Il Nuovo Ciclismo
Giro d'Italia, Jesolo tricolore: Sacha Modolo batte Nizzolo e Viviani, Fabio Aru nuova maglia rosa - Versione stampabile

+- Il Nuovo Ciclismo (http://www.ilnuovociclismo.com/forum)
+-- Forum: Generale (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Generale)
+--- Forum: Il Nuovo Ciclismo World (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Il-Nuovo-Ciclismo-World)
+---- Forum: Il Blog (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Il-Blog)
+---- Discussione: Giro d'Italia, Jesolo tricolore: Sacha Modolo batte Nizzolo e Viviani, Fabio Aru nuova maglia rosa (/Thread-Giro-d-Italia-Jesolo-tricolore-Sacha-Modolo-batte-Nizzolo-e-Viviani-Fabio-Aru-nuova-maglia-rosa)



Giro d'Italia, Jesolo tricolore: Sacha Modolo batte Nizzolo e Viviani, Fabio Aru nuova maglia rosa - SarriTheBest - 22-05-2015

Giro d'Italia, Jesolo tricolore: Sacha Modolo batte Nizzolo e Viviani, Fabio Aru nuova maglia rosa

Tutta la grinta di Modolo sul traguardo di Jesolo - © Bettiniphoto
Tutta la grinta di Modolo sul traguardo di Jesolo - © Bettiniphoto

Forti tinte di verde, bianco e rosso nella giornata odierna del Giro d'Italia: Sacha Modolo centra il primo successo alla corsa rosa superando allo sprint i connazionali Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, mentre Fabio Aru scalza dalla vetta della classifica generale Alberto Contador e può indossare la sua prima maglia rosa in carriera.

Se il più della tappa è scorso lentamente lungo il piattone che collegava Montecchio Maggiore a Jesolo, scandito dal ritmo dei tre fuggitivi di giornata Rick Zabel, Marco Frapporti e Cedric Pineau, il finale si è rivelato convulso e ricco di soprese. Ai tre chilometri e mezzo dal traguardo, fuori dalla zona di neutralizzazione, un fuori strada di Eugenio Alafaci ha innescato una caduta che ha visto coinvolti due grandi protagonisti di questo Giro d'Italia: Alberto Contador e Richie Porte. Non Fabio Aru, che, a differenza del resto della sua squadra, riesce a rimanere attaccato alla testa del gruppo. La maglia rosa in carica, grazie al pronto aiuto di Matteo Tosatto, riprende velocemente la corsa ed alla fine limiterà i danni con soli quaranta secondi ceduti al sardo: insufficienti però a mantenere la leadership della classifica generale. Porte invece vede naufragare qualsiasi speranza di clamorosa rimonta: l'australiano paga altri due minuti e si ritrova così al 16° posto in classifica, ad oltre cinque minuti. Perdono terreno, in ottica generale, anche Davide Formolo e Darwin Atapuma, rispettivamente con 1'10'' e 3'25'' di ritardo.

Nel frattempo la volata, ridotta ad ormai una trentina di corridori, vede il monopolio dei blufucsia della Lampre, che scandiscono in testa le ultime fasi in vista della linea di arrivo. Ottimi Roberto Ferrari e Maximiliano Richeze nel lanciare il proprio capitano Sacha Modolo, bravo a costringere il rimontante Giacomo Nizzolo ad allargarsi sulla destra e a perdere così il tempo per il sorpasso negli ultimi metri. Terzo Elia Viviani, che potrà consolarsi però con la riconquista della maglia rossa. Solo tredicesimo André Greipel, quest'oggi mai in perfetta sintonia con i compagni di squadra.



a cura di Gilberto Cominetti