Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Tour de France 2016 | 17^ tappa: Berne - Finhaut-Emosson
#11
Vinca il migliore ma vi prego non fate arrivare la fuga per l'ennesima volta...
 
Rispondi
#12
Anche da quel punto di vista sono abbastanza ottimista: mi pare proprio una tappa anti-fuga. Pare disegnata per non farli arrivare mai. E' una tappa per scalatori puri, ma la partenza pianeggiante di certo non li favorisce; poi c'è tutta quella pianura prima del finale che ammazzerebbe chiunque. Infine 23 chilometri di salita vera. Insomma, c'è la possibilità di far uscire la fuga giusta e di controllarla senza troppi problemi: se domani dovessero arrivare, mi cascherebbero sul serio le braccia... Impiccato
 
Rispondi
#13
Concordo, SI Froome e NO fuga, anche perché le braccia al cielo fanno parte del pacchetto che Froome ha in mente per domani (salvo, forse, concedere generosamente l'onore all'amico Porte se riuscisse a restare con lui, ma mi sembra difficile, arriverà da solo). 
Piuttosto, se il secondo non fosse Quintana? La somma Ventoux - cronometro direbbe Mollema... Il tifo e le doti di fondo fanno sperare in Aru, ma non ci credo molto. Mi è parso di intravedere minore brillantezza in Porte, ma non è detto.
 
Rispondi
#14
Io per ora queste grandi doti di fondo di Aru non le ho mai viste.
 
Rispondi
#15
Ma sul serio passate 16 tappe a dire che Quintana aspetta la terza settimana e alla vigilia tapp più dura pronosticate che Froome vince con 2' su tutti? Asd
 
Rispondi
#16
In realtà è stato detto altro.
 
Rispondi
#17
Molti, me compreso, avevano prima del Tour la sensazione che fosse l'anno di Quintana. Un po' le dichiarazioni del colombiano, che sembravano comunicare una forte fiducia, un po' l'idea che, come giovane, Quintana potesse ancora crescere rispetto al livello già altissimo del 2015. 
Si era anche considerato più volte che forse Froome avrebbe cercato una preparazione che lo portasse al top durante il Tour, proprio in relazione a quanto accaduto lo scorso anno. 
Poi stiamo seguendo la corsa e Quintana finora non sembra al livello del 2015. Qualche scattino poco convincente e difficoltà vistose sul Ventoux, con altri che dimostravano (Porte, Mollema) che non è che Froome stesse andando a velocità inarrivabili. Infine l'aria "spavalda" di Froome, accorgendosi che il temuto Quintana non va fortissimo. 
Magari sbagliamo tutti e oggi assisteremo ad un duello stellare. Non ce ne lamenteremmo!
 
Rispondi


[+] A 1 utente piace il post di OldGibi
#18
Ricordo con molto piacere il leggendario secondo posto di tappa di Silin quando quest'arrivo fu teatro dell'epica battaglia tra lui e Westra al Giro del Delfinato 2014...
 
Rispondi
#19
Ultimi 34 km durissimi, qualora il Forcaz venisse fatto in un certo modo poi arrivano ad uno ad uno in cima a Finahut....a questo punto mi aspetto un' alleanza Martinelli-Unzué visto che entrambi i capitani devono recuperare in classifica (Quintana al momento è fuori dal podio, Aru dalla top 5)...
 
Rispondi
#20
Oggi le alleanze lasciano il tempo che trovano....anche per me il Forcaz dovrebbe essere fatto ad un certo ritmo,e il giorno di riposo qualche vittima la fa sempre.


(20-07-2016, 08:09 AM)Manuel The Volder Ha scritto: Ricordo con molto piacere il leggendario secondo posto di tappa di Silin quando quest'arrivo fu teatro dell'epica battaglia tra lui e Westra al Giro del Delfinato 2014...

la tappa dove c'erano due della Katusha e Westra tornò sotto?ma il finale era identico?nel senso che c'era anche il Forcaz?
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)