Login Registrati Connettiti via Facebook



Non sei registrato o connesso al forum.
Effettua la registrazione gratuita o il login per poter sfruttare tutte le funzionalità del forum e rimuovere ogni forma di pubblicità invasiva.

Condividi:
Girobio 2017
#1
10-19 Giugno 2011
GiroBio
Giro Ciclistico d'Italia Dilettanti U27


[Immagine: showimg.php?cod=39504&tp=n]


Le Tappe:

10.06.2011, 1^ tappa: CIVITELLA DEL TRONTO-MARTINSICURO, 144 km

[Immagine: 11girobio1.png]

11.06.2011, 2^ tappa: PESCARA-RODI GARGANICO, 175.2 km

[Immagine: 11girobio2.png]

12.06.2011, 3^ tappa: SAN SEVERO-BENEVENTO, 154.4 km

[Immagine: 11girobio3.png]

13.06.2011, 4^ tappa: BENEVENTO-MONTECASSINO, 166.4 km

[Immagine: 11girobio4.png]

14.06.2011, 5^ tappa: SORA-CAMPO IMPERATORE, 161.7 km

[Immagine: 11girobio5.jpg]

15.06.2011, 6^ tappa: GIULIANOVA-ALBA ADRIATICA, 12 km (cronometro)

[Immagine: 11girobio6.jpg]

17.06.2011, 7^ tappa: LONATO DEL GARDA-MAROSTICA, 163.2 km

[Immagine: 11girobio7.png]

18.06.2011, 8^ tappa: BASSANO DEL GRAPPA-GALLIO, 186.5 km

[Immagine: 11girobio8.png]

19.06.2011, 9^ tappa: ASIAGO–ASIAGO, 123 km

[Immagine: 11girobio9.png]


I Partecipanti: QUI (.pdf)


Sito Web della Corsa: www.girobio.com
 
Rispondi
#2
GiroBio, è questo il fine settimana decisivo...
Sabato 23 Marzo. Oggi. Ultimo giorno di gara per il "Toscana, terra di ciclismo". Primo giorno del lungo weekend pasquale. Il GiroBio rimane ancora sullo sfondo eppure, nessuna gara, come quelle che si correranno nei prossimi 4 giorni è mai stata così decisiva in vista dell'edizione 2011 del rinato Giro d'Italia Baby.

13 GARE DECISIVE - Basti pensare che da oggi a martedì si correranno in Italia la bellezza di 13 gare e che dopo di queste, le gare utili per accumulare altri punti saranno solo quelle del fine settimana del 1° maggio. Dopo il dietrofront della Fci che nei mesi invernali aveva annunciato che a determinare la partecipazione al GiroBio sarebbe stata la classifica finale della Coppa Italia, si è tornati dunque a ri-spolverare la vecchia classifica di rendimento, limitata, però, a soli 10 atleti per società, ampliata ai primi 10 arrivati delle gare nazionali ed internazionali e senza contare i punti ottenuti in nazionale.

Insomma, ancora una volta non è consentito fare previsioni o proiezioni rispetto agli anni passati perchè, se lo scorso anno la "quota salvezza" era fissata a 30 punti (con le ultime due squadre a pari merito, ndr) quest'anno tutto potrebbe cambiare.

Iniziamo con il dire che la classifica, eccezion fatta per le prime nove posizioni, è ancora molto corta e che, chi attualmente si trova in decima fila, potrebbe vedersi scavalcato in un solo giorno da chi occupa la 30^ posizione.

NOVE SORELLE - Zalf, Trevigiani, Hopplà, Casati, Palazzago, Mantovani e Delio Gallina possono già esultare avendo praticamente la matematica certezza di prendere il via al prossimo GiroBio. Basterà solo chiudere gli occhi e attendere il 1° maggio, invece, per Fausto Coppi Gazzera e Bedogni Grassi, attestate attorno a quota 40 punti, un livello che sembra, obiettivamente, non raggiungibile contemporaneamente da 20 squadre.

