Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Campionati Nazionali
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Campionati Nazionali

[Immagine: CAN.png] Canada
Chris Sheppard

[Immagine: SVK.png] Slovacchia
Robert Gavenda

[Immagine: USA.png] Stati Uniti
Todd Wells

[Immagine: JAP.png] Giappone
Keiichi Tsujiura

[Immagine: RCE.png] Repubblica Ceca
Zdenek Stybar

[Immagine: ITA.png] Italia
Marco Aurelio Fontana

[Immagine: BEL.png] Belgio
Niels Albert

[Immagine: FRA.png] Francia
Francis Mourey

[Immagine: OLA.png] Olanda
Lars Boom

[Immagine: GER.png] Germania
Philipp Walsleben

[Immagine: SVI.png] Svizzera
Christian Heule

[Immagine: SPA.png] Spagna
Javier Ruiz de Larrinaga

[Immagine: AUT.png] Austria
Peter Presslauer

[Immagine: LUX.png] Lussemburgo
Jean-Pierre Drucker

[Immagine: GBR.png] Gran Bretagna
Paul Oldham


in aggiornamento
Sheppard e Simms campioni canadesi
Assegnati a Toronto, in Canada, i campionati nazionali di ciclocross della categoria elite maschile e femminile. Tra gli uomini medaglia d’oro a Chris Sheppard che si è imposto per distacco con 27” sul connazionale Garrigan. Per quanto riguarda le donne titolo a Wendy Simms sulla Curtis e Pendrel.

Arrivo Elite
1. Chris Sheppard (BC) Rocky Mountain Bicycles P/B Shimano 00:52.0
2. Mike Garrigan (ON) Independent 27.9
3. Aaron Schooler (AB) Team H&R Block 47.6
4. Derrick St. John (ON) Garneau-Club Chaussures-Ogilvy Renault 01:56.3
5. Craig Richey (BC) CyclocrossRacing.Com/Victoria 02:05.3
6. Tyler Trace (BC) Trek Red Truck Racing P/B Mosaic Homes 02:14.4
7. Andrew Watson (ON) Norco Factory Team 02:39.3
8. Nathan Chown (ON) Handlebars Cycling Company : Queen City Cyclists 02:56.6
9. Adam Morka (ON) Trek Canada 03:10.0
10. Kevin Calhoun (BC) Rocky Mountain Bicycles P/B Shimano 03:17.5

Arrivo Donne Elite
1. Wendy Simms (BC) Ridley-FSA 41:08.7
2. Katy Curtis (AB) Team Alberta 1.7
3. Catharine Pendrel (BC) Luna Pro Team 22.8
4. Pepper Harlton (AB) Team Alberta : Juventus Cycling Club 26.4
5. Natasha Elliott (ON) Garneau-Club Chaussures-Ogilvy Renault 59
6. Mical Dyck (BC) Trek Canada 02:26.5
7. Emily Batty (ON) Trek World Racing/Brooklin 02:54.3
8. Amanda Sin (ON) 3 Rox Racing 03:44.7
9. Leigh Hobson (ON) The Hub Race Team/Cambridge 03:47.5
10. Melissa Bunn (ON) Stevens Racing P/B The Cyclery 04:13.0


Gavenda conquista il titolo della Slovacchia
Robert Gavenda, che in Italia ha corso per la Selle Italia Guerciotti, ha conquistato il titolo nazionale di ciclocross della Slovacchia categoria elite. L'ex campione europeo ha preceduto i connazionali Milan Barényi e Vadav Metlicka. Tra le donne successo di Zuzana Vojtàsovà su Veronika Gandzalova e Marianna Findrova. Mentre tra gli juniores affermazione di Ondrej Glajza che si è imposto superando Villam Bodis e Tomas Zucha.

Ordine d'arrivo
1 Robert Gavenda (Svk) 0:55:05
2 Milan Barenyi (Svk) 0:00:18
3 Vaclav Metlicka (Svk) 0:01:26
4 Robert Glajza (Svk) 0:03:05
5 Stefan Gajdosik (Svk) 0:03:25
6 Matej Vysna (Svk) 0:03:30
7 Lukáš Batora (Svk) 0:05:08
8 Dalibor Grebeci (Svk)
9 Michal Lajcha (Svk)
10 Bystrík Grolmus (Svk)
11 Martin Haring (Svk)
12 Lubomir Masiar (Svk)

