Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Mathieu Van Der Poel
#1
Questo al momento, così tanto perché non c'ha niente da fare, sta dominando in lungo e in largo nella mtb con uno scafoide rotto.

Fortunati gli stradisti che per ora non c'ha voglia.

Sfortunati noi a non poter godere anche su strada di uno dei primi 3/4 al mondo per talento.
 
Rispondi
#2
arriverà anche su strada immagino.. ha solo 23 anni
 
Rispondi
#3
Arriverà su strada ma dopo Tokyo 2020
 
Rispondi
#4
Quest'anno temo che non lo vedremo nemmeno fare qualche corsa in estate come nelle stagioni passate, dato che è impegnato con la mtb.

Comunque fare tutte queste discipline fa decisamente bene.

La mtb è ingombrante, ma, fosse per me, qualsiasi pro in inverno un po' di pista o di cross dovrebbe farlo.
 
Rispondi
#5
Invece per come la vedo io la preparazione nel mio piccolo non puoi correre d'inverno... puoi fare giusto 2 gare così per gioco come ha fatto qualche volta Stybar ma 1 o non puoi competere o 2 non c'entrano niente col programma da mantenere
 
Rispondi
#6
Vallo a dire a Eddy Merckx.
 
Rispondi
#7
Guarda caso altra epoca...
 
Rispondi
#8
Parliamo, allora, dell'attuale vincitore del Giro delle Fiandre e plurivincitore di sei giorni.

Somaro....te e la tua preparazione Facepalm
 
Rispondi
#9
Boh io che caxxo ne so dei suoi programmi ma mi pare un unicum
 
Rispondi
#10
Van Baarle nel 2017 podio alla sei giorni di Rotterdam....poi 4° al Fiandre.

E non parliamo di WVA quest'anno.

Certo, magari, uno stradista può anche non fare tutto il calendario come uno specialista.

Ma un po' di roba qua e là farebbe bene.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)