Alle spalle di queste nove sorelle, la bagarre è più che aperta: in soli 20 punti, infatti, sono raccolte ben 20 formazioni che si giocheranno gli altri 11 posti disponibili. Una situazione magmatica, se si pensa che una sola vittoria (al Gp Liberazione, al Giro del Belvedere o al Palio del Recioto) potrebbe fruttare la bellezza di 15 punti.

A ciò si aggiunga che dalla lista delle prime 20 (anzi 21 perchè se la classifica si chiudesse oggi avremo ancora una volta il 20° posto condiviso tra Marchiol e Gragnano), rimangono attualmente escluse squadre molto competitive e già presenti nelle principali manifestazioni come la Brunero, la Petroli Firenze, la Cerone, il Team Futura, la Maltinti, la Scap Foresi, la Bata, la Gavardo, la Bibanese e la Montegranaro.

LA SITUAZIONE RISPETTO AL 2010 - L'ultima analisi riguarda il confronto della situazione attuale con le 21 squadre italiane che avevano preso parte all'edizione 2010 del GiroBio: detto della diversità di parametri adottati nell'assegnazione dei punti, si nota comunque un sensibile cambiamento degli equilibri in campo nazionale. Zalf e Trevigiani, infatti, hanno solo qualche punto in più rispetto alle immediate inseguitrici e non più del doppio della terza qualificata come accadde lo scorso anno.

Tra le sorprese con il segno più, da segnalare la crescita della Mantovani Cicli Fontana, dell'Aran, della Casati Named (anche grazie all'abbinamento con il team Aurora) e l'exploit della Fausto Coppi Gazzera Videa. Qualche difficoltà in più, invece per la Bedogni, la Lucchini e la Mastromarco. In ritardo, rispetto al 2010, anche la Gavardo che però anche un anno fa riuscì a conquistare i punti necessari solo in extremis. Nonostante sia mancata fino a ieri la vittoria alla Palazzago 2011, i ragazzi di Locatelli si sono piazzati in quinta posizione a suon di piazzamenti di prestigio, mentre è segnalato in crescita il Team Colpack che ha accusato, come nel 2010, una partenza piuttosto "lenta".

Bene la Caparrini e la Podenzano, straordinario, invece, il rendimento di Team Brogio e Team Brilla, entrate in gruppo senza alcun timore reverenziale e in piena bagarre per aggiudicarsi un posto nella gara più attesa della stagione.

Caduta libera, invece, per la Maltinti e la Marchiol che, orfana di Elia Viviani non è riuscita a lanciare come tutti si auspicavano il talento azzurro di Loris Paoli. Assenti, infine, dalla lotta per il GiroBio la Ort Reale Mutua che ha chiuso i battenti, il Team Unico1 che come Team Trentino aveva guadagnato lo scorso anno la 7^ posizione e il Team Idea, che come il gruppo di Mariano Piccoli e Gilberto Simoni, non ha avanzato la richiesta di partecipazione.

Ultimissima postilla: per ognuno dei 20 team che si qualificheranno, l'onore e l'onere di prendere parte alla Coppa Italia a metà maggio, per non essere costretti a dar vita ad un ripescaggio che riaprirebbe la selezione.

