Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Giro d'Italia 2015 | 14^ tappa: Treviso - Valdobbiadene
#1
Cronometro 
Giro d'Italia 2015, 14^ tappa: presentazione, percorso, altimetria, planimetria, dettagli ultimi chilometri, ordine d'arrivo, risultati, classifiche, video, fotografie, commenti, pronostici, scommesse, tv, pagelle, ritirati, twitter, facebook.


sabato 23 maggio 2015
Treviso > Valdobbiadene
14^ tappa - 59,2 km



Percorso
Presentazione

Tappa a cronometro molto lunga e molto impegnativa sullo sfondo dei vigneti del Prosecco. La tappa lunga 59.4 km è divisa nettamente a metà. Primi 30 km da Treviso a Conegliano pianeggianti su strade larghe, rettilinee con qualche rotatoria a interromperle. Successivi 29.4 km impegnativi, con una salita di circa 3 km (GPM) al 7% poco dopo Conegliano e continui saliscendi e serpeggiamenti tra le colline su strade mediamente ristrette dal fondo in ottimo stato.

Partenza primo corridore: ore 12.15 circa; Arrivo ultimo corridore: ore 17.15 circa.

Rilevamenti cronometrici:
Km Rilevamento int. note
17,6 Ponte della Priula zona Strada Statale 13
35.1 San Pietro di Feletto zona Strada Provinciale 37
49.5 Col San Martino zona Via Fontana

Gran Premi della Montagna:
Km Salita cat. note
35,1 San Pietro di Feletto 4^ 4,9 km al 3,8% (max. 9%)

Cronotabella: download
Libro di Corsa: download



Risultati
ORDINE D'ARRIVO
1. Vasil Kiryienka (Blr) 1:17:52
2. Luis Leon Sanchez (Spa) 0:00:12
3. Alberto Contador (Spa) 0:00:14
4. Patrick Gretsch (Ger) 0:00:23
5. Steven Kruijswijk (Ned) 0:01:09
6. Tanel Kangert (Est) 0:01:17
7. Jurgen Van Den Broeck (Bel) 0:01:25
8. Fabio Felline (Ita) 0:01:26
9. Tobias Ludvigsson (Swe) 0:01:27
10. Luke Durbridge (Aus) 0:01:36

Ordine d'arrivo completo
CLASSIFICA GENERALE
1. Alberto Contador (Spa) 55:39:00
2. Fabio Aru (Ita) 0:02:28
3. Andrey Amador (CRc) 0:03:36
4. Rigoberto Uran (Col) 0:04:14
5. Jurgen Van Den Broeck (Bel) 0:04:17
6. Dario Cataldo (Ita) 0:04:50
7. Mikel Landa Meana (Spa) 0:04:55
8. Damiano Caruso (Ita) 0:04:56
9. Roman Kreuziger (Cze) 0:04:57
10. Leopold Konig (Cze) 0:05:35

Resoconto classifiche completo



Highlights




Link

Articoli correlati: -





 
Rispondi
#2
Aru prova sabato la maxi-crono del Giro
Con il compagno Cataldo e l’allenatore Slongo, il sardo pedalerà sui 59 chilometri della Treviso-Valdobbiadene, tappa chiave della corsa rosa in programma sabato 23 maggio

http://www.gazzetta.it/Ciclismo/05-02-20...2645.shtml
 
Rispondi
#3
Il commento di Fabio a caldo è tanto sintetico quanto significativo: “I primi 30 chilometri sono piatti, la seconda parte è molto impegnativa. Bisognerà gestirsi molto bene. Si passa tra le vigne in mezzo a un panorama davvero spettacolare. Penso che ne faremo almeno un altro, di sopralluogo”.

Ed ecco la reazione di Giuseppe Martinelli: “Mi viene da dire che la prima parte è quasi un rettilineo unico di 30 chilometri, curve assenti, 3-4 rotonde dove comunque si entra a grande velocità. Nella seconda parte però la musica cambia, e gli specialisti potrebbero perdere anche più di quello che si pensa. Non ci sono salite dure ma è tutta vallonata. Arriveremo a uno sforzo di circa un’ora e 20’, sicuramente non ci sarà bisogno di un cambio di bicicletta. Ha ragione Fabio, gestirsi sarà fondamentale, così come decisivo risulterà l’approccio. Perché sarà davvero una giornata chiave del prossimo Giro”.

