Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: MCipollini
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
in arrivo
ProCycling promuove la Mcipollini RB1000: è la migliore
Secondo l'autorevole rivista Inglese Pro Cycling la Mcipollini RB1000 rappresenta il “miglior kit” per il professionista delle due ruote. E il tricolore Visconti lo cavalcherà anche nel 2011.
L'autorevole rivista inglese Pro Cycling ha dedicato un pezzo sottotitolato “Il miglior kit da ciclismo” alla bicicletta del Campione Italiano Giovanni Visconti, la RB1000 della produzione Mcipollini. Il fiore all'occhiello delle due ruote brandizzate Re Leone è stato dunque premiato dal prestigioso magazine, da sempre attento alle ultime tendenze tecniche del mercato, che ha scelto la bicicletta della Farnese Vini – Neri Sottoli quale “pezzo da novanta” della collezione 2011, grazie anche all'equipaggiamento top di gamma scelto per l'uscita ufficiale della bici made in Italy. Dalle ruote Laightweight al cambio Shimano Di2, una realizzazione tutta Italiana capace di reggere le 1800 Watt del Campione dello Sprint, Mario Cipollini. “Sinceramente mi sono trovato da subito bene, sia con la RB800 che soprattutto con la RB1000 – spiega Visconti, appena rientrato dalla luna di miele con sua moglie Katy e il figlio Thomas – e il prossimo anno, con questa componentistica, avremo una bicicletta ancor più performante, per me perfetta”. Il monoscocca in carbonio, proposto con colorazione nera e scritte arancioni al pubblico, verrà personalizzato per la Farnese Vini – Neri Sottoli e ne verrà creata una versione speciale, limited edition, proprio per Visconti, con un design incentrato sul tricolore. La stagione dista circa due mesi, ma il team guidato da Luca Scinto è già al lavoro e proprio in questi giorni si sta ultimando l'attività legata alle biciclette, per equipaggiare quanto prima tutta la formazione, prossima ai suoi primi impegni stagionali.

tuttobiciweb.it
grazie, costa 5000 euro solo il telaio....
Mario Cipollini in versione BOND
A Friedrichshafen entrata ad effetto di Mario Cipollini in versione BOND per la presentazione dell’omonimo telaio (con brevetto innovativo e rivoluzionario). La cronistoria di un evento che ha svelato un nuovo modo di costruire telai da corsa.

[Immagine: showimg.php?cod=52306&tp=n]

E’ arrivato, ovviamente in bicicletta, con un body elasticizzato che ha messo in risalto il fisico statuario di un atleta capace di entrare nella storia mietendo successi dal 1987 al 2005, e ancora oggi in forma smagliante. Il miglior velocista di tutti i tempi ha così presentato l’ultimo nato di casa Cipollini, l’innovativo telaio “BOND”, lanciato in maniera spettacolare a Eurobike, mercoledì 29 agosto 2012.

L’attesa per il nuovo modello era palpabile: stampa, fotografi, operatori e addetti ai lavori si sono raccolti intorno allo stand dell’azienda che ha fatto dell’innovazione artigianale il proprio marchio di qualità 'Made in Italy'.
L’entrata scenica in bicicletta su una RB 1000 (il modello monoscocca in carbonio di alta gamma della linea Cipollini con cui corre il Team Farnese Vini Selle Italia) ha fatto da antipasto al lancio del film - OPEN YOUR EYES, preludio alla presentazione fisica del nuovo telaio.

Bond, telaio in carbonio, è un concetrato di tecnologia, con sistema di costruzione innovativo dell’innesto triangolo + carro posteriore Bond-Atomlink (brevetto originale B02012A000253). Assieme all'impressionante movimento centrale, compatto e rigido nel punto di sforzo del pedale, assicura un trasferimento di potenza integrale, per una sensazione di totale reattività che rende in velocità ciò che gli si dà in potenza. Confortevole pur essendo aggressiva e rigida, è precisa ed elastica in discesa e offre la massima resistenza alle sollecitazioni. Esteticamente... è sexy (parola di Supermario).

Anche questo telaio, come gli altri in catalogo, deriva da un’idea di Mario Cipollini elaborata assieme a ingegneri e artigiani italiani. «Non diamo risposte a parole, non elargiamo ‘aria fritta’ parlando di una generica ‘qualità’ e di un vago ‘Made in Italy’. Semplicemente vi sveliamo i dati sperimentali, ovvero gli effetti, i benefici reali che genera il telaio; e vi mostriamo, in maniera nuda e cruda, qualcosa che nessuno ha più il coraggio di svelare: la filiera produttiva. E' il nostro modo di "far aprire gli occhi" sul vero Made in Italy». A parlare è Federico Zecchetto, l’imprenditore veronese responsabile della produzione dei telai Cipollini, che ha scelto, con Mario, di basare l'attività su di un semplice presupposto: «Coinvolgere i migliori artigiani italiani per continuare a creare Opere d’arte italiana».

«Zecchetto nel 2009 ha dato fiducia alle mie idee e con studi ingegneristici, scelte qualitative, artigianalità Italiana e tutte le risposte che derivavano dalla mia esperienza professionistica, abbiamo costruito una splendida bicicletta, la RB1000, che ha rivoluzionato il mercato dei monoscocca in carbonio - spiega Mario Cipollini, emozionato e soddisfatto dall’intera operazione -. Oggi lanciamo questo nuovo telaio e devo ammettere con orgoglio che nulla ha da invidiare al fratello monoscocca. Sarà un fatto di gusti per il ciclista, ma Bond offre prestazioni di altissimo livello, con una versatilità e maneggevolezza estrema, a un prezzo incredibile in rapporto alla qualità reale. Per questo ci siamo permessi di chiamarla Capolavoro».

Bond entrerà in commercio da settembre, per una copertura mondiale in tutta la rete distributiva Cipollini al prezzo Kit telaio di € 2.990,00.

(comunicato stampa)
MCipollini, a Friedrichshafen per scoprire Nuke
Un telaio che completa la gamma d'offerta dell'azienda

[Immagine: showimg.php?cod=71193&resize=10&tp=n]

Friedrichshafen, 27 - 30 Agosto 2014: ad Eurobike, Cipollini lancia NUKE, l’ultimo concentrato di tecnologia ed innovazione prodotto dall’azienda di Bonferraro (VR). Un telaio che completa la gamma d’offerta Cipollini, rivolto al pubblico più esigente e tecnico, per performare in "stile Cipo" anche nelle competizioni più tecniche e specifiche.

Dopo il lancio della Bond nel 2012, la new color collection 2013, arriva quindi una novità da tempo richiesta dal mondo cycling, risultato di anni di studio e approfondimento. Un telaio rivolto agli specialisti, sviluppato in team con ingegneri, partner di prodotto e frutto dell’esperienza maturata nel mondo dell’aerodinamica. Un telaio che viene presentato ad Eurobike e sintetizzato in un video emozionale e d’effetto, anch’esso pronto per svelarsi durante la grande fiera Tedesca. Per tutti gli appassionati del brand, quindi, l’appuntamento è a fine mese, con la ripresa delle attività, dove verrà svelata l’ultima innovazione di casa Cipollini.

comunicato stampa