Cookie Policy
Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti al fine di tracciare statistiche e migliorare la navigazione all'interno del sito.

Per proseguire, conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto 'Accetta'. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Olimpiadi di Rio, Elia Viviani d'oro nell'Omnium
Inviato da: SarriTheBest - 16-08-2016 - Nessuna risposta

Olimpiadi di Rio, Elia Viviani d'oro nell'Omnium. Sul podio Cavendish e Lasse Norman Hansen.

Elia Viviani
Elia Viviani "morde" la sua medaglia d'oro  - © BettiniPhoto


Il sogno di una carriera. La ricompensa a sforzi e sacrifici che lo hanno impegnato in questi ultimi anni, impegnato in un doppio impegno fisico e mentale tra strada e pista. Elia Viviani, nel Velodromo Olimpico di Rio de Janeiro, ha coronato sei anni di duro lavoro, conquistando la tanto sognata medaglia d'oro nella specialità dell'Omnium. Riportando l'Italia sul più alto gradino del podio olimpico dopo 16 anni, quando vinse la medaglia l'attuale ct azzurro: Marco Villa.

Il veronese ha letteralmente dominato la corsa a punti, nonostante le insidie fossero nascoste dietro ad ogni angolo. La più subdola è stata quella che gli ha riservato il fato, spesso poco amico di Viviani. Stavolta si è materializzato in una caduta, innescata dal coreano Park Sanghoon - poi costretto...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Olimpiadi di Rio, capolavoro di Van Avermaet: è oro! Sfortuna Nibali: cade, e dice addio ad ogni sogno di gloria
Inviato da: SarriTheBest - 07-08-2016 - Nessuna risposta

Olimpiadi di Rio, capolavoro di Greg Van Avermaet: è oro! Sul podio Jakob Fuglsang e Rafal Majka. Sfortuna Nibali: cade in discesa e dice addio ad ogni sogno di gloria.

Greg Van Avermaet mostra la medaglia d'oro conquistata a Rio - © BettiniPhoto
Greg Van Avermaet mostra la medaglia d'oro conquistata a Rio  - © BettiniPhoto


La prova in linea maschile del ciclismo su strada ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro è stata una delle gare più emozionanti dell’anno. La nazione che ha caratterizzato la parte finale della corsa è stata l'Italia, che ha attaccato in maniera importante con Fabio Aru e Vincenzo Nibali al termine del penultimo giro del circuito di Vista Chinesa.

Il siciliano è stato poi il mattatore del giro finale, dove ha attaccato in salita distanziando i rivali del gruppetto di cui faceva parte. Eccezion fatta per Sergio Henao e Rafal Majka, gli unici a tenere la ruota dello scatenato Squalo.

Nella insidiosa discesa, che nei giri precedenti aveva già mietuto altre ...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Tour de France, l'edizione 2016 segna il tris di Froome. Greipel chiude sui Campi Elisi
Inviato da: SarriTheBest - 25-07-2016 - Nessuna risposta

Tour de France, l'edizione 2016 segna il tris di Chris Froome. André Greipel chiude sui Campi Elisi battendo Sagan e Kristoff.

Froome brinda al suo terzo Tour de France - © BettiniPhoto
Froome brinda al suo terzo Tour de France - © BettiniPhoto


Se qualcuno pensava ad un calo fisico e psicologico, come accadde nel 2014, si sbagliava di grosso. Anzi. Per Chris Froome il Tour de France appena terminato si è rivelato il meno impegnativo dei tre finora conquistati. Mai messo in dubbio: né dopo il fattaccio del Ventoux, quando fu "salvato" dalla giuria insieme a Porte e Mollema - ma sarebbe cambiato poco... -; né dopo la scivolata, durante la diciannovesima tappa, scendendo dal Montée de Bisanne, che lo ha costretto a terminare la giornata con la bicicletta di Thomas e a disputare la successiva Megève-Morzine con acciacchi e ferite varie.

Una grossa fetta del suo successo la deve alla sua squadra, il Team Sky, che ha spadroneggiato come non mai in questa edizione della Grand Boucle. Ma quest'anno si è...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Nove giorni di Tour de France: Froome già in giallo, Contador fuori dai giochi
Inviato da: SarriTheBest - 11-07-2016 - Nessuna risposta

Nove giorni di Tour de France: Froome già in giallo, Contador fuori dai giochi

Froome e Quintana - © BettiniPhoto
Froome e Quintana all'arrivo ad Andorra - © BettiniPhoto