tuttobiciweb.it
Campionato nazionale Stati Uniti

Ordine d'arrivo
1 Todd Wells (Specialized Factory Racing) 1:00:49
2 Ryan Trebon (Kona) 0:00:25
3 Jeremy Powers (Cannondale-Cyclocrossworld.com) 0:01:27
4 James Driscoll (Cannondale-Cyclocrossworld.com) 0:02:03
5 Timothy Johnson (Cannondale-Cyclocrossworld.com)
6 Barry Wicks (Kona) 0:02:14
7 Adam Craig (Rabobank-Giant Off Road Team) 0:02:40
8 Tristan Schouten (cyclocrossracing.com/Blue/Rolf) 0:03:17
9 Alex Candelario (World Bicycle Relief) 0:03:50
10 Jesse Anthony (California Giant-Specialized) 0:04:19
11 Justin Lindine (BikeReg.com / Joe's Garage / Scott) 0:04:37
12 Spencer Paxson (Team S&M Young Guns) 0:04:41
13 Mitch Hoke (Clif Bar Development Team) 0:05:02
14 Sean Babcock (Kona) 0:05:12
15 Christopher Jones (Rapha Focus) 0:05:28
16 Erik Tonkin (Kona) 0:05:33
17 Joshua Dillon (Richard Sachs-RGM Watches-Radix) 0:05:36
18 Carl Decker (Giant) 0:05:38
19 Allen Krughoff (Boulder Cycle Sport) 0:05:41
20 Peter Webber (Boulder Cycle Sport) 0:06:00
21 Matt Pacocha (Hudz-Subaru) 0:06:16
22 Brady Kappius (Team Clif Bar) 0:06:17
23 Jake Wells (Hudz-Subaru) 0:06:21
24 Brandon Dwight (Boulder Cycle Sport) 0:06:29
25 Tyler Wren (Boo Bicycles) 0:06:33
26 Adam Mcgrath (Feedback Sports/Van Dessel) 0:06:50
27 Aaron Bradford (Specialized/Onsite Ultrasound) 0:07:03
28 Tim Allen (Niner) 0:07:09
29 Russell Stevenson (Cycling Northwest) 0:07:21
30 Frank Spiteri (Peninsula Velo Cycling Club/Pen) 0:07:23
31 Troy Wells (Team Clif Bar) 0:07:45
32 Ryan Knapp (BikeReg.com) 0:08:08
33 Adam Myerson (Cycle-Smart) 0:08:13
34 Ryan Iddings (Redline) 0:08:36
35 Stephen Tilford (Tradewind Energy/Trek) -2laps
36 Jared Nieters (Haymarket Bicycles)
37 Benjamin Thompson
38 Scott Chapin (Rocklobster!!!)
39 Weston Schempf (Charm City Cycling Llc)
40 John Curry (Gallatin Valley Bicycle Club/Gallatin Alpine Sports/Intrinsik Archite)
41 Joshua Snead
42 Brad Cole (Kccx Verge Elite Cyclocross Tea)
43 Justin Robinson (California Giant Cycling/Califo)
44 Molly Cameron (Portland Bicycle Studio)
45 Nathan Bannerman (Wheatland Wheelers)
46 Scott Frederick (Inland Construction)
47 Brue Syvertsen (Murder)
48 Troy Heithecker (Echelon Energy)
49 Ward Baker (Justin'S / Titus Mountain Bike)
50 Ian Brown (River City Bicycles / Tonic Fab)
51 Eric Rasmussen (Kuhl)
52 Michael Gallagher (Cyclocrossracing.Com P/B Blue)
53 John Behrens (Bailey Bikes)
54 Damian Schmitt -3laps
55 Brett Luelling
56 Dan Chabanov (Century Road Club Association/J)
57 Kevin Smallman (Cannondale)
58 Krishna Dole
59 Brennan Wodtli
60 Greg Wittwer (Alan North America Cycling)
61 Logan Wetzel (Cbtinc/Cyclingnorthwest)
62 Lawrence Leonard (Successful Living)
63 Chris Jackson
64 Kevin Mullervy (Escalera Racing Club/Team Exerg)
65 Jason Siegle (Bike Religion)
66 Davy Yeater (River City Bicycles / Cannondal)
67 Shawn Harshman (Pm Racing Team)
68 Jesse Rients
69 Alex Ryan (Champion System/ Cannondale)
70 Aaron Bouplon (Rockymounts~Izze Racing)
71 Frederick Bottger (Pasadena Athletic Association)
72 Brandon Gritters (Rock N Road)
73 Matthew Fox -4laps
74 Evan Plews
75 Patrick Jackson
76 Conor Mullervy (Team Exergy)
77 Dave Weaver (Alan N. America Cycling Team)
78 Kevin Bradford-Parish (Emde Sports/Emdesports.Com/Fitn)
79 David Wilcox (Pedro'S Grassroots Cycling Club)
80 Kenny Wehn (Colavita Racing Inc./Colavita R)
81 Anastasio Flores
82 John Frey (Hutch'S Westside Bend Or)
83 Michael Kennedy (Fetzer)
84 Joshua Whitmore (Globalbike Racing/Team Globalbi)
85 Benjamin Dodge (Los Gatos Bicycle Racing Club)
86 Eric Colton (The Team)
87 Lucas Livermon (Mock Orange Bikes)
88 David Sheek
89 Derek Yarra (Murder)
90 Alan Adams (Lake Washington Velo/Hagens Ber)
91 Chad Cheeney (Durango Devo)
92 Ben Popper -5laps
93 Bobby Langin (Platinum Performance Cycling Te)
94 Collin Samaan (Kingsnorth International Wheele)
95 Skip Spaude (Nova Cycle Sports Foundation Inc.)
96 Jim Gentes (Team Rambuski Law)
97 Garrett Mcallister (Team Wisconsin/Team Wisconsin /)
98 Michael Nixon
99 Kendal Johnson
100 Dean Poshard
101 Michael Birner (Ben'S Performance Bicycles Inc)
102 Gregg Shanefelt (Zephyr Wheel Sports)
103 Juozas Martynaitis
104 Scott Mcclave
105 Lane Miller
106 Christopher Hamlin -6laps
107 John Flack (Cbc Racing/Olympia Orthopaedic)
DNF Brian Matter (Team Geargrinder/Team Geargrinder)
DNF Travis Livermon (Mock Orange Racing)
DNF Jonathan Baker (Hudz-Subaru)
DNF Nathanael Wyatt (Carolina Fatz Pb Santa Cruz Bic)
DNF Anton Petrov (Bike Religion)
DSQ Nicholas Weighall (California Giant Cycling/California Giant Berry Farms/Specialized)
Campionato nazionale Giappone

