correre: il terzo posto nel DVV vale 16mila euro, il secondo nel SP 18mila.

Il vantaggio che ha sulla Lechner e sulla Worst è rassicurante, deve difendere, rispettivamente, 1'44'' e 11 punti.
Mi toccherà rivedere la top-10 delle sue gare stagionali, poiché oggi è stata semplicemente strepitosa.

Gladiatrice Applausi