Il Nuovo Ciclismo

Versione completa: Vuelta a España 2011: il borsino dei favoriti
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6
Per la classifica a Punti avrei tenuto si Cav e Kittel,non gli altri.Avrei messo Sagan e Van Avermaet!

La classifica Giovani non c'è,quella della regolarità che tiene conto dei piazzamenti nelle altre classifiche,favorito Anton secondo me,seguito da JRO (sarebbe stato il 5^ della prima fila!),ma è più facile che la rivinca Nibali,o Menchov che anni fa vinse anche la Classifica dei Gpm!
I punti sono uguali in tutte le tappe? Perchè in quel caso vedo favoriti gli uomini di classifica visto che i velocisti difficilmente arriveranno in fondo. Cavendish dominerà le prime volate, ma mi sembra improbabile che arrivi a Madrid.
Invece la classifica dei gpm la vince Moncutiè di sicuro Sisi
per la classifica a punti la vedo dura per i velocisti, le tappe per loro possono essere 4-5, mentre gli uomini di classifica o corridori come Sagan e Van Avermaet possono tranquillamente arrivare a Madrid
Non sono molto d'accordo su Menchov e Wiggins, il primo imho un po' sopravvalutato, è anche un'incognita: si sa che è forte ma quest'anno non è andato proprio bene, il secondo viceversa anche se è vero che le salite sono troppe e troppo dure, lui che sta a ruota non ha i vantaggi del Delfinato etc..
Ovviamente il resto, come al solito, molto ben fatto e arricchito con altre informazioni carine :D
Le annate dispari sono le annate fortunate di Menchov, vincitore della maglia bianca al Tour 2003, delle vuelte 2005 e 2007(con classifica GPM e regolarità in quell'anno) e del Giro 2009 con anche maglia ciclamino sulle spalle. Insomma quest'anno il tabù puo' saltare data la non eccellente prestazione al giro ma è comunque un dato da tenere in considerazione.

Ah si, la maglia bianca non c'è ma quella della regolarità è difficile da pronosticare, la vincerà probabilmente il vincitore della Vuelta ma non è detto al cento per cento.

La maglia verde potrebbe vedere un vincitore poco pronosticato date le molte montagne mentre quella a pois potrebbe vedere l'exploit di un Moncoutiè che dopo tre vittorie di fila potrebbe però provare a far classifica generale, magari con ottimi risultati.
Ma quanto supida ed inutile è la classifica della regolarità? Comunque non capisco come si fa a dire che uno che ha vinto 3 GT è sopravvalutato...
(19-08-2011, 12:40 PM)Euskaltel Euskadi Ha scritto: [ -> ]Le annate dispari sono le annate fortunate di Menchov
Quella dell'annata dispari è una superstizione però...

In risposta a Luciano: è una mia sensazione, la concorrenza c'è, eccome se c'è!
Dalla classifica a punti già un Farrar l'avrei tolto al cospetto di Bennati che in tappe maggiormente complicate può dire la sua
Sempre in questa classifica come detto prima Sagan e Van Avermaet,senza dimenticare Anton,Scarponi o JRO
Per quanto riguarda Menchov, al di là del discorso delle annate dispari che è una superstizione e lascia il tempo che trova, c'è da considerare che ha toppato al Giro ma che non ha mai sbagliato 2 GT in una stagione. In più ha già 2 Vuelte in carriera.. Insomma i numeri sono tutti dalla sua.
Comunque dire del russo che "soffrirà di meno la cronometro" mi pare un'offesa per luiAsd
Su Nibali e Scarponi a naso ho qualche dubbio.. spero di sbagliarmi
Pagine: 1 2 3 4 5 6