Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
World Cup 2014/2015 - Hoogerheide (NED)
#1


domenica 25 gennaio 2015
GP Adrie van der Poel - Hoogerheide
UCI World Cup



Programma



Altre informazioni


 
Rispondi
#2
Ciclocross: Fontana, Lechner e Bertolini guidano l'Italia nell'ultima prova di Coppa del Mondo
Fausto Scotti, commissario tecnico della Nazionale italiana, ha diramato i convocati per l'ultima prova di Coppa del Mondo di ciclocross, il GP Adrie van der Poel in programma domenica 25 gennaio a Hoogerheide. Tra gli Élite saranno in gara Luca Braidot (Forestale Cicli Olympia Vittoria), Bryan Falaschi (Selle Italia Guerciotti Elite) e Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing), mentre nella stessa categoria femminile correranno Eva Lechner (Centro Sportivo Esercito), Chiara Teocchi (Bianchi I.Idro Drain) ed Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti). Gli Juniores si affideranno a Jakob Dorigoni (S.C. Cadrezzate-Guerciotti), Antonio Folcarelli (Drake Team Nwsport), Giorgio Rossi (Bianchi I.Idro Drain), Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti) e Daniel Smarzaro (Carraro Team-Trentino), mentre tra gli Under 23 l'Italia schiererà al via Gioele Bertolini (Centro Sportivo Esercito) e Nadir Colledani (Trentino Rosa Anima Nera). La corsa sarà l'ultimo banco di prova in vista del Mondiale di Tabor, che verrà disputato tra il 31 gennaio ed il 1° febbraio.
cicloweb.it
 
Rispondi
#3
Iserbyt vince corsa e Coppa, sul podio di giornata Van der Stagen e Hecht, quinto il nostro Dorigoni
 
Rispondi
#4
Under 23 vittoria di Laurens Sweeck, non gli basta però per vincere la coppa perché Michael Vanthourenhout è arrivato secondo e ha conservato il primato in classifica. Bertolini settimo oggi e nono in classifica di coppa, iniziata la gara femminile in diretta streaming qui
 
Rispondi
#5
Ferrand-Prevot partita davanti, alle sue spalle Cant e Chainel, poi Wyman Van Loy Vos Lechner, un po' più dietro Nash

Compton lontanissima dopo la partenza neanche a dirlo.
PFP va, Chainel in seconda posizione, Cant ha perso qualcosa, mentre dietro Lechner è in quarta posizione da sola, poi Van Loy, Vos in netta difficoltà, Nash, Wyman, De Boer e tutto il resto appresso

Compton in rimonta, anche Stultiens nel gruppetto Vos, Cant aveva appena ripreso Chainel leggermente staccata ma ha sbagliato la curva (forse si è pure un po' toccata con la francese, non in quel senso non fate i rattusi) ed è finita sulla transenna, ripresa quindi da Lechner e Van Loy.

Lechner viaggia oh, ha ripreso e forse anche superato Chainel-Lefevre e infatti è così, Lechner seconda a guidare l'inseguimento a PFP che intanto però è andata via, Nash ha guadagnato posizioni mentre Vos sta scivolando intorno alla decima posizione.

Fine primo giro, 9:13 per PFP che ha 6" su Lechner, Cant e Chainel, poco più dietro Nash e Van Loy, quindi Stultiens, Wyman e De Boer, più dietro ancora Harris e Vos

Alice Azuffi passata 17ma a 43", Compton più dietro ancora a quasi un minuto
Nash ha preso il posto di Chainel nel terzetto all'inseguimento di Pauline, sempre guidato da Eva Lechner, hanno preso un buon margine sulle Stultiens, Van Loy e la francese

ricordo la classifica di coppa, Cant 206, Compton 177 e Van Loy 176, situazione ideale questa per la belga. Stultiens si riporta sul terzetto inseguitore che ora diventa un quartetto, quasi un quintetto perché nel frattempo sotto la spinta di Sanne Cant il distacco da Pauline si riduce. Cambia bici PFP, Cant ora in testa poi Ferrand-Prevot, Lechner, Nash, Stultiens
Van Loy da sola in sesta posizione, più dietro Chainel e una maglia bianca, credo Wyman. Marianne Vos dietrissimo, è con Alice Arzuffi quindi intorno alla quindicesima posizione. Lechner ora fa il ritmo in testa
Secondo giro terminato, Lechner PFP Nash Cant e Stultiens nell'ordine, Van Loy a 11", Chainel a 17", Wyman a 23", poi Harris De Boer e Verschueren a 38" poco più dietro mi sembra di aver visto Arzuffi in tredicesima posizione, infatti è così è a 59" insieme a Katie Antonneau, Compton è 17ma a 1'11" con lei anche Van Paassen e Vos

Stultiens sta perdendo contatto, sempre Lechner a fare il ritmo, Katerina Nash pure un po' in difficoltà in questa fase, restano tre ora. Passa un attimo Pauline al comando ma Lechner in perfetto altoatesino le grida "Fatte allà" e torna a condurre
Uè uè, Lechner va via!