La classifica attuale per il GiroBio 2011:
1 GS ZALF DESIREE FIOR 195
2 TREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI 107
3 HOPPLA' TRUCK IT. MAVO VALDARNO PR 106
4 TEAM CASATI NAMED 74
5 UC PALAZZAGO ELLEDENT RAD LOGISTICA 68
6 MANTOVANI FONTANA 64
7 DELIO GALLINA S.INOX TONOLI 53
8 US FAUSTO COPPI GAZZERA 43
9 BEDOGNI GRASSI NATALINI 37
10 ARAN D'ANGELO & ANTENUCCI FARNESE 31
11 GENERALI BALLAN 29
12 TEAM LUCCHINI MANIVA SKI TRE COLLI 29
13 GS MASTROMARCO 27
14 PODENZANO AURORA SPORT 23
15 CAPARRINI LE VILLAGE VIBERT ITALIA 22
16 TEAM COLPACK 22
17 TEAM BRILLA BIKE 19
18 SC MONTURANO 18
19 ASD BROGIO 18
20 MARCHIOL EMISFERO SITE 17
21 GRAGNANO SPORTING CLUB 17
22 BRUNERO CAMEL PEDALANDO IN LANGA 16
23 PETROLI FIRENZE 16
24 CERONE VALLE ORCO E SOANA 15
25 FUTURA TEAM MATRICARDI 14
26 GS MALTINTI LAMPADARI 13
27 BRISOT GAIAPLAST BIBANESE 13
28 SCAP FORESI PREF.EURONICS-MERIDA 12
29 S.C. F.W.R. BATA CICLISMO 11
30 CYCLING TEAM FRIULI 10
31 GS GAVARDO TECMOR 7
32 VEGA PREFABBRICATI MONTAPPONE 5
33 SC CALZATURIERI MONTEGRANARO 3
34 DRAGONE VEJUS SPORT 2
35 CICLISTICA MALMANTILE ROMANO GAINI 0
36 PROGETTO CICLISMO EVO 0
37 SC SERGIO DAL FIUME 0

Le 21 squadre qualificatesi nel 2010:
1 UC TREVIGIANI BOTTOLI 268
2 GS ZALF DESIREE FIOR 261
3 BEDOGNI GRASSI NATALINI 120
4 DELIO GALLINA S.INOX 97
5 TEAM HOPPLA' MAGIS MAVO INFISSI 83
6 MARCHIOL 74
7 TEAM TRENTINO 67
8 MANTOVANI CYCLING TEAM FONTANA 65
9 CASATI NCC PERREL 62
10 GS MASTROMARCO 60
11 LUCCHINI UNIDELTA 57
12 GS MALTINTI LAMPADARI 49
13 GS GAVARDO TECMOR 47
14 PALAZZAGO 46
15 DE NARDI COLPACK BERGAMASCA 46
16 ORT REALE MUTUA 43
17 BRUNERO CAMEL 34
18 TEAM SCAP PREF. FORESI 31
19 TECNINOX STERILTOM PODENZANO 30
20 GENERALI 30
21 ARAN COGEM BLS ODOARDI 30

Andrea Fin - ciclismoweb.net
 
Rispondi
#3
DILETTANTI. Il Giro Bio unirà tutta l'Italia
Oggi la Coppa Italia regalerà le ultime emozioni con la cronometro a squadre e stasera, presso il centro commerciale Il Leone di Lonato del Garda, sarà proclamata la squadra vincitrice che riprenderà a firmare un albo d’oro molto prestigioso ma soprattutto a sottolineare il forte spessore agonistico della scuola italiana.
Subito dopo la premiazione, ed in attesa della Garda Vintage di domani, i direttori sportivi incontreranno Giancarlo Brocci, presidente dell’asd Girobio, per la prima conoscenza tecnica di quello che sarà il Girobio 2011.
La gara si svolgerà dal 10 al 19 giugno: ”Sostanzialmente sarà una corsa a tappe in linea con le prime due edizioni – ha sottolineato Brocci -, con occasioni per tutti i corridori; la corsa sarà caratterizzata da due tappe impegnative, un tappone, una cronometro individuale completamente pianeggiante, tappe per velocisti e scattisti ma ci tengo a sottolineare anche un altro aspetto, in nove tappe porteremo l’entusiasmo del Girobio in nove regioni, partendo dal centro Italia, dirigendo al sud per terminare la corsa al nord”.
Andando un po’ più nel dettaglio, senza comunque togliere il gusto dell’annuncio di stasera, indichiamo le caratteristiche geografiche principali; la corsa muoverà dall’Abruzzo, dirigerà verso il Molise, la Puglia, quindi la Campania, il Lazio, di nuovo l’Abruzzo. L’architetto del Giro ha poi disegnato il percorso dirigendo decisamente al Nord Italia per la conclusione e la festa finale che avranno luogo ad Asiago.
Stasera Giancarlo Brocci annuncerà tappe di straordinario valore storico, culturale, religioso, turistico, sociale ed il Girobio si confermerà dunque una formidabile occasione di riscoperta del territorio italiano, della qualità sua gente e delle sue tradizioni. Nella filosofia del Girobio e dei suo forti valori, non solo sportivi.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#4
Che zona del Lazio?Dodgy
 
