Il Nuovo Ciclismo
Omega Pharma, tutti per Uran al Giro d'Italia - Versione stampabile

+- Il Nuovo Ciclismo (http://www.ilnuovociclismo.com/forum)
+-- Forum: Archivio (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Archivio)
+--- Forum: Archivio (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Archivio--60)
+---- Forum: Stagione 2014 (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Stagione-2014)
+----- Forum: Giro d'Italia 2014 (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Giro-d-Italia-2014)
+----- Discussione: Omega Pharma, tutti per Uran al Giro d'Italia (/Thread-Omega-Pharma-tutti-per-Uran-al-Giro-d-Italia)



Omega Pharma, tutti per Uran al Giro d'Italia - SarriTheBest - 06-05-2014

Omega Pharma, tutti per Uran al Giro d'Italia
L’Omega Pharma Quick Step si presenterà al via del Giro d’Italia da leader della classifica World Tour. A guidare la corazzata belga saranno Davide Bramati, Tom Steels e Rik Van Slycke che hanno presentato quest’oggi il rooster definitivo per la corsa rosa.

“Per la nostra squadra questo Giro sarà una sorta di pietra miliare” ha spiegato Bramati “Per la prima volta in tanti anni ci presenteremo al via di un grande giro con ambizioni di classifica generale e per supportare al meglio un atleta che lo scorso anno è salito sul podio: Rigoberto Uran. Anche il nostro approccio al Giro è cambiato rispetto al passato. Abbiamo fatto molte più ricognizioni sul percorso delle tappe chiave e abbiamo scelto gli uomini più in forma per aiutare Uran. Abbiamo un gruppo di scalatori come Pauwels, Brambilla, Poels e Serry che avranno il compito di scortare Rigoberto sulle salite decisive. Iljo Keisse, Julien Vermote e Alessandro Petacchi, invece, avranno il compito si essere protagonisti nelle tappe pianeggianti. Poi ci sarà Thomas De Gendt che, dopo il podio nel 2012, avrà carta bianca. Conosce la corsa e potrebbe risultare molto utile ad Uran”.

3449,9 chilometri. Tanto misurerà il Giro d’Italia 2014 ma per Bramati sarà importante partire bene: “In Irlanda dovremo prestare attenzione al vento e al nervosismo. Nei primi giorni c’è sempre un po’ di caos per cui dovremo essere concentrati. Le tappe in Italia dovranno essere affrontate giorno dopo giorno con l’obiettivo puntato alla terza settimana che sarà davvero dura”.

Ciclismoweb.net