Ordine d'arrivo
1 Keiichi Tsujiura (Jpn) 1:09:04
2 Yu Takenouchi (Jpn) 0:00:35
3 Atsushi Maruyama (Jpn) 0:00:40
4 Hikaru Kosaka (Jpn) 0:03:04
5 Masanori Kosaka (Jpn) 0:03:18
6 Seigo Yamamoto (Jpn) 0:04:09
7 Shinya Ikemoto (Jpn) 0:05:00
8 Goroh Kakei (Jpn) 0:05:19
9 Jun Otsuka (Jpn) 0:05:53
10 Shintarou Nakama (Jpn) 0:06:12
11 Masayuki Goda (Jpn) 0:07:41
12 Masashi Matsui (Jpn) 0:09:53
13 Yudai Izawa (Jpn)
14 Takuya Inamasu (Jpn)
15 Yuta Mizutani (Jpn)
16 Yoshitaka Hama (Jpn)
17 Keisuke Kimura (Jpn)
18 Takafumi Iizuka (Jpn)
19 Kenichi Kikuchi (Jpn)
20 Toshinori Muraoka (Jpn)
21 Yusuke Hatanaka (Jpn)
22 Kazushi Mikami (Jpn)
23 Kengo Kowatari (Jpn)
24 Yoshiyuki Takeda (Jpn)
25 Shinya Torii (Jpn)
26 Takeshi Murata (Jpn)
27 Shinji Kubo (Jpn)
28 Sei Kobayashi (Jpn)
29 Yuichi Sawada (Jpn)
30 Koudai Takeda (Jpn)
31 Yuichi Suzuki (Jpn)
32 Kouichi Matsumura (Jpn)
33 Jumpei Murakami (Jpn)
34 Kazuya Sano (Jpn)
35 Kouji Mukouyama (Jpn)
36 Yasuhiro Nakai (Jpn)
37 Kenji Murata (Jpn)
38 Hiroshi Funaoka (Jpn)
39 Wataru Otsuka (Jpn)
40 Takahiro Odajima (Jpn)
41 Tooru Fukuda (Jpn)
42 Masanori Kuniyoshi (Jpn)
43 Motoji Kinumoto (Jpn)
44 Yousuke Takeno (Jpn)
45 Takeshi Akatsuka (Jpn)
46 Nobuhiro Koizumi (Jpn)
47 Kousuke Sakai (Jpn)
48 Makoto Kawamura (Jpn)
49 Masamiti Matsui (Jpn)
50 Hitoaki Yoshida (Jpn)
51 Seiiti Yamamoto (Jpn)
52 Satoshi Matsumoto (Jpn)
53 Akihiro Kageyama (Jpn)
54 Yasumasa Sawada (Jpn)
55 Tsuyoshi Takakura (Jpn)
56 Kodai Izawa (Jpn)
57 Yudai Kouga (Jpn)
58 Masato Fujikawa (Jpn)
59 Hidenori Nodera (Jpn)
60 Hiroto Ise (Jpn)
61 Kazunori Taniguchi (Jpn)
62 Daisuke Yano (Jpn)
63 Yasunori Kashiwazaki (Jpn)
64 Akira Nakatsu (Jpn)
65 Hideaki Takeda (Jpn)
66 Yu Sato (Jpn)
67 Kazuhiro Hattori (Jpn)
68 Hideharu Sasai (Jpn)
69 Kiyoshi Inomata (Jpn)
70 Shota Kumazami (Jpn)
71 Takashi Nakata (Jpn)
Lars Boom (Rabobank) sarà al via del campionato nazionale olandese nonostante la caduta nel GP Sven Nys
L'iridato Zdenek Stybar conquista il titolo nazionale
Quasi una passeggiata per l'iridato Zdenek Stybar che nella sua Repubblica Ceka conquista il titolo nazionale della categoria elite. Il fuori classe del ciclocross mondiale si è imposto con 53" su Zlamalik e 1'19" su Kulhavy. Ora ad attenderlo ci sarà la Coppa del Mondo in Francia, a Pont Chateau domenica 16 gennaio.