Tante volate e deludenti Pirenei - E' presto fatto il resoconto dei primi nove giorni del Tour de France. A differenza del Giro d'Italia, che giorno dopo giorno è riuscito a regalare una emozione dietro l'altra, l'avvio della Grande Boucle è stato in sordina. Eclatante la prima tappa: una volta escluso il pericolo ventagli, il gruppo si è incamminato in una lunga e lenta processione per poi esplodere solamente negli ultimissimi chilometri grazie alla magistrale volata di Mark Cavendish. Volate che si sono susseguite anche nei giorni successivi: la più emozionante è stata quella di Peter Sagan, grazie all'insidioso arrivo in leggera salita di Cherbourg-Octeville; terza e sesta ancora per Mark Cavendish, quarta tappa ad un determinato Marcel Kittel. A secco il Gorilla André Greipel. Nel mezzo la bella azi...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Tour de France, Cavendish si aggiudica la volata di apertura ad Utah Beach e conquista la sua prima maglia gialla
Inviato da: SarriTheBest - 02-07-2016 - Nessuna risposta

Tour de France, Mark Cavendish si aggiudica la volata di apertura ad Utah Beach e conquista la sua prima maglia gialla. Battuto il favorito Marcel Kittel.

Mark Cavendish - © BettiniPhoto
Mark Cavendish bacia la maglia gialla - © BettiniPhoto


Sono servite 27 vittorie per poter assaporare la maglia gialla. Solo quest'oggi, quando si apriva il 103° Tour de France con l'arrivo alla storica Utah Beach, Mark Cavendish (Dimension Data) è finalmente riuscito a raggiungere il suo obiettivo ed indossare, per la prima volta in carriera, la maglia di leader più ambita al mondo. Il britannico è stato abile a sfruttare la lunga volata impostata da Peter Sagan (Tinkoff Team) - poi terzo al traguardo -, uscendo a sorpresa - in perfetto stile 'brexit' - negli ultimi 80 metri e cogliendo di sorpresa un esausto Marcel Kittel (Etixx-Quick Step), apparso non devastante come in altre occasioni. Quarto l'altro sprinter teutonico André Greipel (Lotto-Soudal), che con il connazionale Kittel aveva guidato il g...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Giro d'Italia: Nizzolo declassato, la volata di Torino è di Niklas Arndt. Vittoria finale per Vincenzo Nibali.
Inviato da: SarriTheBest - 29-05-2016 - Nessuna risposta

Giro d'Italia: Giacomo Nizzolo declassato, la volata di Torino è di Niklas Arndt. Vittoria finale per Vincenzo Nibali.

Vincenzo Nibali alza il Trofeo Senza Fine - © BettiniPhoto
Vincenzo Nibali alza il Trofeo Senza Fine - © BettiniPhoto


Un Giro d'Italia del genere non poteva che riservare colpi di scena anche nell'ultima giornata di corsa. Stavolta i protagonisti sono stati però tre velocisti: Giacomo Nizzolo, Sacha Modolo e Niklas Arndt. Il primo, grande favorito di giornata, ha rispettato i pronositici, vincendo nettamente la volata di Torino. O meglio, avrebbe: nel suo sprint un suo evidente scarto ha danneggiato il secondo, che si è visto chiuso sulle transenne. A goderne, come si suol dire, è il terzo, al quale è stata assegnata la vittoria dopo un lungo conciliabolo della giuria. Per Arndt, velocista svedese al terzo anno tra i professionisti, si tratta del quarto successo in carriera: sicuramente il più importante, anche se non ha potuto goderselo a pieno.

Per Giacomo Nizzolo...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Giro d'Italia, il riscatto di Nibali: trionfa a Risoul e riapre la corsa alla generale. Maglia rosa per Chaves.
Inviato da: SarriTheBest - 28-05-2016 - Nessuna risposta

Giro d'Italia, il riscatto di Vincenzo Nibali: vince ancora a Risoul e riapre la corsa alla generale. Maglia rosa per Esteban Chaves, brutta caduta per Steven Kruijswijk

L'arrivo di Nibali a Risoul, con dedica al piccolo Rosario - © BettiniPhoto
L'arrivo di Nibali a Risoul, con dedica al piccolo Rosario - © BettiniPhoto


Come nelle previsioni la Pinerolo-Risoul è stata una frazione determinante per stabilire il destino dell’edizione 2016 del Giro d’Italia. Sul Colle dell’Agnello, decretato Cima Coppi e conquistato da Michele Scarponi, il gruppetto dei big si era ristretto ai soli Steven Kruijswijk, Esteban Chaves e Vincenzo Nibali.

Nella prima curva della discesa però la maglia rosa è caduta rovinosamente, sbattendo contro la parete di neve a bordostrada e procurandosi diverse botte ed escoriazioni. Guasti al mezzo e successivo cambio bici hanno dilatato ancor più il tempo perso, tanto da ritrovarsi completamente isolato nella rincorsa ai suoi avversari di classifica.

Successivamente, nella vallata e poi...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Giro d'Italia, Valverde firma la prima ad Andalo. Crollo Nibali, Kruijswijk ipoteca la rosa?
Inviato da: SarriTheBest - 24-05-2016 - Nessuna risposta

Giro d'Italia, Alejandro Valverde firma la prima ad Andalo. Crollo Nibali, Steven Kruijswijk ipoteca la maglia rosa?

