Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Trek - Segafredo 2016
#1
Presentazione del team Trek Factory Racing per la stagione 2016: i corridori che andranno a comporre l'organico della squadra; la composizione dello staff tecnico; l'abbigliamento tecnico (maglia, completo) e il materiale tecnico (biciclette, componentistica); il calendario delle corse.

Trek - Segafredo
Stati Uniti d'America



Informazioni
Sigla UCI: -
Licenza: World Tour
Affiliazione: Stati Uniti d'America

Indirizzo:
Trek Factory Racing
Filliersdreef 11,
9800 Deinze,
UNITED STATES OF AMERICA
divisa





Organico
Eugenio Alafaci
Julian Arredondo
Fumiyuki Beppu
Julien Bernard
Jack Bobridge
Niccolò Bonifazio
Fabian Cancellara
Marco Coledan
Stijn Devolder
Laurent Didier
Fabio Felline
Ryder Hesjedal
Markel Irizar
Bauke Mollema
Giacomo Nizzolo
Yaroslav Popovych
Grégory Rast
Kiel Reijnen
Frank Schleck
Peter Stetina
Jasper Stuyven
Edward Theuns
Boy Van Poppel
Riccardo Zoidl
Haimar Zubeldia



Staff tecnico
General Manager: Luca Guercilena

Direttori Sportivi: Kim Andersen, Adriano Baffi, Dirk Demol, Alain Gallopin, Luc Meersman.

Biciclette: Trek Bikes






 
Rispondi
#2
Chiusa la rosa della Trek Factory Racing per la stagione 2016. Ai 18 confermati della stagione precedente, si sono aggiunti gli ingaggi di Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin), Niccolò Bonifazio (Lampre-Merida), Peter Stetina (BMC Racing Team), Edward Theuns (Topsport Vlaanderen-Baloise), Kiel Reijnen (Unitedhealthcare), Julien Bernard (stagista) e Jack Bobridge (Budget Forkflits).
Salutano invece Busche (UnitedHealthcare), Jungels (Etixx-Quick Step), Roulston (ritirato), Sergent, Silvestre, Steegmans (ritirato), Danny van Poppel (Team Sky), Vandewalle e Watson.

Trek Factory Racing 2016

Nuovi acquisti: Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin), Niccolò Bonifazio (Lampre-Merida), Peter Stetina (BMC Racing Team), Edward Theuns (Topsport Vlaanderen-Baloise), Kiel Reijnen (Unitedhealthcare), Julien Bernard (stagista), Jack Bobridge (Budget Forkflits).

Confermati: Eugenio Alafaci, Julian Arredondo, Fumy Beppu, Fabian Cancellara, Marco Coledan, Stijn Devolder, Laurent Didier, Fabio Felline, Markel Irizar, Bauke Mollema, Giacomo Nizzolo, Yaroslav Popovych, Gregory Rast, Fränk Schleck, Jasper Stuyven, Boy Van Poppel, Riccardo Zoidl, Haimar Zubeldia
 
Rispondi
#3
Una squadra piena di giovani interessanti, da seguire soprattutto Cancellara, Devolder, Hesjedal, Popovych, Rast, Schleck e Zubeldia Rockeggio

E meno male che Roulston e Steegmans si sono ritirati così hanno svecchiato un po'
 
Rispondi
#4
Fosse solo l'età media... :-/

Il problema di 'sta squadra è che non ha né capo né coda, non ha un'identità propria. E ci sta benissimo: dopo due grandi accentratori come Andy e Cancellara, vivere qualche stagione di transizione è da mettere in conto. Certo che anche questa campagna acquisti è sembrata fatta su cosa passasse il convento, senza una grandissima logica di ricostruzione: vediamo se azzeccano il colpo Theuns. Jungels, per dire, è stato un mezzo fallimento. Sese
 
Rispondi
#5
Bonifazio è un gran colpo, il resto è veramente orribile. Davvero si fatica a capire la logica, ad esempio perché prendere Bernard e non Basso, che da stagista ha fatto meglio e nel finale di stagione è stato tra i migliori in assoluto in Italia? Theuns probabilmente farà la fine di Vanbilsen e Van Asbroeck, i due americani non hanno nessun margine di crescita e Bobridge è solo un pistard, totalmente inadatto al ciclismo europeo. Poi appunto quando confermi 6 corridori con più di 35 anni (e ne aggiungi un altro) si vede che hai qualche problema a programmare.
Poi hanno confermato corridori in evidente difficoltà come Arredondo, B.Van Poppel, Stuyven, Zoidl, tutta gente che se non si dà una mossa è totalmente inutile nel World Tour. Un'ultima grande stagione di Cancellara potrebbe salvarli per il 2016, ma serve anche concretezza da Nizzolo
 