Ordine d'arrivo
1. Zdenek Stybar (Telenet-Fidea) 1.04.46
2. Martin Zlamalik (Sunweb-Revor) 0.53
3. Jaroslav Kulhavy 1.19
4. Petr Dlask (Telenet-Fidea) 2.03
5. David Kasek (Budvar Tabor) 2.15
6. Vladimir Kyzivat 2.34
7. Tomas Paprstka 2.47
8. Karel Hnik 3.24
9. Ondrej Bambula m.t.
10. Lubomir Petrus 3.34

tuttobiciweb.it
Ciclocross, sesto titolo nazionale per il francese Mourey
Davvero senza avversari in patria il francese Francis Mourey. Il portacolori della FDJ ha conquistato il suo sesto titolo nazionale imponendosi nettamente in una gara che lo ha visto pedalare praticamente senza avversari.

Ordine d'arivo
1 MOUREY Francis FDJ in 1h01'33"
2 GADRET John AG2R LA MONDIALE a 1'09"
3 JEANNESSON Arnold FDJ a 1'26"
4 CHAINEL Steve FDJ a 2'21"
5 BAZIN Nicolas BIG MAT AUBER 93 a 2'25"
6 LABBE Arnaud COFIDIS a 3'21"
7 COLOMBATTO Laurent FRANCHE COMTE AC BISONTINE a 3'27"
8 DEREPAS David BOURGOGNE EADEAF DEUTSCH PRODIALOG a 3'33"
9 ROUSSEL Julien NORMANDIE VELOCE CLUB ROUEN 76 a 3'38"
10 LE CORRE Florian ROUBAIX LILLE METROPOLE a 3'51"

tuttobiciweb.it
Belgio, è Niels Albert il campione nazionale
In Belgio, in quella sorta di campionato mondiale in miniatura che è il campionato nazionale, a conquistare il titolo è stato Niels Albert che ha nettamente preceduto la coppia della Telenet Fidea formata da Wellens e Pauwels. Giornata da dimenticare, invece, per Sven Nijs.

Ordine d'arrivo
1. Niels Albert (BKCP Poowerplus) in 59'35"
2. Bart Wellens (Telenet Fidea) a 23"
3. Kevin Pauwels (Telenet Fidea) a 27"
4. Bart Aernouts (Rabobank Giant)

tuttobiciweb.it
Da Albert a Boom, da Stybar a Vos - Panoramica sugli altri CN europei
L'ultimo fine settimana, oltre alle maglie tricolori alle Capannelle, ha visto assegnare i titoli nazionali di ciclocross in tutta Europa. E per una rassegna continentale non possiamo non partire dal Belgio, paese leader della disciplina dove conquistare le insegne nere, gialle e rosse da sfoggiare per un anno sugli sterrati delle Fiandre vale quasi quanto un titolo iridato. O forse addirittura altrettanto, almeno a sentire le parole del vincitore Niels Albert, già mondiale nel 2009, subito dopo l'arrivo: «Per me sono sullo stesso livello: non è facile vincere la maglia iridata e non è facile vincere il tricolore belga. Fra gli élite non avevo ancora conquistato la seconda, e mi sembra di aver realizzato un sogno».

