Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Politica 2020
Povera Italietta... 
Un gran peccato si sia perso il treno del doppio turno, l'unico sistema che credo possa funzionare in Italia.
 
Rispondi
Il M5S non c'ha veramente capito una mazza.

Centrodestra che passa easy il 40% in caso di nuove elezioni.
 
Rispondi
Morale della favola, ci ritroveremo un altro bel governo di centrodestra, che tanto bene ha governato questo paese negli ultimi anni..

Tanto, se le cose si metteranno male, ci penseranno i tecnici a togliere le castagne dal fuoco (a tutti, opposizioni comprese).

Conte e Tria le uniche 2 figure che si salvano in questo governo di teleimbonitori.
 
Rispondi
A me il governo giallo-verde è sembrato molto meno peggio di quello che si diceva. Infatti speravo che andassero avanti ancora un po'.

Centrodestra a trazione leghista novità assoluta.

Nel caso di nuove elezioni spero ci siano i Pirati.
 
Rispondi
(08-08-2019, 10:54 PM)Hobbes Ha scritto: Morale della favola, ci ritroveremo un altro bel governo di centrodestra, che tanto bene ha governato questo paese negli ultimi anni..

Tanto, se le cose si metteranno male, ci penseranno i tecnici a togliere le castagne dal fuoco (a tutti, opposizioni comprese).

Conte e Tria le uniche 2 figure che si salvano in questo governo di teleimbonitori.

per fortuna i tecnici. ricordo grandi performance di Monti, PIL SEMPRE negativo, record di debito pubblico. il tutto nel giro di un anno e mezzo. Difficile fare peggio. O meglio (dipende sempre dai punti di vista e per qualcuno all'estero non e'stato poi cosi' male)


(08-08-2019, 11:28 PM)Luciano Pagliarini Ha scritto: A me il governo giallo-verde è sembrato molto meno peggio di quello che si diceva. Infatti speravo che andassero avanti ancora un po'.

Centrodestra a trazione leghista novità assoluta.

Nel caso di nuove elezioni spero ci siano i Pirati.

non cambia molto. l'hanno annacquato subito mettendo Conte/Tria/Moavero che riportavano non ai partiti ma ad altri (Mattarella e chissa' chi). Io sono dell'idea che un governo valga l'altro, tanto con politica economica e politica estera ingessata c'e' poco per essere incisivi, infatti tutti i governi non fanno niente se non dibattere per sei mesi l'anno sugli 0 virgola della manovra di fine anno.
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di And-L
Io credo che Salvini rimanga nel suo personaggio, vale a dire ne spara tante ma non credo che abbia davvero in mente di realizzare ciò che dice. Diamo per scontato che, in caso di elezioni, vinca facile con un maggioranza super solida, ma davvero crede di avviare un'uscita concordata dell'euro e dall'Europa? Se ciò accadesse, tanti auguri a tutti quelli che hanno un mutuo a tasso variabile, oltre che ai lavoratori statali e in genere i Salaryman che sarebbero dissanguati. Occhio che poi gli italiani non ci mettono niente a cambiare idea e creare robe in piazza che abbiamo già visto dalle più dure e remote però( piazzale Loreto) alle più soft ( lancio monetine a Craxi)
Ah l'avesse fatto Renzi una roba del genere per non occuparsi della manovra di bilancio apriti cielo, no che il toscano sia meglio, ma almeno faceva cazzate  rimanendo nei binari di un politico passabile tutto sommato, quanto meno dal punto di vista della forma che un politico dovrebbe avere in un ruolo di governo. Felpaman la butta di fuori ogni 5 minuti ma il popolo vuole questo, ed è giusto darglielo
 
Rispondi
Comunque la pensiate, mai nella storia repubblicana si è assistito ad una tale schizzofrenia.
 
Rispondi
Il problema è che prima di tutto è schizzofrenico l'elettorato. Perché se l'anno scorso PD e M5S avrebbero rappresentato comunque più del 50% degli elettori oggi non è più così.

Per cui che si fa? Per carità il governo giallorosso sarebbe comunque lecitissimo, ma il popolo mugugna parecchio.

Peraltro il PD ha comunque il suo zoccolo duro, ma il M5S se fa il governo con Renzi fa la fine di Forza Italia.
 