Rispondi
#5
(17-05-2011, 10:57 AM)dani the killer Ha scritto: Che zona del Lazio?Dodgy

dovrebbe esserci un arrivo a Montecassino e poi una partenza da Sora
 
Rispondi
#6
DILETTANTI. Da Civitella ad Asiago, ecco il Giro Bio 2011
Quello che partirà venerdì 10 giugno dall’Abruzzo e si concluderà in Veneto domenica 19 giugno attraversando diverse regioni del sud Italia sarà davvero un Girobio disegnato per dare merito alle aspettative di tutti i corridori, passisti, velocisti, scattisti e scalatori, ma che premierà senza dubbio un corridore di forte spessore atletico, in grado di mettersi in luce in salita come avvenuto nelle due ultime edizioni del Girobio, Giro d’Italia Under 27, organizzato dall’asd Girobio di Giancarlo Brocci: “mettiamo a disposizione del movimento la nostra passione e la conoscenza delle radici del ciclismo per proporre ai giovani che lo correranno un’occasione importante per la propria passione per il ciclismo in un Paese come l’Italia che offre scenari davvero straordinari ad ogni pedalata”.
Come promesso ieri, sabato 14 maggio, al termine della premiazione della Coppa Italia avvenuta a Lonato del Garda (BS) Giancarlo Brocci ha comunicato ai direttori sportivi un primo disegno generale delle tappe che caratterizzeranno il Girobio 2011.
Il raduno generale si svolgerà a Tortoreto Lido (TE), in un villaggio turistico nel quale alloggeranno i ragazzi, i massaggiatori e lo staff medico scientifico al seguito della corsa
Poi in sella: la prima tappa si svolgerà da Civitella del Tronto (TE) a Martinsicuro (TE). Questa prima giornata di gara avrà uno sviluppo di km 150 ed un dislivello di circa 1000 metri.
La seconda tappa andrà da Pescara a Rodi Garganico (FG) e sarà l’occasione per le ruote veloci del gruppo. La terza frazione andrà da San Severo (FG) a Benevento. Si tratta di una tappa collinare, con arrivo veloce in leggera salita. La quarta tappa andrà da Benevento all’Abbazia di Montecassino. La partenza effettiva sarà data da Pietrelcina, località natale di San Pio. Si tratta di una tappa piuttosto impegnativa con i suoi 3000 metri di dislivello compresa l’ascesa finale all’Abbazia (circa 8 chilometri e 500 metri), adatta ai passisti scalatori. La quinta tappa è una quelle da cerchiare con il colore rosso. Si andrà da Sora (FR) a Campo Imperatore (AQ) transitando per il centro storico di L’Aquila. La cronometro individuale caratterizzerà la sesta tappa, in programma tra Giulianova ed Alba Adriatica, su una distanza di circa 17 chilometri. Quindi la giornata di riposo.
Il Girobio ripartirà da Lonato del Garda (BS) per Marostica, con tre giri finali del circuito della Rosina. L’ottava sarà la tappa più dura con partenza da Bassano del Grappa (VI) con un passo inedito da scalare, il passo Brocon poi una salita con lo sterrato ed una pendenza media di circa il 10%; è tappa per scalatori puri con l’arrivo posto a Gallio. L’ultima tappa, con festa finale e partecipazione dei bambini ciclisti della Regione Veneto, andrà da Asiago ad Asiago; “una corsa di assoluto splendore”, l’ha definita Giancarlo Brocci sintetizzando la filosofia della corsa in questo che si annuncia lo slogan del Girobio 2011.
La competizione sarà riservato a 26 squadre. Altra novità rispetto alle due ultime edizioni è costituita dai trasferimenti dei corridori che avverranno in ammiraglia.

