Il Nuovo Ciclismo
Il ct Bettini convoca il primo raduno azzurro - Versione stampabile

+- Il Nuovo Ciclismo (http://www.ilnuovociclismo.com/forum)
+-- Forum: Archivio (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Archivio)
+--- Forum: Archivio (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Archivio--60)
+---- Forum: Stagione 2011 (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Stagione-2011)
+----- Forum: Mondiali di Copenhagen 2011 (http://www.ilnuovociclismo.com/forum/Forum-Mondiali-di-Copenhagen-2011)
+----- Discussione: Il ct Bettini convoca il primo raduno azzurro (/Thread-Il-ct-Bettini-convoca-il-primo-raduno-azzurro)



Il ct Bettini convoca il primo raduno azzurro - SarriTheBest - 26-01-2011

Il ct Bettini convoca il primo raduno azzurro
E’ un progetto voluto dal Commissario Tecnico Professionisti Paolo Bettini per dare continuità, nell’arco della stagione, all’attività degli azzurri professionisti, con lo sguardo sempre rivolto ai prossimi Campionati del Mondo strada di Copenaghen (Danimarca), in programma dal 19 al 25 settembre.

La pianificazione e la messa in atto del “disegno azzurro” inizia con il primo dei tre raduni in programma, dal 28 febbraio al 3 marzo, presso l’Hotel Marinetta di Marina di Bibbiona (Livorno). A questo raduno saranno convocati sei azzurri professionisti guidati dal CT Bettini e quattro azzurri Under23, selezionati dal CT Marino Amadori nell’ottica di un lavoro sempre più sinergico tra le parti.
Questo primo raduno, a differenza del secondo dedicato agli stradisti delle gare in linea, sarà centrato in particolare sulla cronometro.

“Sarà un primo raduno abbastanza atipico – commenta Paolo Bettini –, che ci darà l'opportunità di conoscere meglio e più a fondo gli atleti. Daremo spazio, naturalmente, ai normali allenamenti ma, soprattutto, sfrutteremo al massimo le ore che rimarranno a nostra disposizione per approfondire la conoscenza umana e, attraverso il dialogo, ricavare spazi di confronto che potranno risultare innovativi in chiave futura”.

Conferma il CT Amadori: “Con questo raduno vogliamo dare anche agli under 23 specialisti delle gare contro il tempo la possibilità di confrontarsi e di avere scambi di opinioni sugli aspetti tecnici e sulla tipologia di allenamento con gli atleti professionisti. Il nostro obiettivo è recuperare il gap di venticinque secondi che ci separa dal podio registrato lo scorso anno nelle competizioni internazionali europee e mondiali anche grazie all’attività che andremo a svolgere durante la stagione”.

Un progetto che trova la giusta collocazione anche e soprattutto nella sempre più significativa collaborazione con il Settore Studi della Federazione Ciclistica Italiana e con la Scuola dello Sport del Coni.

Il CT Paolo Bettini si avvarrà della collaborazione tecnica di Gabriele Balducci. Lo staff si completerà poi con il supporto di Franco Vita. Il 28 febbraio, primo giorno di raduno, è previsto un incontro con la stampa.

tuttobiciweb.it


Nazionale: ecco i convocati per il primo raduno - SarriTheBest - 15-02-2011

Nazionale: ecco i convocati per il primo raduno
Durante lo stage il Settore Studi della Federciclismo, in collaborazione con la Scuola dello Sport del Coni, effettuerà un'attività didattica mirata alla disciplina contro il tempo

E’ la prima tappa del progetto rivolto in particolare ai giovani, per dare continuità all’attività professionistica durante la stagione, voluto dal Commissario Tecnico Paolo Bettini che ha come obiettivo i prossimi Campionati del Mondo strada di Copenaghen (Danimarca, dal 19 al 25 settembre). Per il primo dei tre raduni in programma, dal 28 febbraio al 3 marzo presso l’Hotel Marinetta di Marina di Bibbiona (Livorno) sono stati convocati dal CT Paolo Bettini (Nazionale Professionisti) e dal CT Marino Amadori (Nazionale Under23) questi azzurri:

NAZIONALE PROFESSIONISTI
Alfredo Balloni - Lampre- Isd
Dario Cataldo - Quickstep
Adriano Malori - Lampre- Isd
Alan Marangoni - Liquigas-Cannondale
Marco Pinotti - Htc-Highroad
Manuel Quinziato - Bmc Racing Team