Rispondi
Ma io non parlo dell'elettorato... quello è sempre stato schizzofrenico in Italia. Mi riferisco al totale tracollo istituzionale soprattutto nelle forma che ormai non esiste più. Detto questo non credo che il M5s sparisca in caso di alleanza con il PD, si ridurrebbe ad un 13- 15% in quanto anche loro hanno uno zoccolo duro.
Ad ogni modo dopo la riunione di oggi non vedo come passano ricucire con la Lega, va bene che ormai al posto della faccia tutti i partiti hanno il culo(Salvini in primis), ma se si rimangiano anche loro le cose dette oggi pomeriggio siamo alla follia.
Ah ci sarebbe da dire anche del tanto acclamato Conte, che è il peggiore di tutti a mio parere,falsissimo, solo ora si è reso conto con chi era al Governo, per non parlare dei falsi studi fatti all'estero... vabbè ma ormai facciamo ridere i polli.
 
Rispondi
L'elettorato è la base di tutto. Perché chiaramente il governo PD+M5S conviene molto di più rispetto a nuove elezioni a entrambi gli schieramenti (in particolare ai piddini che sono ora in parlamento), ma le ripercussioni a lungo termine rischiano di essere troppo pesanti.

Il PD è un partito che ha 300 anni, per quello ha uno zoccolo duro. Oltre ad avere tutta l'informazione a favore.

Il M5S dipende dal sud, notoriamente la parte più volubile del paese. Sparire non sparisce, ma vive il rischio di ritrovarsi con percentuali da Forza Italia.

Conte, al momento, è l'unico nome spendibile come antagonista di Salvini. Motivo per cui avrà il vento in poppa per un po' e chiaramente ci sguazza.
 
Rispondi
Ma io intendo altro, una lettura più distaccata; è chiaro che ciò che dici è giusto se si analizza il momento contingente, ma finché l'italiano medio che tende ad essere moderato accetta il concetto del "meno peggio", non ha senso fare qualsivoglia tipo di ragionamento politico, è una sconfitta già alla partenza, in quanto ciò che proporranno sarà sempre mediocre se ci va bene.
 
Rispondi
per come stanno andando le cose questa soluzione va bene grillini in parlamento che salvano lo scranno ma sará il chiodo sulla bara del m5s che verrá vampirizzato dal pd dopo che ha giá ceduto 15% alla lega.
prox elezioni torna bipolarismo
 
Rispondi
Tematiche ambientali sempre più preoccupanti, tanto che anche la grande finanza  riflette un poco.   Solo facciata, magari, ma è spontaneo chiedersi dove sia la politica (e chi vota...). E qui non è nemmeno una questione di Italietta.
 
Rispondi
"And-L ha scritto: Io sono dell'idea che un governo valga l'altro, tanto con politica economica e politica estera ingessata c'e' poco per essere incisivi, infatti tutti i governi non fanno niente se non dibattere per sei mesi l'anno sugli 0 virgola della manovra di fine anno."

Parzialmente condivisibile come lettura di quanto avvenuto negli ultimi anni ma direi che corrisponde ad un solo passo indietro (figurato, per avere una migliore visuale complessiva) rispetto a quanto accade. 

A) zero passi indietro: ci si immerge completamente nel marasma delle dichiarazioni quotidiane, si seguono solo le polemiche dell'oggi, ci si schiera con il personaggio di turno, spesso con atti di fede: forte Salvini, ma lo sai che Di Maio pensavo peggio, però Conte sembra serio, Zingaretti ha fatto bene alla Provincia e in Regione, hai visto mai, però con Renzi stanno esagerando, meno peggio di altri...  Triste

B) un passo indietro: non ci si lascia travolgere solo dall'Open Arms o dai parlamentari in meno... Mamma mia che confusione... E vedrai che fanno scattare gli aumenti dell'IVA. Un bel teatro la crisi, ognuno sta facendo i suoi conti ma a spese nostre. Poco importa, comunque, ormai uno vale l'altro. 

C) due passi indietro (o si affitta un elicottero e si cerca una visione più ampia ancora): sembra di vedere una zona terremotata, senza che arrivino soccorsi. Ci sarebbe tanto da scrivere e c'è moltissimo terreno per riflettere. A partire dagli aspetti base di una democrazia moderna e dal caposaldo dell'equilibrio tra i diversi poteri, dal rispetto dei ruoli e delle istituzioni. Magari con un po' di dignità e di senso dello Stato. Ricordando che una democrazia poco partecipata, che delega con il voto e basta (se si vota), non potrà che essere monca e in balia dei furbi di turno. Ha ragione Italbici con il problema del "meno peggio" ma sta anche ad una pubblica opinione più attenta, critica e presente far sì che i "meno peggio" vengano sostituiti dalla Politica (P maiuscola).  