Pugno al cielo per Alejandro Valverde - © BettiniPhoto
Pugno al cielo per Alejandro Valverde - © BettiniPhoto


Non poteva mancare un suo successo. Al debutto nella corsa rosa, dopo più di cento vittorie ottenute in carriera, Alejandro Valverde (Movistar Team) ha finalmente riempito anche questa casella del suo palmarès. L'embatido infatti si è aggiudicato la sedicesima tappa di questa edizione del Giro d'Italia, regolando in una volata a due la maglia rosa di Kruijswijk. Colpo doppio per la Movistar: oltre al primo successo parziale, gli spagnoli sono riusciti a riportare il proprio capitano in orbita podio della classifica generale.

Arrivata dopo il secondo giorno di riposo, la Bressanone-Andalo - solo 130 chilometri di corsa - si è dimostrata fin da subito vivace ed esplosiva. Steven Kruijswijk (LottoNL-Jumbo) si è ritrovato, fin dai primi metri del [b]Passo della Mendola[/b...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Giro d'Italia, sorpresa Foliforov sull'Alpe di Siusi. Nibali venticinquesimo, Kruijswijk consolida la rosa
Inviato da: SarriTheBest - 22-05-2016 - Nessuna risposta

Giro d'Italia, sorpresa Alexander Foliforov sull'Alpe di Siusi. Steven Kruijswijk consolida la maglia rosa, Nibali rompe il cambio e perde due minuti

La gioia Foliforov sul podio - © BettiniPhoto
La gioia Foliforov sul podio - © BettiniPhoto


Il nome che non ti aspetti. Un passaggio di testimone. Sull'Alpe di Siusi gli occhi di tutti erano puntati sul duello tra i big, sulla maglia rosa Kruijswijk, sul talentuoso Chaves e sulla rabbia di Nibali. Ma la scena, alla fine, è stata rubata da Alexander Foliforov (Gazprom-Rusvelo), un 24enne russo sconosciuto ai più prima di questo Giro d'Italia. E magari di questa tappa del Giro d'Italia. Foliforov, che già aveva dimostrato di essere uno dei corridori più attivi della tanto preventivamente criticata Gazprom-Rusvelo, ha raccolto il testimone dal connazionale Denis Menchov, ultimo a vincere sull'Alpe nel lontano 2009.

Punto di svolta della prestazione di Foliforov è stata la seconda parte di cronometro, dove le pendenze si facevano più arcinge. In quella fase il...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

Giro d'Italia, spettacolo nel tappone di Corvara: vince Chaves, Kruijswijk maglia rosa. Nibali in difficoltà.
Inviato da: SarriTheBest - 21-05-2016 - Nessuna risposta

Giro d'Italia, spettacolo nel tappone dolomitico di Corvara: vince Esteban Chaves, Steven Kruijswijk è la nuova maglia rosa. Nibali vacilla, crollano Valverde ed Amador.

La gioia di Nieve - © BettiniPhoto
La gioia di Mikel Nieve - © BettiniPhoto


Giro d'Italia e Dolomiti, un connubio che difficilmente tradisce. Sicuramente non quest'anno, quando il tappone con più di 5.400 metri di dislivello e sei Gran Premi della Montagna (Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo, Giau e Valparola), magistralmente disegnato da Vegni ed Allocchio, ha definitivamente acceso l'edizione 2016 della corsa rosa.

Lasciando spazio a chi la montagna ce l'ha nel sangue: Esteban Chaves, classe '90 proveniente dalla scuola colombiana con il sogno di seguire le orme del connazionale Nairo Quintana. Ed anche a chi le montagne se le è dovute cercare: è il caso di Steven Kruijswijk, nato e cresciuto nella pianeggiante Olanda e settimo allo scorso Giro d'Italia. Una strana coppia che esce fortemente rafforzata dal primo vero test in sal...... [Continua a Leggere]

Stampa questo articolo

 
Ricerca forum

(Ricerca avanzata)

spazio pubblicitario

Menù

Forum

Archivio Articoli
Ultime Notizie
Il Ciclomercato

Il Calendario
World Tour
Giro d'Italia
Tour de France
Vuelta a España

I Corridori
Le Squadre

Ciclismo Femminile
Ciclocross
Ciclismo su Pista

Il Ciclismo in TV
Il Nuovo Ciclismo Channel

Giochi sul Ciclismo


Social

Facebook

Twitter




Donazione

Nel caso volessi aiutare la crescita del sito, è possibile effettuare - tramite "Paypal" - una piccola donazione cliccando sul seguente bottone

Paypal

TuttiAutoPezzi.it


Utenti online
Al momento ci sono 45 utenti online.
» 3 utente(i) | 42 visitatore(i)
Danilo, Manuel The Volder