Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Tour, Wiggins: «Quando Froome ha attaccato, volevo andare a casa»
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
Wiggins: «Quando Froome ha attaccato, volevo andare a casa»
C’ stata grande tensione, in seno alla Sky, quando nell’undicesima tappa del Tour, salendo verso La Toussuire, Chris Froome ha staccato il suo capitano Bradley Wiggins. A rivelarlo è lo stesso vincitore del Tour nella sua autobiografia "My time".
Nel libro, Wiggins riferisce questo dialogo: «Chris, rallenta un po’». «No, voglio attaccare ancora, voglio attaccare e disfarmi di Nibali» è stata la replica di Froome.
E nello stesso tempo dall’ammiraglia Sean Yates diceva al corridore africano: "Froomey aspetta il via libera da Brad". Ma subito dopo Froome attaccava ancora.
Scrive Wiggins nel suo libro: «È stato come andare in guerra con un piano di battaglia stabilito e all’improvviso uno dei tuoi soldati va all’assalto del nemico da solo, in maniera estemporanea e contraria a quanto previsto dal piano».
Rientrando in hotel, Wiggins racconta la sua frustrazione: «Stasera vado a casa - ho pensato - non posso affrontare altre due settimane senza sapere a cosa vado incontro». E lo dice a Sean Yates e Shane Sutton: «Basta, me ne vado a casa». Il manager Dave Brailsford lo convince a restare, ma Wiggins non è più sereno e scrive «A partire da quel momento e fino a Parigi non sapevo cosa aspettarmi da Chris nei momenti critici della corsa».

tuttobiciweb.it
Questa poteva risparmiarsela,si mostra debole sia fisicamente che mentalmente...Fa la figura del bambino dai,o lo "legate" o me ne vado... Facepalm
Il bambino per come la vedo io era quello che non rispettava gli ordini della squadra...
Che poi sia stato giusto o meno usarlo come lo ha usato la Sky è un altro discorso che non c'entra con le dichiarazioni di Wiggo...
Anzi, ben vengano questi personaggi che dicono tutto quello che è successo veramente, mai banali e schietti verso chiunque...
Boh, almeno è sincero...
in quel momento secondo me aveva capito che rischiava veramente il tour,avrà avuto una paura micidiale quando si è visto lui staccato, van den broeck la davanti assieme a nibali froome e pinot,lui solo a fare 8km al 6% e quelli che spingono assieme, se la cosa andava così wiggins oltre a perdere parecchio in generale perdeva anche molto di testa perchè pensava cghe froome diventasse il suo principale avversario
Che Froome abbia sbagliato a La Toussuire penso non ci siano dubbi. Però allo stesso modo sbagliab Wiggins a fare queste dichiarazioni alla vigilia di una stagione importante per la Sky, soprattutto dopo aver fatto capire che il kenyota sarà il capitano per il Tour. I due devono convivere, però la sensazione che mal si sopportino mi resta e alla Sky non gestiscono al meglio la situazione: alla Vuelta l'errore è stato più evidente, ma anche al Tour rischiavano di buttar via tutto...
Froome>wiggins
Secondo me la fa più tragica di quanto fosse... certo che ha sbagliato, ma certo in altre situazioni ben più importanti non penso la Sky avrebbe lasciato correre...
(30-11-2012, 06:52 PM)zar deuropa98 Ha scritto: [ -> ]Froome>wiggins

Cosa c'entra?
(30-11-2012, 06:28 PM)Hiko Ha scritto: [ -> ]Che Froome abbia sbagliato a La Toussuire penso non ci siano dubbi. Però allo stesso modo sbagliab Wiggins a fare queste dichiarazioni alla vigilia di una stagione importante per la Sky, soprattutto dopo aver fatto capire che il kenyota sarà il capitano per il Tour. I due devono convivere, però la sensazione che mal si sopportino mi resta e alla Sky non gestiscono al meglio la situazione: alla Vuelta l'errore è stato più evidente, ma anche al Tour rischiavano di buttar via tutto...

Beh, al Tour il percorso li stra-favoriva: cioè, io non ho mai dubitato per un secondo sul puntare deciso Wiggo fin dal primo giorno di corsa (anche se dispiaceva veder Froome frenato Triste). Alla Vuelta invece...