(18-08-2019, 11:08 PM)And-L Ha scritto: per come stanno andando le cose questa soluzione va bene grillini in parlamento che salvano lo scranno ma sará il chiodo sulla bara del m5s che verrá vampirizzato dal pd dopo che ha giá ceduto 15% alla lega.
prox elezioni torna bipolarismo


Non è detto, tra alcuni mesi il panorama potrebbe cambiare ancora, specialmente con un elettorato volubile e disattento come è quello italiano. Cavalcando bene l'attuale situazione (ma dubito che sappiano farlo) si possono ribaltare molte cose in tempi non lunghi. 
Abbiamo votato un referendum poco nel merito e tanto per evitare che Renzi vincesse elezioni a go go... In poco tempo Renzi è diventato un politico ormai sterile, probabilmente sulla via dell'oblio (come è giusto che sia, personaggio arrogante e dannoso, alla fine anche poco intelligente). 
Avevo pensato che io al posto dei 5S avrei sparato a zero su Salvini, cogliendo la palla al balzo della situazione creatasi. Lo hanno fatto ma, direi, con il braccino corto. 
Per la Politica vera vedrei sempre uno spazio ma all'orizzonte si scorge ben poco (nulla).
 
Rispondi
Per me quel referendum Renzi, invece, lo perde proprio perché la proposta era una proposta demmerda.
 
Rispondi
Ricordo che era la tua opinione ed era una riforma che risentiva dell'arroganza di Renzi nel costruirla, sbeffeggiando fior di personaggi e senza un dibattito serio. 
L'idea monocamerale in sé era stata considerata favorevolmente da tutti o quasi nei venti anni precedenti. Non mi piaceva l'accrocco del Senato e, soprattutto, non mi è piaciuto il colpo di spugna della Corte Costituzionale alla legge elettorale con il doppio turno, credo in parte connessa all'esito referendario. Molto discutibile la motivazione sul fatto che una forza che rappresentasse al primo turno solo una piccola parte di elettorato (mettiamo, il 20%) potesse poi andare a governare, senza considerare come questo sarebbe avvenuto solo ed esclusivamente con il voto maggioritario del secondo turno. E' noto come la Francia sia una democrazia scarsa. 

Fatto sta che Renzi aveva trasformato il referendum in una vittoria o sconfitta personale (lanciando i dadi molti mesi prima, quando sembrava che la riforma avesse una grande maggioranza favorevole), trovandosi con una bomba in mano. In molti hanno votato pro - contro Renzi, poco o nulla nel merito della riforma. 
In tanti all'epoca hanno analizzato - commentato il rischio che con quella riforma Renzi potesse porre le basi di successive ripetute vittorie, a fronte di una Forza Italia decadente e di un movimento 5S poco credibile come forza di governo. 
In poco tempo il vento è ampiamente cambiato, potrebbe cambiare ancora, i singoli vanno e vengono, specialmente (spero, almeno) i personaggi di dubbio valore e morale. 
Si dimenticava, tra l'altro, che l'Italia è sempre stata un paese con una sostanziale maggioranza di centro - centro destra. 
Personalmente, sto guardando questa crisi con modesta curiosità e ben poche speranze. Mancano i fondamentali.
 
Rispondi
Fu demonizzato perché osava modificare la costituzione, non era una proposta studiata bene e c'era la possibilità di mandarlo a casa se avesse mantenuto la promessa. Una combinazione di queste 3, secondo me in quest' ordine.
Comunque non ci credo in una rinascita del PD, chi l'ha abbandonato per votare M5S o addirittura Lega non credo che torni a "casa" alle prossime elezioni. Ai risultati delle Europee ci credo il giusto visto che tanti, me compreso, hanno votato altro rispetto alle politiche senza un motivo ben preciso
 
Rispondi
Era anche una riforma che non aveva una direzione ma era fatta tanto per farla. In Francia funziona in un sistema semi-presidenziale: importare la stessa logica maggioritaria in un sistema puramente parlamentare significa fare un mischione senza logica.

Se vuoi cambiare il sistema, io sono d'accordo ma devo vedere un obiettivo chiaro, una direzione. E quella riforma non ce l'aveva.
 
Rispondi
Pomeriggio di ordinaria follia al Senato
 
Rispondi
E' che Salvini c'ha provato anche, ma con personaggi come Renzi e Grasso (o il megalol comandante De Falco) suicidarsi è difficilino.

Per me tanta pantomima per niente.

Facciano il governo che vogliono fare e basta show. Io preferirei che si tornasse alle urne con una legge elettorale un minimo decente, ma vabbé.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 3 Ospite(i)