(gazzetta.it)
 
Rispondi
#4
Giro d'Italia,Treviso celebrerà la nobile sconfitta di Massignan
Prima della crono Treviso-Valdobbiadene, sarà ricordata la tappa

[Immagine: showimg.php?cod=76821&resize=10&tp=n]

Facile cantare la vittoria, anche quando è effimera. Il Giro a Treviso celebra la nobilissima sconfitta. Per il 22 maggio, la sera prima della partenza della tappa a cronometro Treviso-Valdobbiadene, l'assessorato allo Sport, tra le altre iniziative, ha messo in cantiere una serata, sotto la duecentesca e affrescata Loggia dei Cavalieri, che s'impernierà sulla "Storia di Imerio", una kermesse dello scrittore e performer Marco Ballestracci e con la presenza di Imerio Massignan, della quale si sta occupando con passione anche l'amico Antonio Frigo, della “Tribuna” . Partendo dalla tappa (perduta) del Gavia con tre forature e vittoria di Gaul, ci sarà il tempo e il modo, accompagnati dal suono di una fisarmonica "molto francese", di dar vita a una specie di intervista sulla gloria e sulla sconfitta onorevole. Una buona lezione di sport e uno spettacolo che si farà amare.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#5
Giro d'Italia, Uran e Brambilla in ricognizione per la crono
Gli uomini della Etixx Quick Step impegnati in terra veneta

Rigoberto Uran e Gianluca Brambilla hanno effettuato oggi una ricognizione della quattordicesima tappa del Giro d’Italia, la crono che porta da Treviso a Valdobbiadene. Con i due corridori della Etixx Quick Step c’erano l’allenatore Koen Pelgrim e direttore sportivo Davide Bramati.
«È una crono lunga a 59 chilometri - ha detto Pelgrim - e sarà difficile distribuire correttamente le energie, perché i primi 30 km sono pianeggianti, ma c’è il rischio di affrontarli troppo velocemente e di pagare dazio nella seconda parte, che è più difficile e presenta alcune salite dure. Tecnicamente non è una crono difficilissima, ma sarà certamente una prova importante, anche a livello di concentrazione».

«È un bel percorso e mi piace molto - ha detto Uran -, arrivando al termine della seconda settimana di Giro vedrà tutti i corridori con le energie già un po’ al limite. E potrebbe essere importante per la classifica generale, perché sarà uno sforzo di 75-80 minuti, nella prima parte è davvero una crono piatta, ma quando si sale sulle piccole colline si deve prestare la massima attenzione. È un percorso completamente diverso da quello dello scorso anno ma sono fiducioso perché mi si adatta perfettamente. In più sono il campione nazionale colombiano e mi piacerebbe fare bene nella cronometro per rappresentare al meglio il mio Paese».

«È una crono lineare - aggiunge Brambilla - adatta agli specialisti, con un lungo tratto in cui devi stare sempre in posizione aerodinamica e spingere forte. Dopo la prima parte, sarà importante vedere quello che è rimasto nelle riserve energetiche. E l'ultima parte può fare la differenza».

thumblarge
thumblarge
thumblarge






tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#6
Nell'altimetria è indicato il mio paese(Visnadello).

Passeranno proprio davanti a casa mia.
 
Rispondi
#7
Raga ho un obiettivo per quando passeranno di qua i corridori, essere invitato al processo, quando lancio l'asctagh #vogliamoPagliaalProcesso Rockeggio
 
Rispondi
#8
Qui gli idoli di Duilio prenderanno ore ed ore...
 
Rispondi


[+] A 2 utenti piace il post di Manuel The Volder
#9
Come in tutte le tappe, del resto Occhiolino
 
Rispondi
#10
Certo che prima che si ritiri Purito, come diceva Manuel, una crono piatta di 60 km con l'arrivo nel garage di casa sua devono fargliela.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)