tuttobiciweb.it
 
Rispondi
#7
Andrò a MonteCassino,pare sia anche in salita l'arrivo,meglio di cosi!?Ave
 
Rispondi
#8
Il Girobio e l'entusiasmo dei suoi giovani protagonisti; al via anche una squadra del sud
Cresce ancora il gruppo dei giovani entusiasti di partecipare al Girobio, il Giro d’Italia under 27 che la settimana prossima inizierà a regalare le prime emozioni dall’Abruzzo, regione che di giorno in giorno manifesta il proprio forte interesse per una corsa così importante e coinvolgente come quella organizzata dal gruppo diretto da Giancarlo Brocci. Alla gara, dal punto di vista tecnico organizzata dal GS Emilia di Adriano Amici, vedrà al via ben 29 squadre.

Alle 28 già selezionate in passato si è aggiunta nei giorni scorsi anche la Vejus TMF Euroservicegroup, cioè l’unica squadra campana di dilettanti che tanto ha desiderato e sognato questa partecipazione, ottenuta grazie alla disponibilità del presidente federale Renato Di Rocco e del presidente Giancarlo Brocci: “mi sembrava un bel segnale per tutto il movimento ciclistico del sud Italia che di cui si è fatto importante portavoce il presidente Di Rocco – ha spiegato Brocci – saranno quattro i corridori di questo team che è l’unico che promuove l’attività dilettantistica in Campania. Noi organizzatori siamo ben felici di farli partecipi di un evento che vede protagonisti tutti i migliori team italiani”.

Il raduno generale per corridori e staff medico è fissato la sera di mercoledì 8 giugno Al Welcome Village di Tortoreto Lido (TE) – Riviera D’Abruzzo mentre le operazioni di accredito e verifica licenze sono in programma giovedì 9 giugno all’Auditorium di Ancarano (TE). La prima tappa si disputerà da Civitella del Tronto a Martinsicuro poi il Giro si svilupperà verso il sud, la Puglia, la Campania, per tornare al centro con il Lazio e di nuovo l’Abruzzo prima di puntare al nord per la conclusione ad Asiago.

Come sempre il Girobio non si rivela solo la corsa affascinante che ormai tutti conoscono ed apprezzano. Al Girobio il ciclismo si vive in tutti suoi risvolti culturali, storici, spirituali o di semplice evasione insieme ai compagni di avventura ma sempre con intensità, rigore e spessore morale. Quest’anno il programma prevede serate assolutamente da non perdere, non solo da parte dei ragazzi ma anche dai direttori sportivi e dai dirigenti di società.

Calendario iniziative culturali GIROBIO:

9 giugno serata di BENVENUTO con il Presidente Giancarlo BROCCI
Ore 21, il presidente Giancarlo Brocci presenta il GIROBIO ai ragazzi
A seguire MUSICA e SPETTACOLI con gli ANIMATORI del Villaggio Welcome Riviera d’Abruzzo

10 giugno PIECE TEATRALE dell’attore Emanuele Arrigazzi
ore 21 L’attore teatrale Emanuele Arrigazzi metterà in scena la piece “doping: una società malata”, monologo di 45 minuti raccontato pedalando sui rulli.

11 giugno SERATA DI MUSICA E SPETTACOLI organizzata dagli ANIMATORI del Villaggio Welcome Riviera d’Abruzzo

12 giugno SERATA BARTALI dedicata alla SPIRITUALITA’ di Gino e PADRE PIO
ore 21 proiezione immagini del viaggio di Gino Bartali tra Firenze ed Assisi per trasportare documenti falsi utili a celare l’identità di cittadini ebrei e rifugiati politici, perseguitati dal regime nazista. Con noi la presenza di Andrea Bartali e dell’Arcivescovo di Benevento.

13 giugno SERATA dedicata all’assedio dell’Abbazia di Cassino. Proiezione di un FILM e racconti storici della seconda Guerra Mondiale.