NAZIONALE UNDER 23
Diego Florio - G.S. Zalf désirée Fior
Gianluca Leonardi - Site Marchiol Tassullo
Matteo Mammini – Mastromarco Chianti Sensi Benedetti
Alessandro Stocco - U.C. Trevigiani Bottoli Dynamon

La squadra è diretta dal Commissario Tecnico Paolo Bettini (Professionisti) e Marino Amadori (Under23) con la collaborazione tecnica di Gabriele Balducci. Di seguito l’organico che parteciperà al raduno: Luigi Simonetto (Medico Federale), Giuseppe Archetti e Fausto Oppici (Meccanici), Claudio Bignotti e Fausto Zanatta (Massaggiatori), Danilo Scremin (Collaboratore Ausiliario) e Franco Vita (Collaboratore).

Il ritrovo è fissato per le ore 12.00 presso l’Hotel Marinetta di Marina di Bibbiona.
Nel “Progetto Azzurro” dedicato ai giovani, trova una giusta collocazione l’attività didattica che il Settore Studi della Federciclismo, in collaborazione con la Scuola dello Sport del Coni, su indicazione dei Tecnici Nazionali, ha strutturato per gli atleti e che si svolgerà durante il raduno. Martedì 1 marzo (ore 21.00) è in programma l’esposizione della tesi del dott. Giovanni Esposito e del Dott. Walter Borelli dal titolo “Il senso di appartenenza alla squadra nel ciclismo moderno” alla presenza di Silvano Perusini del Settore Studi.

Mercoledì 2 marzo (ore 21.00), Fabrizio Tacchino (Settore Studi) esporrà la relazione su “La cronometro: il modello di prestazione e sua preparazione”. A seguire, Diego Bragato (Settore Studi) effettuerà la prima lezione di “English for London 2012”.

comunicato stampa - federciclismo.it


RE: Nazionale: ecco i convocati per il primo raduno - SarriTheBest - 01-03-2011

Da oggi a Marina di Bibbona gli azzurri della crono professionisti e under 23
Marina di Bibbona (Livorno) (28/2) – E’ scattato nel pomeriggio di oggi il primo raduno degli azzurri della cronometro professionisti, guidati dal CT Paolo Bettini e under23, guidati dal CT Marino Amadori, a Marina di Bibbona (Livorno) che durerà fino a giovedì 3 marzo (nelle foto: a sx Alfredo Balloni, a dx Matteo Mammini). Gli azzurri hanno effettuato un allenamento di circa due lungo le strade toscane riuscendo a sfiorare le cattive condizioni atmosferiche. Nelle serata di oggi gli azzurri Marco Pinotti e Manuel Quinziato raggiungeranno la nazionale in ritiro presso l’Hotel Marinetta.
Per domani, martedì 1 marzo, è previsto un successivo allenamento per gli azzurri professionisti e under23. Seguirà l’incontro stampa alle ore 17,00 presso l’Hotel Marinetta di Marina di Bibbiona ( Livorno) a cui parteciperanno gli Azzurri insieme ai Commissari Tecnici Paolo Bettini e Marino Amadori.
Correlata al raduno, l’attività didattica progettata per le Squadre Nazionali dal Settore Studi della Federazione Ciclistica Italiana con la presenza ed in collaborazione della Scuola dello Sport del CONI. L’attività vede i primi incontri durante lo stage con particolare attenzione alla disciplina della cronometro. Parteciperà all’incontro Vincenzo Scotti, Presidente del Settore Studi della Federciclismo.
Interverranno anche il sindaco di Marina di Bibbiona, Fiorella Marini e il Presidente della Provincia di Livorno, Giorgio Kutufà.
Questi i convocati:
Nazionale Professionisti: Alfredo Balloni (Lampre- Isd), Dario Cataldo (Quickstep), Adriano Malori (Lampre- Isd), Alan Marangoni (Liquigas-Cannondale), Marco Pinotti (Htc-Highroad), Manuel Quinziato (Bmc Racing Team).

