Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Davide Formolo
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2
comunque il suo giro fino a qua è stato anche decente per quelle che sono le sue potenzialità.
tranne quella tappa dove ha preso 5 min, non è mai naufragato.

potrebbe anche vincere il Lombardia secondo me.
Sullo Zoncolan non ha fatto bene e a cronometro prenderà un'altra scoppola (non la correrà nemmeno a tutta penso).

Virare sulle corse di un giorno non so, potrebbe far bene ma già vincerne una di importante non ne sono sicuro. Va bene che anche nei GT si è capito che molto più di semplici top 10 difficilmente farà.
mi aspettavo che sullo zoncolan facesse una bella gara ma comunque non è naufragato (arrivato insieme ad Aru)
Speriamo che in Bora valorizzino le sue capacità.
Comunque spero tanto in una sua vittoria di tappa. Durissima, penso che l'occasione sia già sfuggita, ma lo spero.
Ennesima volta nella sua carriera che quando è atteso delude. Sarebbe ancora più assurdo se dopo oggi facesse pure un bel Giro, in un a riedizione dell'Etna dello scorso anno.
Forse oggi la pietra tombale sulle sue ambizioni di classifica in un GT.

Ha ottime chance di essere un cacciatore di tappe/GPM, deve solo decidere di farlo.

Conoscendolo però, credo che proverà ancora a lottare per la top 10
Sbaglia a intestardirsi, ha ottime chances nelle corse in linea, per le tappe al Giro e al Tour, ma non ha le caratteristiche per fare classifica. Se insiste rischia di bruciarsi per otttenere al massimo qualche top 10.
Il nuovo Coppi che toppa la Cuneo Pinerolo versione scala 1 a 10...
Pur essendo un pessimo cronoman ha già dimostrato più volte di saper tenere un buon passo quando è in fuga e di non temere l'inseguimento del gruppo.

- Ultima tappa del Catalunya ha perso pochissimo anche quando è scoppiata la lotta tra i big

- Alla Liegi ha mantenuto 30 secondi di vantaggio sugli inseguitori mentre Woods è stato ripreso in un amen

- Campionato italiano si è fatto più di 30 km in avanscoperta e nell'ultimo giro in pratica non ha perso nulla
spero VIVAMENTE che gli ottimi risultati quest'anno nelle corse di un giorno lo spingano a concentrarsi su questo tipo di competizioni. Non è un fenomeno ma con un po' di fortuna nel giro di 5 anni può vincere Liegi e Lombardia. Inoltre per le doti che ha può comunque cimentarsi nei GT per fare il cacciatore di tappe. Oltre a questo non so veramente a cosa possa ambire in una lunga corsa a tappe.
La dimensione di Formolo gira attorno ad Ardenne, San Sebastian e Lombardia.
Il problema è che continuerà ad intestardirsi a correre i GT come uomo di classifica e, quando si sarà ritirato, parleremo dell'ultimo piazzamento alla Liegi come dell'apice della sua carriera.

Sinceramente non lo vedo proprio come un vincente di corse di primo piano, è colui che è destinato a trovare sempre qualcuno di meglio che lo batte, ieri fu Fuglsang un domani sarà Evenepoel
[Immagine: D_lcE9BXsAEQhIv?format=jpg&name=medium]
Mi tocca anche leggere in giro gente che gli dice bravo perché non s'è spremuto troppo per inseguire WVA, non rischiando così di fare un favore a Schachmann.

Ok, è una Strade Bianche, non una Liegi, e dunque sticazzi, ma con 'sto modo di pensare non andremo mai da nessuna parte.

Ieri gli sono mancati un po' di coraggio e un po' di sicurezza nei suoi mezzi. C'è Van Aert a un tiro di schioppo? Prima lo vado a prendere, poi penso a Schachmann.

Perché stai certo che se non vai a riprendere il belga la gara non la vince Schachmann, ma non la vinci neanche te.

Le gare si vincono rischiando. E i corridori veramente bravi dal punto di vista tattico sono quelli che sanno prendersi i rischi giusti.

Quelli che si limitano, tatticamente parlando, a fare bene il compitino diventano Valverde.
Però a me sembra che si sia impegnato per riprendere WVA, anzi è Schachmann che non è mai passato davanti negli ultimi 5km.

Poi ci sta si sia tenuto proprio un minimo di riserva, forse confidava magari un calo del belga. Ma in generale non mi è sembrata una corsa al risparmio la sua.
Schachmann ha fatto la tirata che ha riportato i due sotto WVA e ha costretto Bettiol ad alzare bandiera bianca.

In quel frangente, quando erano a un tiro di schioppo da Van Aert, su un pezzo in salita, Formolo doveva scattare e chiudere subito.

Poi onestamente io non l'ho mai visto tirare in maniera convinta, anzi, era là che si sgranchiva la schiena quando WVA era ancora 10"/15".
Quest'anno, con l'assenza di Fuglsang che sarà al Giro, se non era il favorito per la Liegi, poco ci mancava.

Peccato che non potrà esserci...

Forse lo rivedremo per la Vuelta
Lui spera di fare il miracolo per la Liegi, altrimenti Vuelta
Farà Ardenne e Vuelta, ma per sua stessa ammissione non ha la gamba per fare bene in Belgio.

Punterà ad avere una buona forma per il GT spagnolo.
Pagine: 1 2