La situazione è facile da gestire: alla fine non è una squadra di calcio, quindi basta che stili a uno un calendario e all'altro un altro e sei apposto..! :D Asd Asd Ci sta che quest'anno faccian così, e poi... boh... li conviene che Wiggo cominci a perder colpi! :P

Su quella situazione sinceramente non ci vedo nessun bambino: fa bene Wiggins ad essere incazzato nero a fine giornata, come capisco Froome - visto che al su posto avrei fatto lo stesso (e forse pure di peggio Asd ) - nel su comportamento visto che le scorie della passata Vuelta di scuro l'erano un po' rimaste (e comunque tirare i freni, in bici, è sempre difficilissimo). Immagino che l'abbian convinto ad esser più collaborativo con la promessa che l'anno successivo sarebbe stato lui il leader assoluto al Tour...
Le dichiarazioni di adesso sono fuori luogo, hai vinto, stai calmo e accontentati. Durante la gara ha fatto benissimo a fare la voce grossa, se Froome era veramente cazzuto se ne fregava degli "ordini di scuderia" e andava a vincere da solo (cosa che non gli sarebbe riuscita perchè magari un giorno staccava Wiggins, ma il giorno dopo veniva isolato e magari perdeva mezzora oppure gli davano una borraccia con un lassativo). L'anno prossimo avranno un compito molto più difficile: Wiggins al Giro in teoria sarà tra i favoriti, ma dopo una stagione così secondo me avrà un crollo clamoroso, Froome invece si troverà contro Schleck, Contador e forse anche Rodriguez, che anche se non può vincere gli può comunque rovinare i piani. Quindi state calmi e lavorate
(01-12-2012, 10:52 AM)Gershwin Ha scritto: [ -> ]Le dichiarazioni di adesso sono fuori luogo, hai vinto, stai calmo e accontentati.

Eh vabbè, ma se vuoi vender l'autobiografia qualche cosa di piccante la devi pur scrivere..! :D
(30-11-2012, 08:46 PM)Pagliarini Ha scritto: [ -> ]
(30-11-2012, 06:52 PM)zar deuropa98 Ha scritto: [ -> ]Froome>wiggins

Cosa c'entra?

:):DEra solo per far capire come la pensavo..
Piccante ma fino a un certo punto,mi pare goffo...
(01-12-2012, 03:14 PM)SarriTheBest Ha scritto: [ -> ]
(01-12-2012, 10:52 AM)Gershwin Ha scritto: [ -> ]Le dichiarazioni di adesso sono fuori luogo, hai vinto, stai calmo e accontentati.

Eh vabbè, ma se vuoi vender l'autobiografia qualche cosa di piccante la devi pur scrivere..! :D


Hai ragione. Ho letto dopo che si trattava di autobiografia: in questo contesto escono sempre particolari esagerati e al 80% romanzati...
Queste dichiarazioni lasciano il tempo che trovano, tanto al Tour moralmente ci va comunque (sarebbe un peccato per tutti se non ci andasse col pettorale n°1) e ci andrà per lavorare per Froome, che è oggettivamente più forte.
Chris Froome: "La polemica con Wiggins? Al Tour, il giorno de La Toussuire, pensavo solo a vincere la tappa, non gli ho mai mancato di rispetto: da fuori hanno provato ad incrinare il nostro rapporto, ma la squadra si è mostrata solidissima." (tuttobiciweb.it)
Grande Froome,pragmatico
Anche Sean Yates, direttore sportivo del Team Sky, parla dell'accaduto nel suo nuovo libro, "It's All About The Bike": Yates infatti racconta che Wiggins chiese ai tecnici della Sky, la notte successiva alla tappa di La Toussuire, di essere mandato a casa perché si sentì pugnalato alle spalle da Froome. Dave Brailsford, manager della Sky, dovette fare il pompiere per convincere il proprio capitano a non abbandonare la corsa, ma non parlò con Froome per non amplificare questa situazione di scontro.

http://biciciclismo.com/cas/site/noticia...p?id=65725
Pagine: 1 2