Cià cià Paulì!

Ha già un'ottina di secondi di vantaggio su PFP Cant e Nash

nelle posizioni di rincalzo cadutina di Sophie De Boer

15" di vantaggio per Lechner!

Dietro c'è anche un po' di indecisione tant'è che sta rientrando pure Stultiens, ora Nash forse decide lei che è ora di darsi una mossa

Nash prova ad allungare su Crosby Stills e Young, cioè su Cant Stultiens e Ferrand-Prevot.
11" il vantaggio di Lechner, cadutina di PFP che si rialza pronto mentre Stultiens è staccata di nuovo.
Van Loy sesta a 33" Chainel a 48" poi Verschueren e Wyman
passa Compton a quasi due minuti, quindicesima subito avanti ad Arzuffi e Vos
Cadutona di Cant! Riparte alle spalle di Stultiens, sembra che forse si è fatta pure un po' male
Va ancora forte Eva Lechner, Nash ha provato un'azione più decisa ma ha dovuto rifiatare, sono abbastanza in apnea alle sue spalle (c'è poco da fidarsi però della espertissima ceca, occhio)

Compton nelle retrovie ha staccato Vos che ora è con Majerus e un'altra, Arzuffi un po' più indietro.

Laatste Ronde!

Si volta Eva Lechner, guadagna ancora! 20" su Nash e PFP!

Adesso sbaglia pure Nash e perde ulteriore tempo, passano a 37" Stultiens e Cant.

Van Loy e Chainel a oltre un minuto
Non la prendono più!

Credo l'ultima vittoria italiana in Coppa del Mondo risalga a Davide Malacarne? Gershwin?
LECHNER! No, ci vuole più grande, prima vittoria di un'italiana in coppa del mondo

LECHNER!

Nash seconda a 18", PFP a 27", Cant arriva quarta e vince la Coppa del Mondo, grande prima parte di stagione per la belga che conquista meritatamente la coppa.
Stultiens quinta, Chainel-Lefevre sesta, poi Van Loy, Verschueren bel risultato il suo ottavo posto, Helen Wyman nona, Harris chiude la top ten

Italia dopo 10 anni torna l'inno di Mameli in una gara di Coppa del Mondo, per la prima volta in assoluto in una gara femminile.

Vos ha chiuso in dodicesima posizione, Arzuffi diciassettesima
 
Rispondi
#6
Non vincevamo dal 2004 in Coppa del Mondo, proprio Malacarne, che vinse due tappe e classifica finale nella categoria juniores, Lechner fortissima, ora però l'anno prossimo deve farsi tutta la stagione perché la Coppa può vincerla ampiamente con le avversarie che ci sono
 
Rispondi
#7
credo che l'anno prossimo abbia bisogno di punti MTB per qualificarsi a Rio però, intanto ci si gode oggi questa vittoria e da domani si pensa a Tabor (percorso un po' complicato per lei però)
 
Rispondi
#8
Anche questo è vero, poi a Rio se la gioca seriamente per le medaglie probabilmente, quindi si può capire se si concentra su quello. Però sarebbe un peccato, perché è nettamente superiore di quelle che si sono giocate la Coppa quest'anno
 
Rispondi
#9
sul podio di coppa con Sanne Cant salgono Van Loy seconda e Compton terza, anche oggi giornataccia per l'americana alle prese coi soliti problemi di respirazione. A Tabor col freddo potrebbe andare meglio, mentre Vos si è visto che il problema al tendine di cui si parlava ieri è evidentemente più che un semplice fastidio
-EDIT- per Marianne Vos si tratta di un problema al bicipite femorale

Prima belga a vincere la Coppa del Mondo, d'altra parte prima di lei avevano vinto solo Van Der Brand, Kupfernagel e Compton

Alle 15:00 la gara elite sempre qui, per chi volesse rivedere la gara femminile ecco il video

 
Rispondi
#10
Meeusen partito subito fortissimo, motivatissimo dopo le polemiche recenti. Pauwels, Van Der Poel con la nuova maglia di campione nazionale e Pauwels terzo tranquillo che gli basta un punto per vincere la coppa. Che strano Mourey senza la maglia di campione nazionale
Si è esaurita dopo neanche mezzo giro la sfuriata di Meeusen, ora c'è MVDP al comando, Pauwels fa una kevinata e Mathieu è già andato. Merlier in seconda posizione, alla caccia di un posto per Tabor