Nazionale Under 23: Diego Florio (G.S. Zalf désirée Fior), Gianluca Leonardi (Site Marchiol Tassullo), Matteo Mammini (Mastromarco Chianti Sensi Benedetti), Alessandro Stocco (U.C. Trevigiani Bottoli Dynamon).

comunicato stampa FCI - federciclismo.it


RE: Nazionale: ecco i convocati per il primo raduno - SarriTheBest - 03-03-2011

RADUNO AZZURRO: Incontro con la stampa dei CT Paolo Bettini e Marino Amadori
Marina di Bibbona (LI) ( 1/3) – Incontro con la stampa per gli azzurri cronomen professionisti e under23 durante il primo raduno in corso di svolgimento, fino a giovedì 3 marzo, a Marina di Bibbona. A salutare gli azzurri in raduno Stefano Marmugi, vice sindaco di Marina di Bibbona e Paolo Pacini, assessore provinciale al Turismo. Nasce un nuovo progetto azzurro, rivolto anche ai giovani, per dare continuità all’attività in previsione dei prossimi campionati del mondo: “Prima di me lo ha fatto Franco Ballerini dal 2002. Anche per questo è nato questo progetto. E’ necessario – continua il CT Bettini - che passi il concetto che la Nazionale è una squadra che lavora durante tutto l’arco dell’anno attraverso incontri e gare in previsione mondiale. Così facendo torna ad essere più forte il senso di attaccamento alla Maglia Azzurra ed al suo valore, nel rispetto dei ruoli e attraverso un unico obiettivo mondiale. Per me è un grande traguardo aver realizzato questo primo raduno insieme anche agli azzurri Under23 guidati dal CT Amadori. Un raduno specifico per la disciplina della cronometro: una scommessa difficile, ma importante per motivare gli atleti e favorire la loro crescita. Guardo al prossimo mondiale e vorrei una partecipazione finalizzata ad un obiettivo preciso anche in questa specialità”.
Continuità e confronto sono quindi le basi del nuovo progetto. Nello specifico, c’è la possibilità di aprire la partecipazione dei professionisti alle gare riservate al Bracciale del Cronomen. Non soltanto: “Ci sarà la possibilità di una ulteriore partecipazione azzurra nel mese di agosto sul circuito di Londra, in linea e forse anche a cronometro, che ospiterà le prossime Olimpiadi. Per quanto riguarda il calendario nazionale non nascondo che mi piacerebbe una partecipazione ad una gara a tappe. Stiamo lavorando e valutando strada facendo. Abbiamo poi ricevuto l’invito a partecipare al Giro di Malta nel mese di aprile. Valuteremo se sarà possibile” - conclude Bettini.
Il primo raduno che vede anche la partecipazione di quattro atleti U23 è per il CT Marino Amadori un momento di significativo confronto: “Il dialogo che si è aperto tra gli atleti professionisti e U23 è costruttivo – dice Amadori –. Per gli azzurri Under23 potersi confrontare dando loro la possibilità di una formazione attraverso una attività anche didattica li spinge a migliorarsi sempre di più. Questo il nostro obiettivo. Abbiamo specialisti in grado di colmare la distanza che ci separa dalle altre nazioni per raggiungere un podio internazionale”.
Significativo il grande supporto che il Settore Studi della Federciclismo, in collaborazione con la Scuola dello Sport del Coni, ha garantito su richiesta dei Commissari Tecnici e che vede i primi incontri durante lo stage, con particolare attenzione alla disciplina della cronometro. Aldo Smolizza, Commissione Settore Studi della Federciclismo evidenzia che: “Il Settore Studi vuole la formazione di tutte le figure che ruotano intorno all’atleta. Per questo le richieste dei Commissari Tecnici sono state accolte con grande interesse perché creano sinergie significative. Gli atleti saranno infatti inseriti in una fase di dialogo-confronto con i tecnici per un modello formativo ad integrazione di quello già esistente”.
Allo stesso modo Giovanni Esposito, docente della Scuola dello Sport del Coni, sottolinea come: “La crescita culturale di un gruppo che si vuole trasformare in una squadra è nel suo senso di appartenenza, tema che sarà affrontato in questo incontro, suggerito dai Commissari Tecnici”.
Questo il programma didattico: Lunedì 1 marzo: “Il Senso di appartenenza alla squadra nel ciclismo moderno”, tesi del dott.Giovanni Esposito e del dott. Valter Borelli, docenti Scuola dello Sport del Coni. Martedì 2 marzo: “La cronometro:il modello di prestazione e sua preparazione”, Prof. Fabrizio Tacchino, Settore Studi FCI e la lezione di “English for London 2012” del Prof.Diego Bragato, Settore Studi FCI.
Gli azzurri hanno ricevuto anche la visita allegra ed untusiasta dei bimbi del Fan Club di Paolo Bettini della California e degli atleti del GB Junior di Milano in raduno a Castagneti (foto Novi).
Oggi Alfredo Martini, Presidente Onorario della FCI, farà visita agli azzurri ed è previsto anche l'arrivo di Marcello Lippi.

comunicato stampa FCI - federciclismo.it