La corsa, almeno dal punto di vista di Albert, non è stata poi troppo combattuta. Superato il solito handicap della immancabile partenza disastrosa, il leader della BKCP-Powerplus ha presto rimontato il gruppetto dei migliori, lanciandosi in un attacco solitario e vincente al terzo dei nove giri in programma. Di fronte ai diciannovemila spettatori di Anversa, il neocampione nazionale ha avuto la meglio facilmente (almeno in questa occasione) del rivale Sven Nys: per il cannibale di Baal si è trattato infatti di una giornata da dimenticare, in cui mai ha trovato il passo giusto, tanto da preferire il ritiro quando ormai anche la lotta per il podio era fuori dalla sua portata. Podio che è stato completato dagli uomini della Telenet-Fidea, Bart Wellens e Kevin Pauwels, nell'ordine allo sprint, staccati una trentina di secondi da Albert.

Wellens conferma così il suo buon momento di forma, a dispetto di una caduta che aveva messo in dubbio la sua partecipazione fino all'ultimo, mentre Pauwels - all'attacco già al primo giro - sembra sulla buona strada per rilanciarsi dopo un paio di settimane un po' in ombra. Più incerta la gara degli under 23, che ha visto alla fine prevalere Joeri Adams su Wietse Bosmans, Kevin Eeckhout e il favorito della vigilia, Jim Aernouts. Tutti nomi che rivedremo sicuramente protagonisti a fine gennaio ai mondiali di Saint Wendel e, nelle prossime stagioni, fra gli élite. Nessuna sorpresa invece in campo femminile dove Sanne Cant ha confermato il titolo già conquistato lo scorso anno.

Nella vicina Olanda il dubbio era più che altro dovuto alle condizioni fisiche di Lars Boom, caduto rovinosamente durante il GP Nys a Baal il primo gennaio. La stagione sottotono degli altri tulipani, Gerben De Knegt in testa, non autorizzava grandi speranze negli avversari dell'ex campione del mondo. E infatti, sul circuito di Sint-Michielsgestel, Boom ha conquistato il suo quinto titolo nazionale consecutivo dimostrandosi senza problemi il più forte, precedendo nettamente proprio De Knegt e Eddy van Ijzendoorn. Lars Van Der Haar ha colto il successo fra gli under 23, gara nella quale il giovane talento Tijmen Eising si è dovuto accontentare della nona piazza. Di altissimo livello la prova femminile, dove Marianne Vos ha battuto allo sprint Daphny van den Brand, mentre il podio è stato completato da Sanne van Paassen.

Solo in Repubblica Ceca il titolo élite è stato assegnato di sabato, ma come facilmente prevedibile nel fango di Hlinsko il campione del mondo Zdenek Stybar ha avuto vita facile. Assente Radomir Simunek jr. per la frattura della clavicola che in pratica ha chiuso la sua stagione, la seconda piazza è stata appannaggio del solido Martin Zlamalik, mentre il biker Jaroslav Kulhavy ha conquistato un bel terzo posto, dopo essere stato a lungo l'unico a guidare inseguimento a Stybar. Fra le donne Katerina Nash ha avuto la meglio sulla eterna rivale Pavla Havlikova.

Tutto secondo pronostico pure in Francia, a Lanarvily, dove Francis Mourey ha potuto indossare la sesta maglia tricolore consecutiva, staccando di oltre un minuto John Gadret e Arnold Jeannesson, mentre ai piedi del podio è terminato Steve Chainel, che pure in questa stagione ha saputo mettersi qualche volta in luce al cospetto delle star fiamminghe. Fra gli under successo mai in discussione per Matthieu Boulo, mentre in campo femminile Caroline Mani ha avuto ragione solo in volata della fenomenale diciottenne Pauline Ferrand Prevot, relegando sul gradino più basso del podio Christel Ferrier Bruneau.

Nessuna sorpresa nemmeno a Hittnau in Svizzera, dove Christian Heule si è confermato campione davanti a Pirmin Lang e Julien Taramarcaz, così come in Germania dove Philipp Walsleben ha superato senza particolare affanno la resistenza di Christoph Pfingsten. Sul circuito di Lorsch, in campo femminile, Hanka Kupfernagel ha vinto il suo ennesimo titolo tedesco precedendo Sabine Spitz.

Da segnalare infine i successi di Javier Ruiz de Larrinaga in Spagna, Peter Presslauer in Austria, Jean-Pierre Drucker in Lussemburgo e Paul Oldham in Gran Bretagna.

Il gennaio intenso del cross prosegue con i prossimi due weekend che vedranno disputarsi le ultime prove di Coppa del Mondo, per portare gli atleti in piena forma verso il clou della stagione, i Mondiali di Saint Wendel a fine mese.

cicloweb.it