Sembra già finita prima di essere iniziata questa corsa, interessante il duello fratricida tra Vermeersch e Merlier al momento secondo e terzo e in lizza per l'ultimo posto disponibile per Tabor

Per ora Vermeersch sta vincendo, è secondo a 25" da MVDP, a 35" ci sono Mourey, Nys, Merlier, Van Der Haar, Van Aert, Pauwels, Jens Adams
si conclude il terzo giro, Van Der Poel spinge ancora, forse troppo forte troppo presto? Vermeersch passa a 33", a quasi un minuto! Van Aert Van Der Haar Nys Pauwels Mourey Merlier e Adams

Scivola Van Der Poel, niente di serio.
Dietro accelera Van Aert, perdono contatto Merlier Mourey e Adams
da solo ora Van Aert in terza posizione, vai che parte un inseguimento entusiasmante! Certo che un minuto è tanto

Quarto giro terminato per Van Der Poel, solo 7'26" quindi sta ancora andando forte, Vermeersch a 42", Van Aert è con Pauwels a 1'4" dunque non perde niente VDP nonostante qualche errore. Nys è quinto a pochi secondi da Pauwels, poi VDH, Mourey, Adams, Tim Merlier nono

dunque non parte proprio niente di entusiasmante almeno per ora. Van Der Poel sta volando, Van Aert Pauwels e Nys si ricompattano all'inseguimento di Gianni Vermeersch
un'altra Kevinata, ne approfitta Van Der Haar che prende il largo, al termine del quinto giro 54" il ritardo di Vermeersch da Van Der Poel, VDH è a 1'21" con 4" su Van Aert Nys Pauwel e Mourey, a un'altra decina di secondi Merlier e Jens Adams

In decima posizione a 2'10" c'è Walsleben con Fontana tredicesimo

Tom Meeusen è sparito
Tre giri alla fine, c'è Van Aert da solo ora all'inseguimento di Vermeersch, 1'18" il suo ritardo da Van Der Poel, Pauwels a 1'27", a 1'35" VDH, Nys e Mourey

due minuti il ritardo di Merlier e Adams in ottava e nona posizione rispettivamente.
Dunque in questo giro Van Aert è andato 7" più veloce di Van Der Poel per quel poco che può contare a questo punto
Errore di Van Der Poel che deve rimettere a posto la catena, ha però un vantaggio enorme

Van Aert raggiunge Vermeersch che con la prova odierna potrebbe essersi conquistato il posto per Tabor. Sta arrivando anche KP
due giri al termine, Pauwels Van Aert e Vermeersch sono tutti insieme a 1'18" da Van Der Poel che perde praticamente nulla nonostante l'inconveniente, a 1'4'" VDH Nys e Mourey
Merlier e Adams sempre assiemen, per la decima posizione ci sono Taramarcaz e Canal, poco più dietro un terzetto con Marco Aurelio Fontana e Jeremy Powers
non pulitissima l'azione di Van Der Poel, tutt'altro ma decisamente efficace. Ora Van Aert sembra un po' in difficoltà, Vermeersch fa il ritmo e approfitta del cambio bici di Pauwels per prendere qualche metro
Laatste Ronde!

Minchia se ne ha ancora Van Der Poel

Si ricompattano dietro, ritardo dal dominatore di giornata 1'26", e c'è Van Der Haar da solo all'inseguimento con 14" da recuperare su questi tre. A 30" da Pauwels ci sono Mourey e Nys

Van Aert prova a spingere per prendere la seconda piazza, direi che è andato via facile, conscio del fatto che sarebbe stato impossibile riprendere Van Der Poel andato via subito fortissimo ha corso relativamente tranquillo e nel finale si è andato a prendere il secondo posto facile.

Per il terzo posto finale probabile che Pauwels lascerà l'onore al giovane compagno di squadra tanto ormai la coppa del mondo è sua
VAN DER POEL!
Commento tecnico su questa vittoria: alla faccia del cazzo

ritardo finale di Wout Van Aert, 1:04

Come previsto, Vermeersch terzo e Pauwels quarto vince la sua seconda coppa del mondo, aggiunge il suo nome a quelli di Groenendaal, Nys e Albert tra i plurivincitori di Coppa.

Quinto Van Der Haar, Nys arriva da solo in sesta posizione
settimo Mourey

Merlier ottavo, nono Adams, Fabien Canal vince lo sprint per il decimo posto su Taramarcaz.
Dodicesimo arriva il francese Manut, poi Powers, Walsleben, quindicesimo Marco Aurelio Fontana.

Meeusen arriva 18mo salutando il pubblico
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)