Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Joseph Dombrowski
#1
Joseph Lloyd Dombrowski: Scoperto da Axel Merckx, manager della Botranger Livestrong, ha dimostrato nel 2012 di poter essere un potenziale campione del futuro, dominando le salite del Giro Baby come non si vedeva da tempo. Il ventunenne americano ha dimostrato di avere delle sorprendenti doti di scalatore e nelle tappe del Terminillo e del Passo Gavia ha acceso i tifosi (anche italiani) grazie al suo scatto bruciante, che non ha lasciato scampo al suo grande avversario al Giro: Fabio Aru.
Il vincitore del Giro Baby ha inoltre già avuto occasione di misurarsi alla pari con i professionisti, ottenendo risultati di grande spessore, come il 12° posto al Tour of California, il 4° al Tour of Utah e il 10°al Giro del Colorado, brillando sempre nelle tappe più dure. È su di lui che il ciclismo americano ripone le sue speranze di risollevarsi: ha tutti i numeri per poter ambire un giorno a vincere una grande corsa a tappe come il Tour de France. Da quest anno alla SKY, per ora ha fatto vedere poco, ma è molto giovane ed ha corso poco....ne sentiremo parlare Occhiolino
 
Rispondi
#2
Operazione all'arteria iliaca femorale per Dombrowski
Problemi all'arto sinistro per lo statunitense

Vincitore del Giro Baby 2012 e atteso come un crack tr ai professionisti con la maglia del Team Sky, lo scalatore statunitense Joe Dombrowki per il momento non ha mantenuto le attese: un anno di logico apprendistato nel 2013 e due sole corse quest’anno, California e Svizzera, in mezzo a mille problemi.
Proprio dopo il Giro di Svizzera, il corridore ha raggiunto Londra per sottoporsi a nuovi esami clinici che hanno finalmente evidenziato il problema: la gamba sinistra riceve praticamente metà dell’irrorazione sanguigna rispetto alla destra. Necessario quindi un intervento all’arteria iliaca femorale.
Operato in una clinica della Virginia, Dombrowski conta di tornare alle corse nel giro di sei settimane per cercare di chiudere in sella la stagione.
Anche perché al momento è senza contratto per il prossimo anno: molti contatti, ha spiegato, ma al momento nulla di concreto.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#3
Piano piano sta uscendo il ragazzo.

Oggi ha scollinato il Giau coi big dopo essere stato in fuga tutta ieri, dimostrando che in salita va ed ha fondo.

Peccato per la foratura nel finale.

Probabilmente tra i primi dieci in salita di questo Giro.
 
Rispondi
#4
Sul Giau l'ho visto molto molto bene, ha sicuramente le potenzialità per diventare un Froome, ormai anche nel ciclismo l'età in cui è ancora possibile mantenersi competitivi sta aumentando e non dovrebbe essere più una sorpresa vedere corridori giovani emergere solo a 25/26 anni se non oltre..
 
Rispondi
#5
Fu operato alla vena iliaca, ora si spiega perché non ha continuato ad andare forte come da giovanissimo
 
Rispondi
#6
Non penso sia l'unica spiegazione, però sicuramente è uno dei motivi.
 
Rispondi
#7
Suppongo intendesse l'operazione come altro effetto della stessa possibile causa
 
Rispondi
#8
Joe Dombrowski rinnova con la Cannondale
Lo scalatore statunitense Joe Dombrowski ha rinnovato il proprio contratto con la Cannondale. Entrato in squadra nel 2015, Dombrowski l’anno scorso ha vinto una tappa e la classifica finale del Tour of Utah mentre quest’anno si è messo in evidenza in alcune tappe di montagne del Giro d’Italia terminando al terzo posto la dura frazione di Sant’Anna di Vinadio. Dombrowski ha dichiarato che la possibilità di avere Jonathan Vaughters non solo come team manager ma anche come preparatore è stato uno dei principali motivi che l’hanno spinto a prolungare il proprio contratto: per lo scalatore americano adesso ci sono in programma il Tour of Utah, dove cercherà di difendere il titolo, e poi la Vuelta.

cicloweb.it
 
Rispondi
#9
Oggi è quel giorno dell'anno in cui mi illude che potrà tornare quello che era.

Gli dessero l'opportunità una volta una di fare la sua classifica in un GT invece che metterlo a lavorare per il primo pseudo-capitano che passa il convento o fargli prendere 15 minuti nella seconda tappa per poterlo mandare in fuga a muzzo.
 
Rispondi
#10
Niente corse negli USA quest'anno, resta in Europa a preparare la Vuelta, farà il Polonia.

A inizio stagione si era fatto male(strano), ha corso Giro, Svizzera e poco altro. Dovrebbe arrivare abbastanza fresco alla Vuelta e potrebbe essere la volta buona che riesce a fare la sua classifica.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)