Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
I nuovi scenari del Tour
#1
Le cadute che hanno coinvolto molti uomini di classifica potrebbero scompigliare questa seconda parte di Tour.Ci saranno diverse squadre prive di capitani che andranno a caccia di tappe,e gregari bloccati dai malanni vari dei capitani

- Non si può non partire dalla RadioShack,l'emblema di questa carneficina
Hanno perso nell'ordine Brajkovic e Horner,e si ritrovano con molti acciaccati,anche Kloden,che ha preso una botta alla spalla,oggi è stato infatti meno brillante del solito,perdendo 8".C'è qualcuno che nonostante le cadute non è uscito distrutto fisicamenta da questa prima settimana,è Leipheimer che però ha perso molto tempo,nella sua giornata sfortunata infatti i vari sceriffi del gruppo non si sono fermati,anzi hanno tirato dritto aumentando il ritmo.Per loro la speranza è recuperare Kloden,magari puntare alla crono finale con entrambi i leader e qualche tappa con Zubeldia,che non è andato male in salita,o Paulinho.

- Martoriata anche l'Omega,che ha perso gregari come Willems e Van de Walle,ma soprattutto il capitano,Van den Broeck.Per loro la fortuna di avere un fenomeno come Gilbert in squadra,oltre che un ottimo velocista come Greipel.

- Proprio oggi l'Astana ha perso il suo simbolo,il Colonnello Vinokourov,corridore grintoso,mai domo.Per loro ora si aprono nuovi scenari.Nelle tappe di montagna potranno tentare il colpo con Tiralongo e Di Gregorio,nelle tappe di media difficoltà Iglinski,mentre potrebbe buttarsi nelle volate Vaitkus.Ci sarebbe Kreuziger,non foss'altro che è uscito malconcio da una caduta che gli ha pregiudicato la Generale.

- I nuovi scenari per la Sky si sono già aperti dal giorno in cui Wiggins s'è rotto la clavicola.Per loro la possibilità di avere diverse freccie nell'arco.Avrebbero avuto un uomo di riserva per la Generale,ma gli hanno pregiudicato questo per aspettare il britannico,che però non è risalito in sella...
Hanno gente come Uran,forte in salita con un buon spunto veloce,Thomas,completo,e Hagen che potrà curare e gli sprint e le tappe di montagna con arrivo in piano

- Capitolo Quick Step.Hanno perso Boonen,che comunque non sembrava in formissima,il loro obiettivo è puntare ad una tappa.Chi se non Pineau,che sembra aver perso qualsiasi vellità di Maglia a Pois.Avrebbero anche Chavanel ma anche lui risente ancora della caduta,sta soffrendo molto in questi giorni,ma sta tenendo duro.Proveranno a centrare una Top 20 con Devenyns e De Weert apparsi in buone condizioni in quest'inizio di Tour.

- Rabobank e Movistar la loro tappa se la sono portata a casa,ma non sembrano nella loro miglior annata.I primi hanno Gesink in condizioni non ottimali,ma grazie alla grinta potrebbe finire tranquillamente nei 10 facendo sua la Maglia Bianca,non sembra avere grossi rivali l'olandese,se non Taaramae e Coppel,quest'ultimo però risente ancora della botta alla spalla rimediata l'altro giorno.Potrebbero cercare una tappa anche con Barredo o Mollema.Gli spagnoli invece hanno perso Intxausti e Kiryienka,e sono rimasti ora con un Arroyo in ombra e con un Rojas che già oggi è parso al gancio.La Maglia verde è sempre più lontana,potrebbero provare a portare a casa un'altra tappa.

 
Rispondi
#2
Rojas sembra che abbia preso un virus
 
Rispondi
#3
Avevo letto una sua dichiarazione,"E' stato il giorno più duro della mia vita"!
 
Rispondi
#4
Mah, se andiamo a vedere comunque nessun leader maximo è uscito di classifica: Wiggins, Vino, VdBroeck era sì tutta gente che ambiva al podio, ma che - secondo me - non è che fosse davvero al livello con i primi. La RadioShack era una squadra di singoli. Alla fin fine, ad esser cinici, è stata fatta selezione naturale. Io son dell'opinione di Cassani: c'era troppa gente quest'anno che aveva grosse ambizioni, troppa gente che voleva star davanti: il nervosismo e le cadute sono una conseguenza di tutto ciò. Adesso che un po' di corridori sono stati costretti a farsi da parte, dovrebbe tornare un po' piu' d'equilibrio...
 
Rispondi
#5
Eheh, davvero cinico :) Comunque io Vdb lo vedevo almeno al livello di Evans e Wiggins pure. Poi Schleck e Contador sono da sempre di un'altra categoria. Le prossime due tappe saranno ancora "pericolose" perchè oltre agli uomini di classifica davanti i saranno i velocisti, ma bene o male rispetto all'inizio del Tour ora ci sono meno uomini. Poi per esempio il fatto che non ci sia più Vino significa che lui più almeno altri due gregari non saranno più lì davanti a fare a spallate per le posizioni di testa e così per gli altri caduti. Però non vedo soluzioni da adottare per l'anno prossimo per evitare di nuovo questa situazione, forse ridurre il numero delle squadre
 
Rispondi
#6
Però c'è da dire che ora alcune squadre non hanno il leader, quindi magari entreranno nelle fughe e non saranno in testa la gruppo, poi ci sono 20 corridori in meno nel gruppo, e forse dopo tutte queste cadute forse andranno ancora più concentrati in corsa.
 
Rispondi
#7
Oltre a questo intendevo che diversi corridori,spesso anche forti (Mi viene in mente gente come Uran,Thomas o Hagen per la Sky) potranno avere sicuramente più libertà,e lo stesso per gli Astana
Se fossero stati al servizio dei capitani difficilmente gli avremmo visti all'attaco,specialmente i britannici,al Delfinato sacrificarono e non poco Hagen
 
Rispondi
#8
vince luis leon sanchez Sisi
 
Rispondi
#9
Per me Luis Leon naufraga già nel primo arrivo in salita
 
Rispondi
#10
Anche per me!
Vedremo se Voekler cedrà subito,in un Gt è arrivato 19°,ed è miglioratto molto in salita...
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)