Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Johannes Høsflot Klæbo
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Ha firmato per cinque anni con la Uno-X.

Hype.
La butto lì. Fa sci di fondo fino alle olimpiadi 2022 e poi passa a tempo pieno al ciclismo. Mmm

Si sprecheranno i paragoni con Roglic, ma il vero paragone andrà fatto con Maria Canins.
Per ora pare si allenerà solo con la squadra.
Ha firmato fino al 2025, credo che questi primi 2 anni gli diranno se vale la pena o meno andare fino in fondo, ma conoscendolo non è solo una comparsata per lo sponsor.
Alla fine nel fondo ha vinto tutto e non ha neanche 24 anni, nelle sprint domina, nelle distance paga dazio a Bolshunov e non so quante motivazioni possa avere andare avanti in quel mondo.
Si, infatti, anch'io credo che stia sondando il terreno.
Non so..
Nel fondo è soprattutto uno sprinter
Sulle lunghe distanze ha dei limiti
Vero, ma ha vinto 5 Tour tra cui il Tour de Ski. È vero che i Tour del fondo sono ridicoli, ma ciò dimostra che ha grandi doti di recupero, in più ha facilità ad essere competitivo anche senza allenarsi troppo.
Comunque ricordo una sua vittoria nella 30km doppia tecnica (o Skiathlon o Schifthlon) a Lillehammer nel 2017 quando in pratica ha sonnecchiato per 29 km e negli ultimi 1000 metri è andato a riprendersi Sundby e a ridicolizzarlo. Sundby veniva da 4 cdm vinte di fila.
Lo vedrei nelle tappe leggermente ondulate tipo quelle che si trovano al tour of Britain , l'unico punto di domanda credo sia la sua abilità di stare in gruppo o di prendere una curva in discesa , su quello ho il timore abbia delle carenze da colmare , molto probabilmente lo vedremo spesso in fuga per evitare questo problema
Di seguito le dichiarazioni di Klæbo dopo l'Uno-X Tour da lui seguito in ammiraglia: "Sono rimasto molto affascinato quando ho visto quanto vanno veloce in discesa. Ho capito che non fa per me. Non posso stargli vicino. Sono molto curioso di stare con loro e imparare da un ambiente completamente diverso dal mio. Non vedo l’ora di avere una versione ancor più reale di questo sport, perché stare qui a guardare la Norwegian Cup mi ha fatto già immaginare quanto possa essere grande quando ci sono corse più importanti"

Link all'articolo: https://www.fondoitalia.it/2020/07/22/mo...navat.html