14 giugno SERATA DI MUSICA E SPETTACOLI organizzata dagli ANIMATORI del Villaggio Welcome Riviera d’Abruzzo

15 giugno SERATA COPPI. PIECE TEATRALE sul CAMPIONISSIMO
ore 21 l’attore Emanuele Arrigazzi torna dai ragazzi coi suoi rulli e la sua voce…

16 giugno “LA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI UN GRUPPO SPORITIVO”
SERATA DEDICATA AI DIRETTORI SPORTIVI, relatrice la d.ssa Daniela Isetti
Ore 21 forum su sponsorizzazioni e aspetti amministrativi della gestione di un
gruppo sportivo.

17 giugno SERATA GIANNETTO CIMURRI, dedicata AI MASSAGGIATORI
Ore 21 proiezione di immagini e memorie tratte dal libro di Paolo Alberati “Giannetto Cimurri, la mano santa dei campioni”. Con la presenza di Giorgio Cimurri, figlio di Giannetto.
Giovanni Battaglin vincitore del Giro d’Italia Dilettanti del 1972 e di Vuelta Espana e Giro d’Italia dei professionisti del 1981, ci farà regalo della sua presenza all’arrivo di tappa di Pianezze.

18 giugno SERATA di SALUTO
Ore 21 il presidente Giancarlo Brocci saluterà i ragazzi del GIROBIO

Tra i giorni 18 e 19 giugno Ivan Basso Ci farà il regalo della sua presenza all’arrivo della tappa di Asiago e sarà nella struttura insieme ai ragazzi.

Saranno cinque le classifiche a disposizione dei corridori; la classifica individuale a tempo (maglia Regione Toscana), la classifica individuale a punti (maglia Rigoni di Asiago), la classifica di miglior scalatore (maglia Abruzzo Turismo – Costa dei Parchi), la classifica dei traguardi volanti (maglia Garda Vintage – shopping center Il Leone di Lonato del Garda), la classifica etica (maglia Terre di Siena – L’Eroica).

Al Girobio 2011 parteciperanno 29 squadre; 20 di loro hanno acquisito il diritto in base al regolamento, 5 sono le straniere che hanno chiesto di partecipare, 4 sono le squadre invitate dall’organizzazione:

Squadre straniere:
COLOMBIA
PAESI BASCHI
POLONIA – MGK VIS NORDA WHISTLE
RUSSIA - ITERA KATUSHA TEAM
SVIZZERA – VC MENDRISIO PL VALLI ASSOS

Squadre italiane:
ARAN CUCINE - D’ANGELO&ANTENUCCI – FARNESE VINI BLS
BEDOGNI GRASSI NATALINI – ANICO FAMA’
CAPARRINI LE VILLAGE – DANTON VIBERT ITALIA
CERONE RODMAN LEONE
GENERALI BALLAN
GRAGNANO SPORTING CLUB
GS GAVARDO TECMOR
GS MASTROMARCO CHIANTI SENSI BENEDETTI
HOPPLA' TRUCK ITALIA MAVO INFISSI
LUCCHINI MANIVA SKI
MANTOVANI CYCLING - TEAM FONTANA
PALAZZAGO ELLEDENT
SCAP PREFABBRICATI FORESI – EURONICS MERIDA
SC FWR BATA CICLISMO
SC MONTURANO CIVITANOVA CASCINARE
TEAM BRILLA BIKE PASTA MONTEGRAPPA
TEAM CASATI NAMED
TEAM COLPACK
TEAM DELIO GALLINA S.INOX TONOLI
TREVIGIANI DYNAMON BOTTOLI
US FAUSTO COPPI GAZZERA VIDEA
VEGA PREFABBRICATI
VEJUS – TMF – EUROSERVICEGROUP – BH BIKES
ZALF DESIREE FIOR

Intanto il video promozionale del Girobio fa volare i numeri degli appassionati che iniziano a gustare il clima del Girobio:
http://www.italiaciclismo.net/cgi-bin/vi...ro_bio.flv