Rispondi
#6
Stuyven ha vinto alla Vuelta prima di doversi ritirare, sta calmino Rockeggio
 
Rispondi
#7
Il dubbio di Bonifazio è legato alla coesistenza con Nizzolo: non vorrei che si trovassero a pestarsi i piedi. Certo che se Nizzolo non porta a casa mai nulla, fan presto poi a liberarlo per qualche squadra più piccola alla quale anche solo i piazzamenti fan molto comodo.

Il discorso di Bobridge penso vada letto in ottica olimpica: una medaglia, anche se in un'altra disciplina, fa sempre comodo. Sese

Condivido il rinnovo dei Devolder, dei Rast ecc: Cancellara comunque vorrà lasciare il segno, e conviene liberare i gregari una volta che il capitano si sarà fatto da parte. Mentre tutti quei mezzi (o anche un quarto :-/) di capitani per le corse a tappe proprio non li capisco un granché... Boh
 
Rispondi
#8
Bobridge comunque la medaglia la vincerà col quartetto, è pur sempre una medaglia olimpica, però non so quanta promozione riescono a farsi con una cosa del genere. Però sarebbe notevole una tripletta con medaglie in tutte le specialità del ciclismo: Bobridge su pista, McConnell-Batty nella mountain bike e Cancellara su strada (crono ovviamente).
Bonifazio-Nizzolo non penso ci saranno problemi, specie con Van Poppel che è andato via. Anzi in certe gare si possono dare una mano, per quanto entrambi mi sembrano molto a disagio nel ruolo di ultimo uomo
 
Rispondi
#9
Boh, non so: mi sembrano un po' troppo simili, e appunto come ultimo uomo non convincono nessuno dei due (vedi Bonifazio alla Sanremo o Nizzolo a Baku). Per dire, al Giro chi porti? Entrambi?! Mah...

Ovvio, se fosse rimasto pure Van Poppel a Bonifazio conveniva restare alla Lampre. Asd
 
Rispondi
#10
Nizzolo, Bonifazio, Felline: la Trek scende in campo
A Milano, un divertente 5 contro 5 a calcetto tra ciclisti e staff del team americano per dare il via alla nuova stagione

[Immagine: trek-kHm-U130965467155PxC-620x349@Gazzet...1511172126]
Ciclisti e staff della Trek si sfidano a calcetto

La nuova stagione della Trek inizia... dal pallone. Oggi a Milano, una partitella in famiglia ha segnato la fine delle, seppur brevi, vacanze: cinque contro cinque, ciclisti contro staff. Da una parte Giacomo Nizzolo, Eugenio Alafaci, Fabio Felline, Marco Coledan e il nuovo arrivato — ma già pienamente integrato — Niccolò Bonifazio; dall'altra il general manager Luca Guercilena con Adriano Baffi, Stefano Cerea, Mauro Adobati e Yaroslav Popovich "in prestito". Tiri, gol, risate e la vittoria finale che va ai ciclisti. "Con una netta supremazia" aggiunge Giacomo Nizzolo. Anche per il velocista milanese, da domani si inizia a guardare al 2016 con i primi allenamenti.



Per la prossima stagione la Trek potrà contare sui giovani Edward Theuns e Niccolò Bonifazio, l'organico è stato poi rafforzato con gli arrivi di Peter Stetina, Jack Bobridge e Kiel Reijnen mentre per i grandi giri si è aggiunta l'esperienza di Ryder Hesjedal, re del Giro 2012. Oltre al nutrito gruppo italiano, sempre a caccia di vittorie, le punte di diamante saranno l'olandese Bauke Mollema e Fabian Cancellara, all'ultima stagione prima del ritiro.

m.baz. (@ilbazzo) per gazzetta.it
http://www.gazzetta.it/Ciclismo/17-11-20...7155.shtml
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)