RAISPORT 2 seguirà il Girobio con un servizio giornaliero di almeno 30 minuti con commento di Piergiorgio Severini e Gigi Sgarbozza, regia di Francesca Portinari.

comunicato stampa GiroBio - girobio.com
 
Rispondi
#9
Girobio, poche ore al raduno di Tortoreto Lido
A poche ore ormai dal raduno generale del Welcome Village Riviera d’Abruzzo di Tortoreto Lido (TE) il Girobio si prepara a regalare le prime forti emozioni. La gara prenderà inizio da Civitella del Tronto venerdì 10 giugno con la prima tappa fino a Martinsicuro e si concluderà domenica 19 giugno ad Asiago, in provincia di Vicenza. Il GS Emilia di Adriano Amici ha messo a punto tutti gli aspetti tecnici che caratterizzeranno la corsa mentre i dirigenti dell’asd Girobio si stanno preparando ad accogliere al meglio corridori, tecnici e dirigenti delle squadre partecipanti, una carovana mobile di circa 600 persone.

Tra i più sinceri ed entusiasti sostenitori del Girobio c’è Salvatore Allocca, assessore allo sport della Regione Toscana che assegnerà la maglia di leader della classifica generale: “Lo scorso anno ebbi a dire, nel mio saluto ai partecipanti – ha sottolineato Allocca - che una delle prime cose delle quali come assessore allo sport mi accingevo ad occupare era proprio il Girobio. Voglio pensare che proprio dall'esempio di Girobio, dove la parola “bio” è coniugata, oltre al rispetto per i luoghi attraversati, a correttezza, etica e serietà di controlli, sia maturata l'dea, presentata lo scorso primo giugno, di una carta etica dello sport attraverso la quale la Regione definisce i principi fondamentali di lealtà e di sportività che dovrebbero essere propri sia di ogni sportivo vero che di ogni associazione che voglia definirsi tale. Non è mai eccessivo ricordare ancora i valori dell'etica e della sportività quali elemento centrale del ciclismo e dell’intero sport, non per l’esistenza di controlli e sanzioni, bensì per il rispetto di un comune senso della correttezza della competizione, dove non si vince con l'inganno ma con sudore e lealtà e dove il risultato sportivo è frutto di allenamento, dedizione e sacrificio. Avete assolto un grande compito: quello di dimostrare che un ciclismo “pulito” è possibile, che i valori e gli uomini espressi dal grande ciclismo del passato, quello epico dei primi Giri d’Italia e di Francia di Coppi e di Bartali, quello capace di entusiasmare trasmettendo valori esiste e che questi ragazzi e queste società sportive ne sono gli esempi ed i prosecutori. In momenti nei quali le risorse economiche vanno facendosi sempre più incerte emergono le passioni e la dedizione di coloro che hanno creduto fin dall’inizio in questo progetto, e di tutti i ragazzi partecipanti ai quali auguro la vittoria più bella: portare sempre dentro di sé i valori sportivi e di vita che il ciclismo insegna”.

Ogni giorno sarà possibile seguire la tappa via web grazie alla cronaca online di Italiaciclismo.net e girobio.com. Filmati della gara saranno caricati sui siti pianetagiovani.tv e girobio.com. La RAI ha predisposto un palinsesto quotidiano di Raisport 2 con il commento tecnico di Piergiorgio Severini e Gigi Sgarbozza, regia di Francesca Portinari.

Il Girobio 2011 si rivela molto interessante anche all’estero; quest’anno saranno al seguito 5 giornalisti russi che realizzeranno servizi e filmati sulle caratteristiche proprie ed uniche della gara attraverso le emozioni della squadra russa ITERA – Katusha.

comunicato stampa GiroBio - girobio.com
 
Rispondi
#10
L'edizione 2011 del GiroBio deve registrare l'inaspettato forfait della selezione della Colombia, vincitrice nel 2009 con Sarmiento e nel 2010 con Betancourt, a causa di problemi legati al rilascio dei visti.
 
Rispondi
  


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)